Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il conservante di alimento consegna l'uno-due a cancro, batteri resistenti agli antibiotici

La nisina, un conservante di alimento naturale che si sviluppa sui prodotti lattier-caseario, consegna un uno-due a due dei mali più letali della medicina: cancro e batteri micidiali e resistenti agli antibiotici.

Un nuovo studio dell'università del Michigan ha trovato che quello ratti alimentare “un frappé della nisina„ ha ucciso 70-80 per cento delle celle del tumore del collo e della testa dopo nove settimane ed ha esteso la sopravvivenza, ha detto il Dott. Yvonne Kapila, un professore al banco dell'università del Michigan dell'odontoiatria.

Kapila ha studiato la nisina in tumori cancerogeni e come un antimicrobico per combattere le malattie della bocca. Dopo nove settimane del trattamento della nisina, i tumori erano comparabili ai tumori a tre settimane.

Il gruppo di Kapila ha pubblicato i risultati positivi con meno nisina potente, ma la nisina altamente depurativa ZP utilizzata nello studio presente quasi ha raddoppiato la sua efficacia. Il dosaggio di 800 mg/kg dati ai mouse tradurrebbe ad una pillola poco un più grande di un terzo di un Advil per chilogrammo di peso corporeo per la gente.

La nisina, una polvere incolore e insipida, si aggiunge tipicamente ad alimento alla tariffa di .25 - 37,5 mg/kg. Molti alimenti contengono la nisina, ma in nessun posto vicino ai 800 mg/kg stati necessari per uccidere le cellule tumorali.

Parecchi prodotti disponibili ai consumatori egualmente contengono la nisina--screma e prodotti farmaceutici per combattere l'infezione e mastite e un prodotto disinfettante in vacche allattanti.

Mentre promettono, i risultati sono piccoli ed in mouse soltanto, in modo da è troppo in anticipo per dire se la nisina agirà lo stesso modo in esseri umani, Kapila ha detto.

La nisina egualmente combatte i batteri micidiali quale MRSA resistente agli antibiotici. In una rassegna recente, il gruppo di Kapila ha esaminato gli usi sperimentali di nisina trattare 30 tipi differenti di cancri; infezioni dell'interfaccia, dell'apparato respiratorio e dell'addome; e salubrità orale.

“Fin qui, nessuno aveva trovato i batteri dagli esseri umani o animali vivi che fosse resistente a nisina,„ Kapila ha detto.

La nisina è letale ai batteri per due ragioni: 1) lega ad un'area statica dei batteri, che dà a nisina l'opportunità di lavorare prima che i batteri si trasformi un superbug resistente agli antibiotici e 2) la nisina uccide i biofilms--colonie dei batteri che raggruppano insieme in una fortezza che contrasta gli antibiotici.

Un altro positivo è che la nisina ha resistito alla prova di tempo, Kapila ha detto.

“La madre natura ha effettuato la molta ricerca per noi, è stata provata per le migliaia di anni,„ ha detto.

Il punto seguente per il laboratorio di Kapila sarà di provare la nisina in un reparto.

“L'applicazione di nisina ha avanzato oltre il suo ruolo come alimento biopreservative,„ Kapila ha detto. “Risultati correnti e l'uso potenziale dell'altra di dati nisina pubblicata di sostegno trattare le infezioni resistenti agli antibiotici, malattia peridentale e cancro.„

Source:

University of Michigan