Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il professor Joanne Wood di QUT estrae “il premio Nobel„ di optometria internazionale

Uno degli esperti principali del mondo su danno visivo, su invecchiamento e sull'azionamento, il professor Joanne Wood di QUT, ha estratto “il premio Nobel„ di optometria internazionale per il suo lavoro.

Al il ricercatore australiano basato a Brisbane è stato presentato con il Glenn 2015 un premio della frittura dall'accademia americana di optometria a New Orleans nel corso della riunione annuale dell'accademia questo mese (7-10 ottobre).

Il premio di 45 anni è stato tradizionalmente il dominio dei academics americani ma i ricercatori dal banco di QUT di scienza della visione e di optometria ora hanno reclamato un trifecta dei trofei durante i sei anni scorsi per la loro optometria in anticipo e della ricerca.

L'onore egualmente è andato al professor Nathan Efron di QUT nel 2010 (era soltanto la seconda persona fuori dell'America settentrionale per riceverla), con il professor David Atchison di QUT che reclama il premio nel 2011.

Durante l'evento di quest'anno, il professor Wood egualmente ha presentato una conferenza sul suo lavoro che ha fornito un'istantanea della sua visione recente e studi di azionamento. Questi studi inclusi su glaucoma e guidare ed altri che hanno studiato l'impatto di varie circostanze visive sull'azionamento e sulla visibilità di notte.

“Questo premio prestigioso è un grande onore personale ma egualmente riflette le opportunità fornite nel banco di optometria e scienza della visione a QUT ed alla gente meravigliosa ho avuto l'opportunità di collaborare con nel corso degli anni,„ il professor Wood ha detto.

Un esperto internazionale negli effetti di danno visivo, invecchiamento e la prestazione di azionamento, la ricerca del professor Wood cerca di identificare le prove che possono predire meglio l'azionamento sicuro e pericoloso.

“La nostra ricerca recente sta mettendo a fuoco sulla caratterizzazione della prestazione movente degli adulti più anziani con le malattie dell'occhio ed identificando le prove che possono predire il più bene l'idoneità alla guida in queste persone ed in quelle di più ampia popolazione dell'adulto anziano,„ ha detto.

“Egualmente siamo interessati ad esaminare i modi in cui potremmo migliorare la sicurezza di guida per questi driver.„

La carriera della ricerca del professor Wood ha misurato 30 anni - compreso un'amicizia post-dottorato in psicofisica clinica all'università di Oxford - e rimane appassionata circa la sua ricerca.

“Sono commesso meglio a capire le conseguenze pratiche di danno visivo,„ ha detto.

“Guidare è probabilmente una delle attività di ogni giorno più importanti per gli adulti più anziani. Permette che la gente mantenga la loro indipendenza e che è stato indicato per avere un effetto positivo su qualità di vita. Ecco perché è così importante che possiamo assistere la gente per guidare sicuro per tutto il tempo possibile.„

Source:

Queensland University of Technology