Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova classe di droghe del diabete differisce nell'efficacia ed i profili di sicurezza, mostra la nuova ricerca

L'università di ricercatori di Leicester valuta gli effetti di GLP-1RAs

Gli agonisti del tipo di glucagone settimanali del ricevitore peptide-1 (GLP-1RAs) differiscono nei loro profili di sicurezza e di efficacia, secondo la nuova ricerca dall'università di Leicester.

Confrontato ad altri GLP-1RAs settimanali che sono conceduti una licenza a e disponibili, dulaglutide 1.5mg ed una volta che il exenatide settimanale mostrasse la più grande riduzione di HbA1c e del glucosio a digiuno del plasma.

GLP-1RAs sono una classe relativamente nuova di droghe che stimolano l'insulina ed inibiscono la secrezione del glucagone, rallentano lo svuotamento gastrico e diminuiscono l'ingestione di cibo. Mentre i primi GLP-1RAs approvati sono amministrati come iniezioni quotidiane sottocutanee, più recentemente GLP-1RAs disponibili via l'amministrazione settimanale sono emerso, diminuendo il numero delle iniezioni e degli effetti secondari e potenzialmente migliorando le compliance.

Negli studi clinici, queste droghe migliorano il controllo del glucosio e diminuiscono il peso corporeo, senza un rischio aumentato per l'ipoglicemia. Fin qui, tuttavia, non ci sono confronti diretti fra GLP-1RAs settimanale disponibili.

La ricerca - effettuata dal centro di ricerca del diabete dell'università, che è basato al centro del diabete di Leicester - ha usato un metodo innovatore per valutare l'efficacia e gli effetti contrari di GLP-1RAs settimanale in adulti con il diabete di tipo 2.

Il Dott. Francesco Zaccardi e colleghi del ricercatore ha condotto una meta-analisi della rete delle prove ripartite con scelta casuale. In assenza di prova diretta, la meta-analisi della rete è una metodologia statistica sempre più usata che permette la valutazione dell'efficacia comparativa dei trattamenti multipli.

Il Dott. Zaccardi ha concluso:

Confrontato all'altro GLP-1RAs settimanale disponibile, dulaglutide 1.5mg ed una volta che il exenatide settimanale mostrasse una maggior riduzione di HbA1c e del glucosio a digiuno del plasma. Il rischio di ipoglicemia fra GLP-1RAs settimanale era comparabile. Taspoglutide, uno degli agenti valutati, già è stato introverso dal servizio per i tassi alti di nausea e questo è stato confermato nella meta-analisi.

Il ` di studio si avvantaggia e nuoce a dei trattamenti del tipo di glucagone settimanali dell'agonista del ricevitore Peptide-1' è stato pubblicato oggi negli annali di medicina interna che è un giornale globale molto prestigioso.

I ricercatori hanno esaminato 34 prove che fanno partecipare 21.126 partecipanti. Rispetto a placebo, tutto il GLP-1RAs settimanale ha diminuito HbA1c ed il glucosio a digiuno del plasma mentre mg di taspoglutide 20, exenatide settimanale e dulaglutide, 1,5 mg, peso corporeo diminuito. Fra GLP-1RAs settimanale, le più grandi differenze sono state trovate fra mg di dulaglutide 1,5 e mg di taspoglutide 10 per HbA1c (- 0,4%; Ci di 95%: - 0,7% - a 0,2%); exenatide e albiglutide settimanali per il glucosio a digiuno del plasma (- 0,7 mmol/L; - 1,1 - a 0,2 mmol/L]; e mg di taspoglutide 20 e mg di dulaglutide 0,75 per il peso corporeo (- 1,5 chilogrammi; - 2.2kg - a 0.8kg).

Clinicamente marginale o nessun differenze sono stati trovati per pressione sanguigna, i livelli di lipidi di sangue ed i livelli C-reattivi della proteina. Il exenatide settimanale ha aumentato la frequenza cardiaca rispetto al albiglutide e battimenti/minuto di dulaglutide (1,4 - 3,2) e, sebbene il rischio per il hypoglyceamia fosse simile fra GLP-1RAs settimanale, mg di taspoglutide 20 ha avuto il più grande rischio per la nausea (rapporti di probabilità da 1,9 a 5,9).