Il pigmento arancio può avere potenziale come droga anticancro

Un pigmento arancio trovato in licheni e in parietin chiamato rabarbaro può avere potenziale come droga anticancro, scienziati al Cancro che di Winship l'istituto dell'Emory University ha scoperto.

I risultati sono preveduti per la pubblicazione il 19 ottobre in biologia cellulare della natura.

Parietin, anche conosciuto come il physcion, potrebbe rallentare la crescita di ed uccidere le celle umane di leucemia ottenute direttamente dai pazienti, senza tossicità ovvia ai globuli umani, gli autori riferiscono. Il pigmento ha potuto anche inibire la crescita delle linee cellulari umane del cancro derivate dai tumori del polmone e della testa e del collo una volta innestato nei mouse.

Un gruppo dei ricercatori piombo da Jing Chen, PhD, ha scoperto i beni del parietin perché stavano cercando gli inibitori per l'enzima metabolico 6PGD (deidrogenasi 6-phosphogluconate). 6PGD fa parte della via del fosfato del pentosio, che fornisce le particelle elementari cellulari per crescita rapida. I ricercatori già hanno trovato l'attività dell'enzima 6PGD aumentata di parecchi tipi di cellule tumorali.

“Questo fa parte dell'effetto di Warburg, la deformazione del metabolismo delle cellule tumorali,„ dice Chen, professore dell'ematologia e dell'oncologia medica all'istituto della scuola di medicina di Emory University e del Cancro di Winship. “Abbiamo trovato che 6PGD è un punto di diramazione metabolico importante in parecchi tipi di cellule tumorali.„

Questo lavoro rappresenta una collaborazione fra tre laboratori a Winship piombo da Chen, da Sumin Kang, dal PhD, dall'assistente universitario dell'ematologia e dell'oncologia medica e dal ventilatore di giugno, il PhD, assistente universitario dell'oncologia di radiazione. i Co-primi autori sono colleghi postdottorali Ruiting Lin, PhD e Shan di Changliang, PhD ed ex dottorando Shannon Town Elf, PhD, ora a Harvard.

Il gruppo di Winship ha ottenuto le cellule tumorali da un paziente con la leucemia linfoblastica acuta ed ha trovato le dosi di physcion/parietin che potrebbe uccidere la metà delle cellule di leucemia nella cultura in 48 ore, mentre lo stesso dosa i globuli in buona salute sinistri indenni. Un derivato più potente del pigmento chiamato S3 potrebbe tagliare la crescita di una linea cellulare del cancro polmonare da un fattore di tre oltre il 11 giorno, quando le celle sono state impiantate nei mouse.

Sebbene gli inibitori 6PGD sembrino essere non tossici alle celle in buona salute, più studi di tossicologia sono necessari, sia valutare gli effetti secondari potenziali che vedere se la gente con le circostanze ereditate sarebbe più sensibile alle droghe. Parietin è presente in alcuni pigmenti naturali dell'alimento, ma non è stato provato come droga in esseri umani.

Source:

Emory Health Sciences