Il meccanismo novello può contribuire a spiegare la virulenza di 1918 influenze “spagnole„

Mentre annuali gli scoppi di uccisione di influenza circa 250.000 a 500,000 persone universalmente, le 1918 influenze “spagnole„ hanno infettato un terzo della popolazione del mondo ed hanno ucciso 50 milione - 100 milioni. La Repubblica del Chad minuta, il Ph.D., l'assistente universitario nell'università di Alabama al dipartimento di Birmingham della biochimica e la genetica molecolare, ha scoperto un meccanismo novello per una 1918 proteine del virus di influenza che può contribuire a spiegare la virulenza di quella insolitamente estremamente pandemia.

Questa scoperta identifica una nuova interazione che ha il potenziale di essere sfruttato come obiettivo per il trattamento antivirale degli sforzi virulenti di influenza.

Gli esperimenti in vitro Petit indicano che questa proteina particolare 1918 di influenza direttamente lega alla proteina umana RIG-I - un grilletto chiave per la risposta immunitaria umana contro influenza. Ulteriore ricerca proverà se quell'associazione ha importanza biologica per aiutare il virus di influenza a rendere non valido RIG-I ed aumentare la soppressione della risposta immunitaria.

La proteina 1918 che lega a RIG-I è una parte della proteina nonstructural 1 del virus di influenza, o NS1. NS1 è prodotto rapido mentre il virus di influenza invade una cellula ospite, permettendo che l'influenza aggiri la risposta immunitaria ospite all'infezione virale. L'altra ricerca ha indicato che NS1 pregiudica le proteine multiple ospite, compreso RIG-I, per aiutare il virus di influenza a svilupparsi e per spargersi.

Di UAB suoi e minuti i colleghi sono i primi per indicare che NS1 ha un'interazione diretta con RIG-I, il sensore principale delle cellule per individuare l'infezione virale di influenza. Ancora, la parte del dominio obbligatorio del RNA 1918 NS1 che lega a RIG-I non ha avuta funzione precedentemente conosciuta.

“NS1 è quasi come il coltello di esercito svizzero delle proteine perché ha tante funzioni,„ Petit ha detto. Dice che NS1 sembra interagire con 20 - 30 proteine ospite. Rispetto ad altre proteine di influenza, NS1 egualmente ha plasticità genetica notevole, significante che il suo effetto su virulenza può variare fra gli sforzi, minuta dice.

Contrariamente ai 1918 NS1, il laboratorio Petit ha trovato che il NS1 dalla razza di influenza A Udorn 1972 non può legare a RIG-I. Dopo la determinazione della struttura della soluzione della parte dei 1918 NS1 che lega RIG-I, il gruppo di UAB poteva identificare precisamente la sede del legame di RIG-I per 1918 NS1.

Il gruppo egualmente ha mostrato come la struttura dei 1918 NS1 differisce dalla struttura già conosciuta del Udorn NS1 ed hanno mostrato quali alterazioni dell'amminoacido nella proteina 1918 NS1 sembrano rappresentare le abilità e le forme obbligatorie differenti delle due varianti NS1. Così l'associazione di NS1 a RIG-I sembra essere sforzo-dipendente.

“Una delle funzioni principali di NS1 è di combattere il sistema immunitario e senza NS1, la risposta immunitaria ospite elimina rapidamente il virus,„ Petit ha detto. “Ma trovo che ci non sono molti dati che confrontino NS1 da sforzo a sforzo nello stesso genere di prova.„

Questi articolo della ricerca, “base strutturale per un'interazione novella fra la proteina NS1 derivata dal virus dell'influenza 1918 e RIG-I,„ recentemente sono stati pubblicati online davanti alla stampa nella struttura del giornale, con minuto come autore corrispondente. Altri autori sono Alexander Jureka ed Alex Kleinpeter, dipartimento di UAB della biochimica e biologia molecolare e Gabriel Cornilescu, Ph.D. e Claudia Cornilescu, il Ph.D., la funzione a risonanza magnetica nazionale, università di Wisconsin-Madison.

Alcuni dettagli della ricerca
Gli studi della struttura e dell'associazione della soluzione sono stati fatti facendo uso della spettroscopia RMN nella funzione a risonanza magnetica nucleare del Alto-Campo centrale dell'Alabama di UAB, del dipartimento di chimica, dell'istituto universitario di UAB delle arti e delle scienze. Per facilitare l'analisi RMN, i domini pertinenti delle proteine di RIG-I e di NS1 sono stati clonati. Per il 1918 e le proteine di Udorn NS1, questi erano indipendente l'profilatura, i domini dell'RNA-associazione (NS1RBD), che sono entrambi i homodimers con un popolare sei-elicoidale dell'RNA-associazione. Per la proteina di RIG-I, questo era il dominio CARD2, uno di due attivazioni di caspase e domini di assunzione su RIG-I.

La sede del legame del romanzo RIG-I trovata sui 1918 NS1RBD è di fronte a quella dell'interfaccia obbligatoria del RNA e non ha avuta funzione precedentemente conosciuta. Due ponti di sale potenziali che sono presenti nei 1918 NS1RBD ma assente nel Udorn NS1RBD sembri alterare la struttura di 1918 NS1RBD significativamente aumentando la distanza intramolecolare media fra due delle eliche della proteina, rispetto al Udorn NS1RBD. Ciò è una spiegazione strutturale potenziale per la natura sforzo-specifica dell'interazione di 1918 NS1RBD con RIG-I.

L'affinità obbligatoria fra i 1918 NS1RBD e il RIG-ICARD2 è stata stimata tramite l'elettroforesi non denaturante del gel ed è coerente con altre interazioni fra le proteine virali e cellulari che sono conosciute per essere biologicamente pertinenti. Un mutante di 1918 NS1RBD che hanno cambiato uno degli amminoacidi in questione severamente nel ponte di sale presunto ha inibito l'interazione fra il 1918 NS1RBD e RIG-ICARD2.

Source:

University of Alabama at Birmingham