Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La Northwestern University è sovvenzionato di $11,7 milioni NSC per usare la nanotecnologia per i trattamenti del cancro

La Northwestern University, una guida nella ricerca in nanotecnologia del cancro, ha ricevuto un quinquennale, concessione $11,7 milioni dall'istituto nazionale contro il cancro (NCI) per usare la nanotecnologia per sviluppare i trattamenti del cancro di prossima generazione.

Gli estesi sforzi per combattere il cancro durante le ultime decadi hanno provocato la diminuzione globale di tassi di mortalità del cancro. Le sfide di maggiore ancora rimangono, tuttavia, nella comprensione, individuare e trattare questa malattia altamente complessa ed il cancro continuano ad essere una causa della morte principale negli Stati Uniti ed universalmente.

Con il supporto di NSC, il nuovo centro di Northwestern University per eccellenza di nanotecnologia del Cancro (CCNE nordoccidentale) userà ai i nanoconstructs basati a nucleica chiamati acidi nucleici di Spherical (SNAs) per accedere agli ambienti intracellulari, per scoprire i nuovi aspetti di biologia del cancro e per creare le efficaci opzioni di trattamento del cancro.

SNAs è non tossico agli esseri umani, rendenti loro uno strumento versatile nella medicina. Sono stati inventati nel 1996 a nordoccidentale e sono stati usati per gli scopi terapeutici dal 2010.

Sotto la direzione dei ricercatori principali, della Repubblica del Chad A. Mirkin e del Dott. Leonidas C. Platanias, il CCNE nordoccidentale combina le resistenze e le risorse dell'istituto internazionale per nanotecnologia (IIN) e del centro del Cancro di Robert H. Lurie Comprehensive della Northwestern University.

Il centro unirà gli scienziati, gli ingegneri ed i clinici dai diversi campi, quali il nanoscience, la biologia del cancro, la chimica, la scienza dei materiali, la fisica, l'assistenza tecnica e la medicina. Funzioneranno verso l'obiettivo comune di sviluppare i nanostructures di SNA sospesi per entrare nella clinica come rivoluzionario, agenti di Cancro-uccisione per migliorare e salvare le vite dei pazienti che soffrono dal multiforme di glioblastoma e dal carcinoma della prostata, due dei moduli più micidiali di cancro.

Recentemente, il campo di nanotecnologia ha offerto un gran numero di strutture interessanti, i materiali e gli strumenti che stanno mostrando la promessa nell'elaborazione di nuove metodologie del trattamento e di rilevazione. Questi metodi hanno potuto permettere altamente efficace, hanno mirato e personalizzato alle soluzioni per la previsione delle prognosi come pure per la diagnosi precoce ed il trattamento dei pazienti che lottano con i cancri avanzati.

Inoltre, il nanoscience e la tecnologia stanno permettendo alle scoperte fondamentali nei campi di biologia, della genetica e dell'oncologia del cancro. All'interno di questi regni, a nanostructures basati a nucleica quali le opportunità interessanti di offerta di SNAs, perché possono essere usati per accedere a ed interagire nei modi unici con i sistemi biologici e le strutture, compreso le cellule tumorali ed i tumori, modulanti le loro vie genetiche intracellulari e riprogrammanti la loro biologia cellulare.

Il CCNE caratterizzerà i tre progetti (uno basato a scoperta e due di traduzione) ed una funzione di memoria. Il centro egualmente avrà partner a fini di lucro uniti per fornire alle le soluzioni basate a nanotecnologia novelle alle emissioni scoraggianti e complesse nella ricerca sul cancro e nel trattamento.

“Siamo soddisfatti di vedere la partecipazione continuata dello IIN dell'università Northwestern e centro del Cancro di Lurie nel NSC Alliance per nanotecnologia nel programma del Cancro,„ ha detto Piotr Grodzinski, Direttore dell'ufficio di NSC di ricerca in nanotecnologia del Cancro.

“Il professor Mirkin ed i suoi colleghi ha stabilito uno sforzo di grande successo ed è capace di innovazione rapida e traduzione di esplorazione della scienza alle applicazioni cliniche,„ ha detto. “La loro tecnologia di NanoFlare è un esempio eccezionale di questa.„

NanoFlares è acidi nucleici sferici con le memorie di nanoparticella dell'oro equipaggiate con DNA unico incagliato “chiarori.„ La tecnologia di NanoFlare è il primo all'approccio basato a genetica che può individuare le cellule tumorali in tensione nella circolazione sanguigna, molto prima che sistemino e formino un tumore pericoloso.

“Il supporto dall'istituto nazionale contro il cancro permetterà ai ricercatori di continuare a fare le scoperte Cancro-pertinenti significative che infine possono essere trasferite alla clinica e profondo urtare i cancri di modo sono studiati e trattati,„ Platanias ha detto.

Platanias è Direttore del centro del Cancro di Lurie e il Jesse, la Sara, il Andrew, la Abigail, Benjamin ed il professore di Elizabeth Lurie dell'oncologia alla scuola di medicina di Feinberg di Northwestern University.

L'edilizia sopra gli sviluppi significativi della ricerca sul cancro e della nanotecnologia ottenute a nordoccidentale durante i 10 anni scorsi (il NSC ha supportato un CCNE nordoccidentale dal 2005) ed il di gestione nel quadro di un'università singola, il CCNE nordoccidentale ottimizzeranno il livello intensivo di integrazione e di collaborazione richieste per creare una via accelerata -- dalla concezione al test clinico -- per sviluppo dei nanomaterials e dei nanodevices per sormontare cancro.

“La nanotecnologia è un driver chiave degli avanzamenti nella rilevazione e nel trattamento del cancro e nordoccidentale ha svolto un ruolo principale nello sviluppare questo campo,„ Mirkin ha detto. “Siamo riconoscenti affinchè questa opportunità continuiamo il nostro lavoro in questa area importante.„

Mirkin è Direttore dello IIN, il George B. Rathmann professore di chimica nell'istituto universitario di Weinberg delle arti e scienze e un membro del centro del Cancro di Lurie. Egualmente è professore di medicina, assistenza tecnica chimica e biologica, assistenza tecnica biomedica e scienza ed assistenza tecnica dei materiali.

Oltre alla ricerca, il CCNE nordoccidentale è impegnato nell'istruzione e negli scienziati di formazione che possono lavorare all'interfaccia di nanotecnologia e di ricerca sul cancro; opportunità di formazione e collaborazioni incoraggianti e supportanti di trans-Alliance; e fornendo gli efficaci meccanismi per diffondere conoscenza alla più grande comunità.

Alcune delle strategie per raggiungere questi scopi comprendono il contributo alla ricerca ed ai progetti pilota di trans-Alliance, l'addestramento integrante nella nanotecnologia e nel cancro, una serie interna di seminario, le amicizie dell'estate dello studente di medicina in nanotecnologia, i programmi di ricerca dell'estate per gli studenti non laureati, i campi di addestramento di nanotecnologia per i clinici e i mini-simposi annuali.

Source:

Northwestern University