Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I sonnambuli non ritengono il dolore mentre subiscono le lesioni

Un nuovo studio dei sonnambuli ha trovato un paradosso intrigante: Sebbene i sonnambuli abbiano un rischio aumentato per le emicranie e le emicranie mentre svegli, durante gli episodi che di sonnambulismo sono improbabili da ritenere il dolore anche mentre subiscono una lesione.

I risultati indicano che i sonnambuli erano quasi 4 volte più probabilmente dei comandi riferire una cronologia delle emicranie (rapporto di probabilità = 3,80) e 10 volte più probabilmente al rapporto che avvertono le emicranie (O = 10,04), dopo avere registrato per ottenere i confounders potenziali quali insonnia e la depressione. Fra i sonnambuli con almeno un episodio precedente di sonnambulismo che ha compreso una lesione, 79 per cento non hanno percepito dolore durante l'episodio, permettendoli di rimanere addormentati malgrado danneggiarsi.

“Il nostro risultato più sorprendente era la mancanza di percezione di dolore durante gli episodi di sonnambulismo,„ ha detto il Dott. Regis Lopez, psichiatra e specialista del ricercatore principale della medicina di sonno all'ospedale GUI-de-Chauliac a Montpellier, Francia. “Riferiamo qui, per la prima volta, un fenomeno di analgesia connesso con il sonnambulismo.„

I risultati di studio sono pubblicati nell'emissione di novembre del sonno del giornale.

Lopez ed i colleghi Isabelle Jaussent, il PhD e prof. Yves Dauvilliers hanno condotto lo studio rappresentativo di 100 oggetti in buona salute di controllo e di 100 pazienti con una diagnosi del sonnambulismo, compreso 55 maschi e 45 femmine. I sonnambuli hanno avuti un'età media di 30 anni. I reclami di giorno di dolore sono stati valutati da un clinico e dai questionari di auto-rapporto, che hanno valutato la frequenza di emicrania di vita e le caratteristiche di emicrania.

Quarantasette sonnambuli hanno riferito avvertire almeno un episodio pregiudizievole di sonnambulismo. Soltanto 10 hanno riferito il risveglio dell'immediatamente dovuto fare soffrire; gli altri 37 non hanno percepito più successivamente dolore durante l'episodio, ma il dolore del feltro nella notte o di mattina.

Per esempio, un paziente ha sostenuto le fratture severe dopo avere saltato di una finestra del terzo pavimento mentre il sonnambulismo ma non ha ritenuto il dolore fino a dopo svegliare più successivamente nella notte. Un altro paziente ha rotto il suo cosciotto durante l'episodio di sonnambulismo in cui ha scalato sul tetto della sua casa ed è caduto, ma non ha svegliato fino alla mattina.

“I nostri risultati possono contribuire a capire i meccanismi degli episodi di sonnambulismo,„ ha detto Lopez. “Supponiamo che uno stato di dissociazione del risveglio possa modificare le componenti di comportamento di sonno-risveglio, della coscienza ed anche della percezione di dolore.„

L'accademia americana della medicina di sonno riferisce quel sonnambulismo -- o sonnambulismo -- è un disordine di sonno comune che pregiudica fino a 4 per cento degli adulti. Classificato come “parasomnia,„ che è un gruppo di disordini di sonno che comprendono gli eventi o le esperienze fisici indesiderabili, il sonnambulismo si presenta durante i risvegli incompleti da sonno profondo. La traversina cammina e video altri comportamenti complessi mentre dal letto.

Source:

American Academy of Sleep Medicine