Lo studio valuta l'efficacia del trattamento del antiretroviral in bambini affetti da HIV

Uno studio piombo da Louise Kuhn, il PhD, professore dell'epidemiologia al banco del postino dell'università di Columbia della salute pubblica, ha valutato se i bambini affetti da HIV nel Sudafrica che aveva raggiunto la soppressione virale con l'un trattamento del antiretroviral potrebbero transizione alla terapia basata efavirenz, la droga raccomandata per i più vecchi di 3 anni dei bambini, senza rischio di errore virale. Il Dott. Kuhn e colleghi ha riferito che il programma di trattamento ha provocato il controllo virologico continuo eccellente. I risultati sono pubblicati nell'emissione del 3 novembre del JAMA.

Per gli infanti ed i bambini piccoli, a terapia basata lopinavir ritonavir-amplificata era stata raccomandata come terapia prima linea del antiretroviral, mentre il efavirenz era il regime prima linea suggerito in adulti ed in bambini più anziani. I vantaggi del regime posteriore comprendono il dosaggio una volta-giornalmente, la semplificazione del co-trattamento per la tubercolosi, la conservazione di lopinavir ritonavir-amplificato per il trattamento del secondo line e l'allineamento dei regimi terapeutici adulti e pediatrici. Tuttavia, c'erano stati preoccupazioni circa efficacia virale diminuita possibile di efavirenz in bambini esposti alla nevirapina per la prevenzione della trasmissione del madre--bambino. Ciò è perché il efavirenz e la nevirapina sono nella stessa classe della droga e la maggior parte dei bambini che sono infettati malgrado l'esposizione alla nevirapina usata per la prevenzione ha mutazioni nel loro virus che predicono solitamente la resistenza a questa classe della droga.

Gli studi, intrapresi all'ospedale della madre e di bambino di Rahima Moosa a Johannesburg, il Sudafrica, bambini affetti da HIV inclusi 3 anni o più vecchio esposto alla nevirapina per la prevenzione della trasmissione del madre--bambino e di cui hanno avuti RNA del HIV del plasma meno di 50 copies/ml durante alla la terapia basata lopinavir ritonavir-amplificata. I partecipanti sono stati definiti a caso per passare alla terapia basata efavirenz (N = 150) o continuare ritonavir-hanno amplificato alla la terapia basata lopinavir (N = 148). I bambini sono stati continuati a 48 settimane dopo casualizzazione.

I ricercatori hanno trovato che passare alla terapia basata efavirenz rispetto a continuare alla la terapia basata lopinavir ritonavir-amplificata non ha provocato le tariffe significativamente più alte del rimbalzo virale (cioè, RNA >50 copies/mL del HIV) o dell'errore virale (cioè, RNA >1000 copies/mL del HIV confermato).

“Finora, c'era stato poco orientamento disponibile quanto a cui i clinici devono fare una volta confrontati con un bambino più vecchio di 3 anni che ha cominciato il trattamento con lopinavir ritonavir-amplificato,„ ha detto il Dott. Kuhn, che fa parte egualmente del centro del Sergievsky di Colombia. “Di conseguenza, è stato lasciato all'interpretazione determinata e ci sono rapporti aneddotici dei clinici che passano al efavirenz in assenza dei dati per supportare una tal pratica. Questo studio fornisce la prova per supportare la sicurezza e l'efficacia della commutazione a efavirenz, la droga raccomandata per i più vecchi di 3 anni dei bambini, fra i bambini con soppressione virale.„

Source:

Columbia University's Mailman School of Public Health