Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le celle neuroendocrine polmonari agiscono come il sensore per orchestrare la risposta immunitaria

Un tipo raro e piccolo-studiato di cella nei polmoni è stato trovato per agire come un sensore, collegando il polmonare ed i sistemi nervosi centrali per regolamentare la risposta immunitaria in reazione alle indicazioni ambientali.

Le celle, conosciute come le celle neuroendocrine polmonari o PNECs, sono implicate in una vasta gamma di affezioni polmonari umane, compreso asma, ipertensione polmonare, fibrosi cistica e la morte in culla, tra l'altro.

Finora, la loro funzione in un animale vivo era sconosciuta. Un gruppo piombo dall'università di rapporti medici di Sun di Xin del genetista diWisconsin-Madison (7 gennaio) nella questione attuale della scienza del giornale che PNECs è efficaci sensori seminati nelle vie respiratorie di molti animali, compreso gli esseri umani.

“Queste celle compongono più di meno di un per cento delle celle nell'epitelio della galleria di ventilazione,„ il livello di celle che allinea le vie respiratorie, spiega il Sun. “La nostra conclusione è che sono capaci di ricezione, dell'interpretazione e di risposta agli stimoli ambientali quali gli allergeni o i prodotti chimici misti con l'aria che respiriamo.„

La scoperta della funzione delle celle può fornire i nuovi viali terapeutici per una vasta gamma di malattie serie del sistema polmonare.

Esponga al sole ed il suo gruppo inizialmente ha precisato per trovare la causa fondamentale dell'ernia diaframmatica congenita (CDH), un difetto di nascita equo comune dove un foro in un diaframma neonato, il muscolo che gestisce la respirazione, lascia gli organi dall'addome scivolare nel torace. Il diaframma deforme può essere riparato chirurgicamente, ma molti dei bambini ancora muoiono. Quelli che sopravvivono a possono avere sintomi simili ad asma o ad ipertensione polmonare.

Il gruppo di Wisconsin ha puntato un paio dei geni conosciuti come ROBO1 e ROBO2. Le mutazioni nei geni precedentemente erano state implicate in CDH. Tramortendo i geni di ROBO in mouse, il Sun ed i suoi colleghi potevano imitare CDH. Inatteso, egualmente hanno scoperto che PNECs è stato disorganizzato nei mutanti di ROBO. In un mouse sano, cluster del modulo di PNECs principalmente delle celle. “Nel mutante, non ragruppano,„ dice il Sun. “Restano come celle isolate e poichè gli unicellulari essi sono molto più sensibili all'ambiente.„

Il gruppo ha continuato ad indicare che i difetti nel PNECs hanno causato la risposta immunitaria iperattiva nei polmoni del mutante di ROBO.

PNECs è le sole celle conosciute nel rivestimento della galleria di ventilazione che sono collegate al sistema nervoso. Sembra, spiega il Sun, che siano sensori basicamente distribuiti, riunire le informazioni dall'aria e trasmettente li al cervello. Interessante, le stesse celle egualmente ricevono i segnali elaborati indietro dal cervello all'ampère sulla loro secrezione dei neuropeptides, che sono piccole molecole di proteina che sono regolatori potenti della risposta immunitaria.

I disordini del sistema immunitario come asma sono associati con l'espressione aumentata dei neuropeptides. Indicando che la commedia di PNECs un ruolo nella risposta di regolamentazione ospite attraverso la versione dei neuropeptides suggerisce che possa essere possibile inventare i modi di regolamentazione loro per impedire o migliorare la malattia, il Sun dice.

Source:

University of Wisconsin-Madison