L'addestramento Ottimale di esercizio aerobico può avvantaggiare i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare

Un ricercatore di terapia fisica con il Banco di IU dei Servizi di Ripristino e di Salubrità all'Università Indianapolis dell'Università-Purdue dell'Indiana ha ricevuto $465.000 Istituti Nazionali della concessione di Salubrità per ottimizzare l'addestramento di esercizio aerobico per i pazienti con ipertensione arteriosa polmonare, i dati di scopo suggeriscono potrebbero diminuire la morbosità e la mortalità fra quelle con la malattia.

Tradizionalmente, era stato pensato che questi pazienti, che spesso lottano per camminare attraverso una stanza o scalano un volo delle scale, non dovrebbero esercitarsi, ha detto Maria Beth Brown, un assistente universitario nel Dipartimento di Terapia Fisica.

“È soltanto nell'ultima decade che la prima prova è uscito che l'esercizio può essere approvazione e può anche essere utile„, Marrone ha detto. “Poiché è una terapia potenziale relativamente nuova c'è molto lavoro che deve essere fatto per ottimizzarlo, appena come con qualunque altra nuova terapia.„

L'ipertensione Polmonare è ipertensione che si presenta nelle arterie nei polmoni. I vasi sanguigni che portano il sangue dal cuore ai polmoni diventano stretti, forzando il cuore per lavorare più duro per pompare il sangue da parte a parte.

Come le configurazioni di pressione, il ventricolo destro del cuore devono lavorare più duro per pompare il sangue tramite i polmoni, finalmente inducenti il muscolo di cuore a indebolirsi e finalmente guastarsi.

Mentre i ricercatori ritengono l'esercizio è utile, il migliore approccio all'elevazione dei quei vantaggi ed a minimizzare i rischi ha ancora essere scoperto, Marrone ha detto.

“I Pazienti con ipertensione polmonare possono ottenere le pressioni polmonari estremamente alte durante l'esercizio,„ ha detto. “Così dovete domandarti che cosa le implicazioni di quella sono.„

Una cosa che accade con ipertensione polmonare è quella tolleranza per l'esercizio, anche distanze brevi di camminata, peggiora col passare del tempo, Dori ha detto. I Ricercatori ritengono che è dovuto in parte al venire a mancare del metabolismo del muscolo di cuore e del muscolo scheletrico generare efficientemente l'energia come hanno avuti prima dell'inizio della malattia.

L'esercizio Regolare si pensa che aiuti con l'intolleranza di esercizio nell'ipertensione polmonare perché l'esercizio è conosciuto per invertire o migliorare almeno il metabolismo energetico inefficiente di altre malattie, Marrone ha detto.

“Se possiamo trovare un protocollo di esercizio che migliorerà la pressione sanguigna nei polmoni e così il caricamento sul cuore destro, oltre a promuovere miglioramento nel metabolismo del cuore e del muscolo scheletrico, potremmo realmente rallentare la progressione della malattia,„ Dori ha detto.

Già ha verificato, per la prima volta, in un modello del ratto con un modulo delicato di ipertensione polmonare, l'uso di addestramento ad alta intensità di intervallo, che alterna i corti periodi di esercizio intenso con i periodi meno intensi di ripristino.

I risultati erano sensazionali, Marrone ha detto.

Ha trovato il miglioramento nelle pressioni sanguigne nei polmoni, non solo durante l'esercizio ma a riposo pure. Ulteriormente, l'ingrandimento nella dimensione del ventricolo destro, causata da ipertensione polmonare, è stato invertito.

“Non abbiamo veduto mai l'inversione dell'ipertrofia del cuore destro,„ ha detto. “Il Mio primo pensiero era questo non può essere giusto, in modo dall'esperimento è stato ripetuto, ma abbiamo ottenuto ancora gli stessi risultati.„

Con la concessione di NIH, Brown ora condurrà il simile addestramento ad alta intensità di intervallo facendo uso di un modello del ratto con un modulo più severo di ipertensione polmonare per vedere se c'è tanto o più vantaggio quanto accaduto con un modulo delicato della malattia.

Impiegherà la telemetria impiantabile per misurare le pressioni polmonari durante l'esercizio nel suo modello del ratto, sopra il corso dello sviluppo e del trattamento di malattia, che non è stato fatto mai.

“Che è importante perché i pazienti non hanno sempre problemi quando stanno riposando appena. Li hanno quando stanno camminando attraverso la stanza o stanno andando su un volo delle scale,„ Dorano hanno detto. “Dobbiamo capire l'emodinamica durante lo sforzo fisico in modo da possiamo ottimizzare meglio i protocolli di esercizio.„

Con i risultati da uno studio più iniziale che ha mostrato una caduta delle pressioni polmonari ai livelli normali per un periodo in animali che hanno eseguito una singola sessione di esercizio, la ricerca di Brown determinerà quale protocolli di esercizio danno la migliore finestra di periodo delle pressioni polmonari normalizzate, Marrone ha detto.

“Che in sé potrebbe potenzialmente produrre un vantaggio enorme,„ Dori ha detto. “I Pazienti che si sono esercitati avrebbero giornalmente più di queste finestre di post-esercizio di pressione più bassa e meno caricamento sul cuore.„

Sorgente: Indiana University