I ricercatori di UCI scoprono il nuovo fattore di fondo degli attacchi

L'Università di California, ricercatori di Irvine con la Scuola di Medicina ha identificato il meccanismo da cui l'acido valproic gestisce gli attacchi epilettici e in tal modo, anche rivelatori un fattore di fondo degli attacchi.

L'acido di Valproic è ampiamente usato trattare i vari tipi di disordini di attacco, ma a questo punto, il meccanismo cellulare influenzato dai sui beni dell'anticonvulsivo non era buono capito.

Il Dott. Naoto Hoshi, un professore associato di farmacologia e la fisiologia & la biofisica e colleghi ha scoperto che l'acido valproic ha conservato il M.-Corrente durante gli attacchi. Il M.-Corrente è mediato attraverso i canali cellulari del potassio ed è importante per l'infornamento adeguato dei segnali di un neurone.

Il gruppo di UCI egualmente ha scoperto quello durante gli attacchi, il M.-Corrente è soppresso, che contribuisce al hyperexcitability di un neurone. Questo fattore di fondo, Hoshi ha detto, contribuisce alla nostra comprensione degli attacchi e dei punti alla creazione di nuove, più efficaci droghe che portano meno effetti secondari.

L'acido di Valproic egualmente è usato per trattare gli episodi maniaci relativi a disordine bipolare (depressione maniacale) e per impedire le emicranie, ma la droga è collegata a danno di fegato, ai difetti di nascita ed agli effetti collaterali psichiatrici.

Sorgente: Università di California - Irvine

Source:

University of California - Irvine