Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lilly, Merck annuncia un'altra collaborazione dell'immuno-oncologia

Eli Lilly e società (NYSE: LLY) e Merck (NYSE: MRK), conosciuto come MSD fuori degli Stati Uniti ed il Canada, oggi ha annunciato un'altra collaborazione che dell'immuno-oncologia che valuterà il abemaciclib (LY2835219), la chinasi cyclin-dipendente 4 (CDK) di Lilly ed inibitore 6 e il KEYTRUDA® di Merck (pembrolizumab) in una fase studio attraverso i tipi multipli del tumore. Sulla base dei risultati di prova di fase I, la collaborazione ha il potenziale di diventare le prove di fase II in pazienti che sono stati diagnosticati con cancro al seno metastatico o il non piccolo cancro polmonare delle cellule (NSCLC).

Lilly è il garante della fase che studio e di tutti gli studi successivi di fase II, per condizioni del contratto. L'iscrizione è preveduta per cominciare all'inizio del 2016. I dettagli finanziari della collaborazione non sono stati rivelati.

Il abemaciclib di Lilly è un inibitore del ciclo cellulare, destinato per bloccare la crescita delle cellule tumorali specificamente inibendo CDK4 e CDK6. Pembrolizumab è un anticorpo monoclonale umanizzato che impianti aumentando la capacità del sistema immunitario dell'organismo di contribuire ad individuare e combattere le celle del tumore. Pembrolizumab blocca l'interazione fra PD-1 ed i sui leganti, PD-L1 e PD-L2, linfociti T quindi d'attivazione, che possono pregiudicare sia le celle del tumore che le celle in buona salute.

“Con il nostro programma attivo di fase III in corso per abemaciclib sia nel cancro al seno metastatico che nel non piccolo cancro polmonare delle cellule, siamo commessi a scoprire ogni opportunità di aiutare questi pazienti - e questo comprende il abemaciclib d'esplorazione congiuntamente ad immunoterapia,„ ha detto Richard Gaynor, M.D., vice presidente senior, sviluppo di prodotto ed affari medici per l'oncologia di Lilly. “Siamo incoraggiati tramite le nostre collaborazioni produttive dell'immuno-oncologia con Merck, attraverso le sue filiali e venire insieme per un altro test clinico è un'evoluzione naturale della nostra collaborazione scientifica.„

“Aspettiamo con impazienza di continuare la nostra collaborazione con Lilly su questo studio di combinazione con KEYTRUDA e abemaciclib,„ ha detto Eric Rubin, M.D., vice presidente e la testa terapeutica di area, lo sviluppo della fase iniziale dell'oncologia, laboratori di ricerca di Merck. “Le collaborazioni strategiche come questa rinforzano l'impegno che dobbiamo portando i nuovi trattamenti di combinazione alla prima linea per la gente con cancro.„

Source:

Eli Lilly and Company