La droga di Tocilizumab offre il trattamento potenziale per i pazienti con i reumatismi di polymyalgia

Una droga approvata per trattare l'artrite reumatoide, il tocilizumab (Actemra, Genentech), è una nuova terapia potenziale per i pazienti con il rheumatica di polymyalgia, secondo un aperto contrassegno, studio di fase II presentato alla riunione annuale dell'istituto universitario americano della reumatologia/associazione dei professionisti del settore medico-sanitario della reumatologia il 10 novembre. Il disordine infiammatorio urta 1% della gente sopra l'età di 50 e principalmente è trovato in persone sopra l'età di 65.

Il dolore e la rigidezza di muscolo di cause di rheumatica di Polymyalgia, particolarmente nelle spalle e possono anche indurre la gente a ritenere come hanno l'influenza, con febbre delicata, fatica ed il malessere. I corticosteroidi sono l'opzione corrente del trattamento, ma hanno svantaggi.

“Il trattamento richiede spesso un corso lungo della terapia steroide, spesso fino a due anni, che possono avere effetti secondari seri nella popolazione più anziana. Gli steroidi possono causare la fragilità dell'interfaccia, il diabete, osteoporosi, perturbazioni conoscitive e la debolezza di muscolo, così là è un desiderio di identificare una droga che può aiutare i pazienti a scendere più rapidamente gli steroidi,„ ha detto l'autore principale Robert Spiera, il MD, Direttore della vasculite e del programma della dermatosclerosi all'ospedale per ambulatorio speciale (HSS), in New York. “Questo studio è un proof of concept e suggerisce forte che questa droga sia efficace e conferisce un effetto con parsimonia steroide.„

Tocilizumab è un farmaco destinato specificamente per bloccare la citochina interleukin-6, una proteina che è compresa in vari disordini infiammatori. Gli studi hanno indicato che i pazienti con il rheumatica di polymyalgia hanno elevato i livelli di interleukin-6 e così ricercatori al HSS hanno deciso per provare se il tocilizumab potrebbe aiutare questa popolazione paziente.

I ricercatori del HSS hanno iscritto 10 oggetti con il rheumatica recentemente diagnosticato di polymyalgia che aveva ricevuto meno di un mese del trattamento con i corticosteroidi. I pazienti hanno ricevuto il tocilizumab una volta al mese dall'infusione endovenosa oltre ai corticosteroidi, ma i pazienti sono stati diminuiti gli steroidi entro quattro mesi, molto più rapidamente di è fatto nella pratica clinica sistematica.

Un oggetto si è ritirato dopo due mesi dovuto una reazione di infusione, lasciante nove oggetti in cui il punto finale primario è stato valutato. Tutti questi pazienti hanno raggiunto il punto finale primario della prova, la remissione senza ricaduta e corticosteroidi più di cattura a sei mesi. Dei nove oggetti che sono stati valutati per 12 mesi fin qui, tutti rimangono nella remissione senza ricaduta. Tutti e otto le dei pazienti che hanno raggiunto 15 mesi di seguito sono ancora nella remissione.

Come gruppo di controllo, i ricercatori followed10 hanno diagnosticato consecutivamente i pazienti con i pazienti di rheumatica di polymyalgia con le simili caratteristiche del riferimento che sono state trattate con soltanto i corticosteroidi. In questo gruppo, non ci erano pazienti nella remissione dei corticosteroidi a sei mesi e 60% era ricaduto a 12 mesi.

La dose cumulativa del corticosteroide nel gruppo di controllo era due volte più di quella nel gruppo del tocilizumab (2.562 mg contro 1.085 mg). Otto dei nove pazienti curati con tocilizumab potevano interrompere i corticosteroidi che seguono la terza dose di tocilizumab ed il nono paziente ha diminuito seguendo la quarta dose. Tocilizumab è stato tollerato bene.

I ricercatori del HSS stanno sperando che i loro risultati piombo ad una ad una prova controllata a placebo per fornire la prova supplementare che la droga funziona per il rheumatica di polymyalgia. Se una prova conferma l'efficacia della droga, il prezzo della droga può essere una barriera a che è incorporato nella pratica clinica. “È costoso, come tutto il nostro biologics,„ ha detto il Dott. Spiera. “Se il costo non fosse un'emissione comunque, penso che potrebbe potenzialmente essere un modo favorito di avvicinamento della questa malattia se la sicurezza e l'efficacia suggerite nella nostra prova aperta del contrassegno è confermata in un più grande studio controllato.„

Poiché il costo è un'emissione nel sistema sanitario degli Stati Uniti, la droga, se dato una nuova indicazione, può essere riservata per i pazienti selezionati. “Occasionalmente in pratica, vediamo la gente che sta avendo molto una difficoltà scendere gli steroidi, perché hanno malattia refrattaria, o vediamo la gente in cui sapere che gli steroidi stanno andando essere particolarmente problematici. Gli esempi includono i pazienti con il diabete, osteoporosi con le fratture multiple nel passato, o sono molto delicati. Questa prova del proof of concept suggerisce che questa potrebbe essere una strategia in quei pazienti selezionati per minimizzare la loro esposizione steroide.„

Gli inibitori multipli interleukin-6 sono nella conduttura della droga e la concorrenza potrebbe portare giù il prezzo di questa classe di droghe. Inoltre, il prezzo non potrebbe essere un tal blocco stradale se i ricercatori potessero provare che il costo della droga era di meno che i costi aggregati di cura dei pazienti per gli effetti secondari dei corticosteroidi, quali una frattura di compressione o una frattura del cinorrodo, dicessero il Dott. Spiera.

“Se i nostri risultati sono confermati ad una in una prova controllata a placebo e se un grande studio suggerisse che i costi aggregati siano di meno facendo uso di questa nuova droga, quindi la droga potrebbe essere pertinente per più gente,„ ha detto il Dott. Spiera.

Riunione: Una riunione annuale di 2015 ACR/AHRP
Titolo di sessione: Titolo di sessione: Vasculite III
Tipo di sessione: Sessione astratta concorrente del ACR
Data/ora: Martedì 10 novembre 2015, 2:30 PM - 4:00 PM
Titolo di studio: “Efficacia e sicurezza di Tocilizumab per Polymyalgia Rheumatica„
Autori: Lindsay Lally1, Lindsy J. Forbess2, Chris Hatzis1 e Robert F. Spiera3, 1Rheumatology, ospedale per ambulatorio speciale, New York, NY, 2Rheumatology, centro medico di Cedro-Sinai, Los Angeles, CA, 3Rheumatology, HSS, New York, NY

Source:

Hospital for Special Surgery