Il nuovo rapporto nazionale su uso delle droghe antivirali trattare, impedisce l'influenza

Un nuovo rapporto nazionale importante nell'uso delle droghe antivirali (inibitori della neuraminidasi) trattare ed impedire l'influenza ha attinto pesantemente a due pezzi di ricerca intrapresi all'università di Nottingham.

Il rapporto del punto di riferimento, pubblicato oggi dall'accademia delle scienze mediche e della fiducia di Wellcome, conclude che le droghe antivirali chiamate inibitori della neuraminidasi (NAIs) riuscivano nella diminuzione delle morti in pazienti ospedalizzati. E quell'uso profilattico delle stesse droghe nelle famiglie impedisce l'infezione di influenza.

Direttamente cita la prova dall'esame Post-Pandemico dell'efficacia antiinfluenzale della droga (ORGOGLIO) e un'organizzazione mondiale della sanità ha patrocinato l'esame della neuraminidasi per contenimento rapido di influenza, di cui tutt'e due piombo dal professor Jonathan Van Tam ed i suoi colleghi nella tutela della salute e gruppo di ricerca di influenza nella scuola di medicina dell'università.

Il professor Van Tam ha detto: “Questo rapporto era tanto necessario occuparsi di e sistemarsi, controversie recenti circa quando queste droghe funzionano e quando non fanno; quali reclami circa l'assenza di efficacia sovra-sono stati esagerati e dove la prova esiste ed è valida. Il rapporto si occupa di tutta emissione in un modo autorevole, basato a prova e ben equilibrato.„

Il rapporto, uso degli inibitori della neuraminidasi nell'influenza, esamina gli esami recenti della prova per il trattamento e della prevenzione facendo uso del oseltamivir di NAIs (denominazione commerciale: Tamiflu) e zanamivir (denominazione commerciale: Relenza), considera i trattamenti futuri possibili e definisce le priorità della ricerca.

Una pandemia di influenza completa il registro BRITANNICO di rischio -- sopra un attacco terroristico o un disastro naturale -- ed ha il potenziale di causare il sociale diffuso e la rottura economica.

Sebbene ci siano stati molta ricerca su come impedire e scoppi stagionali di influenza dell'ossequio c'è prova molto limitata dalle pandemie di influenza, che sono significativamente differente dovuto la severità aumentata dei sintomi ed il numero della gente infettata.

La mancanza di prova piombo ad una controversia sopra l'efficacia di NAIs per il trattamento dell'influenza pandemica e se il governo BRITANNICO è stato giustificato nell'accumulazione delle queste droghe.

Mentre il rapporto non fa una raccomandazione sopra se le droghe dovrebbero o non dovrebbero essere accumulate, esamina la prova scientifica dalle prove -- compreso ORGOGLIO -- quale dovrebbe essere considerato accanto ai fattori economici, politici ed etici quando prende le decisioni prima e durante le pandemie future.

Il rapporto supporta l'uso dei antivirals curare i pazienti che richiedono l'ospedalizzazione, citante lo studio di ORGOGLIO, che ha indicato che questo ha diminuito significativamente le morti specialmente se il trattamento fosse iniziato in 48 ore dell'inizio dei sintomi.

Il trattamento di mantenimento di prova fuori di di 48 ore dopo che l'inizio dei sintomi è limitato ai casi dei pazienti severamente malati che richiedono l'ammissione di ICU, mentre altro uso fuori di 48 ore deve contare su giudizio clinico.

Il gruppo di direzione egualmente ha riconosciuto la prova d'osservazione da ORGOGLIO che supporta l'uso di NAIs delle donne incinte che sono ospedalizzate con influenza.

Il rapporto egualmente risponderà ai critici che, quando, messi in dubbio la qualità di prova ed imparzialità dello studio di ORGOGLIO.

Il gruppo di direzione non ha supportato il presupposto che i dati d'osservazione riuniti da ORGOGLIO che segue la pandemia H1N1 di 2009 fossero utili meno di quanto le prove controllate ripartite con scelta casuale (RCTs), ad esempio che i dati d'osservazione possono riflettere spesso meglio l'efficacia di un intervento nella cura usuale ed identificare i risultati più rari.

Ed ha allontanato i reclami fatti da alcuni ricercatori e parti dei media scientifici e popolari che i conflitti di finanziamento possono pregiudicare le raccomandazioni del trattamento. Lo studio di ORGOGLIO è stato costituito un fondo per con una concessione educativa senza restrizione dalla ditta farmaceutica F.Hoffman-La Roche che produce Tamiflu. Tuttavia, i termini della concessione hanno significato che la società non ha avuta input nella progettazione di progetto, accesso a c'è ne dei dati, ruolo nell'interpretazione di dati o dell'analisi, previsione dei risultati di studio ed opportunità di vedere in anteprima o commentare alcuni articoli scientifici in seguito alla ricerca.

Il gruppo di direzione ha riconosciuto che il professor Van Tam e colleghi era stato completamente trasparente e le richieste precedenti rifiutate per i risultati dell'ORGOGLIO studiano per essere allontanate semplicemente in base alla sua sorgente di finanziamento.

La nuova ricerca sull'uso dei antivirals in pazienti ospedalizzati e nei gruppi ad alto rischio in un'epidemia o in una pandemia seria è stata riconosciuta dal rapporto come essendo una priorità, in grado di assistere i professionisti del settore medico-sanitario nel loro processo decisionale e piombo alle meno ospedalizzazioni e morti.

I protocolli e l'infrastruttura della ricerca devono essere messi a posto in preparazione di un'epidemia o di una pandemia futura in modo dalla prova può cominciare essere raccolto immediatamente e questa capacità di condurre la ricerca deve essere inclusa negli esercizi futuri di pianificazione dello scenario, essi ha concluso.

Source:

University of Nottingham