Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati disfanno il mistero di lunga durata dei beni fondamentali del cervello

Nella nuova ricerca pubblicata negli atti prestigiosi del giornale dell'Accademia nazionale delle scienze (PNAS), un gruppo degli scienziati dalla facoltà di medicina ebraica di Hadassah dell'università, nella facoltà di medicina, ha disfatto un mistero di lunga durata dei beni fondamentali del cervello.

Lungamente è stato conosciuto che il cervello usa l'organizzazione topografica, significante che le parti del cervello che fanno i simili tipi dei calcoli sono situate vicino ad a vicenda (anche conosciuto come le mappe del cervello o calcolo spaziale). Tuttavia, nel caso di patologia, queste topografie possono subire la riorganizzazione. I ricercatori ora indicano che è la continuità di queste mappe del cervello quale è disturbato. Inoltre, questa continuità può essere quantificata, permettendoli di essere usato come biomarcatore per diagnosticare la malattia neuropsichiatrica.

Per capire questa relazione, i ricercatori dal laboratorio di calcolo della neuropsichiatria dell'università ebraica e dal centro di Safra del giglio e di Edmond per le scienze di cervello (ELSC) come pure un neurochirurgo dal centro medico di Hadassah, hanno studiato il ruolo di continuità organizzativa topografica.

Facendo uso della risonanza magnetica funzionale, hanno studiato due tipi di popolazioni pazienti uniche: pazienti con la lesione ad un lato del midollo spinale, che ha permesso al confronto dei lati di organismo di disturbo e non di disturbo e pazienti che subiscono riparazione chirurgica.

Questo confronto diretto permesso a approccio in pazienti umani riguardo al loro proprio auto o prima e dopo intervento chirurgico. Invece di induzione delle lesioni in animali, il gruppo potrebbe riparare i pazienti umani e controllarli prima e dopo. D'importanza, a differenza degli animali, i pazienti potrebbero riferire la loro esperienza soggettiva, che è cruciale per la comprensione le funzioni e della neuropsichiatria conoscitive alte.

I ricercatori hanno sviluppato un algoritmo che quantifica la continuità delle mappe del cervello dei pazienti. I loro risultati hanno indicato che in ogni trattamento paziente e patologico determinato è stato riflesso da una discontinuità delle mappe topografiche piuttosto che la riduzione del segnale.

“Questi risultati suggeriscono che la continuità sia un principio primario nel calcolo del cervello, ma negli stati patologici il cervello può smettere per questo principio per recuperare tante informazioni quanto possibile,„ ha detto il Dott. Shahar Arzy, Direttore del neuroscenziato del laboratorio di calcolo della neuropsichiatria, che piombo il gruppo. “Inoltre, questo può servire da biomarcatore per le patologie neurologiche che ora stiamo studiando.„

I ricercatori ora stanno regolando i loro risultati in pazienti neurochirurgici per permettere ad una migliore diagnosi paziente-adattata e continuare. Inoltre stanno estendendo i loro risultati fino altri generi di trattamento del cervello quali la visione, l'audizione, il trattamento di numero e la memoria.

La ricerca premiata può permettere all'individuazione tempestiva del morbo di Alzheimer

All'inizio di quest'anno, il gruppo ebraico dell'università ha pubblicato la ricerca in PNAS che utile loro il premio dell'articolo scientifico migliore dall'associazione neurologica israeliana per 2015. (" sistema di cervello per l'orientamento mentale nello spazio, nel tempo ed in persona„; PNAS, pubblicati davanti stampa al 17 agosto 2015)

In quel documento, il laboratorio di calcolo della neuropsichiatria, insieme ai ricercatori dall'istituto di tecnologia svizzero (EPFL), nel quadro di collaborazione di HUJI-EPFL, ha disfatto un altro mistero: la funzione del cervello che collega l'auto di comportamento all'ambiente, che cosa chiamano “mentale-orientamento.„

Con lo scansione ad alta definizione di risonanza magnetica funzionale, il gruppo ha indicato che l'orientamento mentale nello spazio, nel tempo ed in persona produce un reticolo posteriore-anteriore sequenziale e parzialmente di sovrapposizione di attività nel cervello.

