La ricerca mostra la prevalenza del genitalium del micoplasma in fino a 1% di popolazione in genere nel Regno Unito

Un nuovo studio rinforza la prova crescente che il genitalium del micoplasma (MG) è a sessualmente - infezione trasmessa (STI). I risultati recentemente sono pubblicati nel giornale internazionale dell'epidemiologia.

Le analisi oltre di 4500 dei campioni di urina della Gran-Bretagna dall'indagine nazionale terzo degli atteggiamenti e degli stili di vita sessuali (Natsal-3) hanno indicato che MG era prevalente in fino a 1% della popolazione in genere invecchiata 16-44, che aveva riferito almeno un partner sessuale. La prevalenza era molto più alta in coloro che aveva riferito più di quattro partner sessuali durante l'anno scorso -- 5,2% in uomini e 3,1% in donne. L'assenza dell'infezione dentro oltre 200 16-17 sessi anali e o orali di anni che non avevano avuti vaginale, ha fornito ulteriore prova che MG è trasmesso sessualmente.

Più di 90% di MG negli uomini ed oltre due terzi dei casi di MG in donne in quelli sono stati invecchiati 25-44 anni; un gruppo d'età che non sarebbe stato incluso corrente nelle misure preventive di STI ha puntato sui giovani in Gran-Bretagna.

Lo studio egualmente ha analizzato i fattori di rischio per MG, quali origine etnica, il numero dei partner e le aree della privazione. C'erano forti associazioni con i comportamenti sessuali rischiosi, con i simili fattori di rischio comportamentistici all'altro STIs conosciuto. Gli autori hanno trovato che gli uomini di origine etnica nera e quelli che vivono nelle aree più sfavorite erano più probabili verificare il positivo a MG.

Interessante, la maggior parte dei partecipanti che hanno verificato il positivo a MG non ha riferito alcuni sintomi di STI nell'ultimo mese. Più della metà delle donne non ha riferito alcuni sintomi, ma fra coloro che ha fatto, sanguinando dopo che il sesso era più comune. Più di 90% di MG gli uomini positivi non hanno riferito alcuni sintomi. Il Dott. Pam Sonnenberg, autore principale del documento ha commentato quello: “Questi risultati suggeriscono che quello che esamina soltanto coloro che è corrente sintomatico mancherebbe la maggior parte delle infezioni. Tuttavia, ulteriore ricerca è necessaria capire le implicazioni cliniche dell'infezione e delle complicazioni più a lungo termine possibili. Questi informazioni, insieme ad informazioni sui reticoli della resistenza alla scelta antibiotica della guida, informeranno le raccomandazioni su come provare ed occuparsi dell'infezione di MG.„

Source:

Oxford University Press