Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori identificano il metodo nuovo dell'abbagliamento per la visualizzazione dei neuroni

I ricercatori hanno scoperto un metodo nuovo dell'abbagliamento di visualizzazione dei neuroni che promette di avvantaggiare egualmente i neuroscenziati ed i biologi delle cellule: usando microscopia confocale spettrale ai tessuti di immagine impregnati di argento o di oro.

Piuttosto che contando sulla quantità di indicatore luminoso che riflette fuori dalle particelle del metallo, questo trattamento del romanzo, per essere presentato nel eLife del giornale, comprende consegnare l'energia leggera alle nanoparticelle dell'oro o dell'argento depositato sui neuroni e la rappresentazione i livelli energetici derivando dalle loro vibrazioni, conosciute come i plasmon di superficie.

Questa tecnica è particolarmente efficace poichè l'indicatore luminoso emesso dalle particelle del metallo è resistente a sbiadirsi, significando che i campioni di tessuto di decenni raggiunti con altri trattamenti, quale il metodo della macchia di Golgi dal fine anni '1880, possono essere imaged ripetutamente.

Il nuovo processo è stato raggiunto usando la rilevazione spettrale su un laser che scandisce il microscopio confocale (LSCM), in primo luogo messo a disposizione verso la fine degli anni 80 e, finora, utilizzato il più estesamente per la rappresentazione fluorescente.

Accoppiato con tali metodi, a contrassegno d'argento e basato d'oro delle cellule è sospeso aprire le nuove informazioni in una miriade degli esemplari archivati. Ancora, i preparati argento-impregnati dovrebbero conservare la loro alta qualità di immagine per un secolo o più, tenendo conto il archivability che potrebbe aiutare nella ricerca clinica e nelle tecniche diagnostiche in relazione con la malattia per cancro e disordini neurologici.

“Allo scopo più vecchi e più nuovi degli esemplari medici di sistemi diagnostici, potrebbe essere paragonato alla conoscenza che l'intensità del segnale sarebbe rimanere equo costante indipendentemente dall'età del campione o dall'esposizione alla luce ripetuta,„ dice Karen contribuire Mesce autore dall'università di Minnesota.

“Con la previsione che le tecniche microscopiche di risoluzione superiore continueranno ad evolvere, i più vecchi campioni archivati potrebbero essere reimagined con le più nuove tecnologie e con la fiducia che il segnale in questione è stato conservato. La progressione o la stabilità di un cancro o dell'altra malattia ha potuto quindi essere tracciata una carta di con accuratezza per i lungi periodi di tempo.„

Per apprezzare la qualità migliorata di immagine prodotta dalla nuova tecnica, il gruppo in primo luogo ha esaminato un'immagine convenzionale del brightfield di un neurone metallo-contrassegnato all'interno del ganglio addominale di una cavalletta, un tipo di mini-cervello che, anche a quella dimensione, ha presentato le strutture sfuocate.

Poi imaged lo stesso ganglio con il LSCM spettrale hanno regolato alle impostazioni tradizionali della fluorescenza del produttore, provocando soltanto la forte fluorescenza naturale e un mosso scuro collettivo invece dei neuroni argento-contrassegnati.

Tuttavia, dopo la raccolta dell'energia leggera emessa dai plasmon della superficie in vibrazione nel LSCM spettrale, il gruppo ha ottenuto le immagini tridimensionali spettacolari del computer di argento e d'oro ha impregnato i neuroni. Ciò tiene il potenziale enorme per la stimolazione del riesame dei preparati archivati, compreso Golgi-macchiato e cobalto/sistemi nervosi argento-contrassegnati.

Ulteriormente, usando una serie di a tecniche dicontrassegno basate a metallo differenti congiuntamente ai nuovi protocolli di LSCM, il tessuto e gli esemplari delle cellule possono essere generati ed imaged facilmente ed in dettaglio grande tridimensionale. I cambiamenti in dettaglio anche piccoli strutturali dei neuroni possono essere identificati, che sono spesso indicatori importanti della malattia neurologica, dell'apprendimento e della memoria e lo sviluppo del cervello.

“Sia i nuovi che preparati archivati sono essenzialmente permanenti e le informazioni riunite da loro aumenti i dati disponibili per la caratterizzazione dei neuroni come persone o come membri delle classi per gli studi comparativi, aggiungenti ai gruppi illuminazione diffusa di un neurone emergenti,„ dice co-prima Karen Thompson autore dall'istituto universitario di Agnese Scott.

“Appena mentre la risonanza del plasmon può spiegare l'intensità continuata (dei colori rossi (causato dalle nanoparticelle d'argento) e gialli di nanoparticelle dell'oro) in vetro macchiato medievale secolare ed in altre opere d'arte, i neuroni metallo-impregnati non sono mai egualmente probabili sbiadirsi, nè in informazioni che forniscono nè nella loro bellezza intrinseca,„ aggiunge Mesce.

Source:

eLife