Sulla base di questi risultati, i ricercatori hanno indicato che l'orientamento mentale è gestito da un sistema di cervello specifico con un'organizzazione interna altamente ordinata.

I ricercatori hanno supposto che fosse questo sistema di mentale-orientamento che è disturbato nel morbo di Alzheimer.

“L'esame neuroimaging comportamentistico e funzionale di questo sistema può quindi permettere all'individuazione tempestiva del morbo di Alzheimer,„ ha detto il Dott. Arzy, “lontano prima che i segni clinici fossero evidenti, che è cruciale per la presentazione del trattamento preventivo.„ I ricercatori nel laboratorio della neuropsichiatria già hanno verificato la loro ipotesi in pazienti. I loro risultati iniziali già li hanno estratti il primo premio dall'associazione internazionale della neuropsichiatria per 2015. Il ricercatore egualmente ha progettato ad un App basato a androide per la prova sviluppata. I risultati completi come pure il App libero per la diagnosi e seguito del morbo di Alzheimer saranno disponibili nei prossimi mesi.

La ricerca evidenzia il ruolo unico del laboratorio di calcolo della neuropsichiatria come una ricerca e centro clinico

La ricerca è stata condotta nel laboratorio di calcolo della neuropsichiatria, co-individuato in entrambi il dipartimento della neuroscienza clinica alla facoltà di medicina ebraica di Hadassah dell'università nella facoltà di medicina e nel dipartimento della neurologia al centro medico di Hadassah a Gerusalemme. Questo laboratorio unico combina la pratica e la ricerca cliniche in neurologia, psichiatria, informatica, fisica e psicologia ed applica i metodi di calcolo avanzati sui dati clinici preziosi, permettendo ai ricercatori di eseguire le analisi specializzate e modellando e di migliorare la conoscenza scientifica dell'auto umano nella salubrità e nella malattia.

Lavorando con i pazienti neurologici e psichiatrici nel dipartimento della neurologia, la clinica della neuropsichiatria, unità neurofisiologica dilagante e nella sala operatoria, il laboratorio usa i metodi di calcolo avanzati applicati direttamente ai dati clinici, adattati specialmente per migliorare la gestione clinica e la conoscenza scientifica dei disordini neuropsichiatrici. Il gruppo pluridisciplinare di medici, i fisici, gli informatici e gli psicologi utilizzano gli strumenti compreso fMRI, l'elettroencefalogramma multicanale, l'elettroencefalogramma intracranico, la realtà virtuale e lo stimolo corticale diretto per studiare ed aiutare i pazienti in tempo reale.

“I nostri interessi principali comprendono i termini compreso l'epilessia, malattie neurodegenerative, disordini conversive e dissociativi, amnesie, stati di disorientamento e perturbazioni e false percezione conoscitive differenti,„ ha detto il Dott. Shahar Arzy, Direttore del laboratorio di calcolo della neuropsichiatria. “Combinando la partecipazione clinica diretta ed i metodi di calcolo di avanguardia possiamo alla neuropsichiatria del reframe ed allo stesso tempo sviluppare gli efficaci strumenti clinici paziente-adattati, che misura la nuova era digitale della medicina di calcolo di precisione e di giro di motore.„

“Abbiamo i migliori studenti disponibili sia dalle scienze naturali che il programma del MD-PhD dell'università ebraica„, ha detto il Dott. Arzy. “Con le alte abilità di calcolo, le comprensioni mediche e la motivazione estrema, dedicano il loro talento sia alla comprensione dei misteri del cervello umano che allo stesso tempo a risolvere i bisogni più cruciali nella pratica clinica.„

Source:

The Hebrew University of Jerusalem