Potenze di Neuroprotection per fenitoina nella neurite ottica acuta

Dal Pifferaio di Lucy, Reporter Senior dei medwireNews

Il blocco Selettivo del canale del sodio con la fenitoina del farmaco antiepilettico protegge dalla neurite ottica demyelinating acuta, i ricercatori riferiscono.

I Loro risultati di studio di fase II hanno indicato che il trattamento con fenitoina a 4 o 6 mg/kg al giorno per 3 mesi ha ridotto le dimensioni di perdita retinica del livello (RNFL) delle fibre nervose di un 30% significativo rispetto a placebo, con una differenza di 7,15 µm a 6 mesi dopo spessore rappresentante di RNFL nell'occhio inalterato al riferimento.

La perdita Maculare del volume egualmente è stata ridotta significativamente di 34%, con una differenza di 6 mesi di regolato fra fenitoina e un placebo di 0,20 millimetri3. La Fenitoina è stata associata con meno perdita di area del nervo ottico, ma non significativamente così.

“Questi risultati sono coerenti con il suggerimento che la fenitoina protegge le celle del ganglio (che compongono circa 34% di volume maculare) ed i loro assoni nel RNFL ed il nervo ottico via inibizione parziale dei canali tensione-gated del sodio in un episodio del demyelination infiammatorio„, dicono il ricercatore Raju Kapoor (Ospedale Nazionale per Neurologia e Neurochirurgia, Londra, REGNO UNITO) ed il gruppo.

Hanno definito a caso 86 pazienti entro 14 giorni dell'inizio di perdita visiva per ricevere la fenitoina o il placebo; cinque sono stati persi per continuare lasciare 39 nel gruppo della fenitoina e 42 nel gruppo del placebo.

dovuto il gonfiamento previsto del RNFL nell'occhio commovente al riferimento, il gruppo ha confrontato la perdita di spessore di RNFL nell'occhio commovente a 6 mesi a quella dell'occhio inalterato al riferimento.

Ciò ha mostrato una diminuzione media di µm 16,69 fra i pazienti che catturano la fenitoina, rispetto a µm 23,79 fra quelli che catturano il placebo. Le riduzioni Significative di spessore di RNFL a 6 mesi inoltre sono state vedute in 10 pazienti che sono stati ritirati presto da fenitoina dovuto le chiazze cutanee.

Le diminuzioni corrispondenti nel volume maculare erano di 0,39 millimetri3 per il gruppo della fenitoina contro 0,59 millimetri3 per il gruppo del placebo.

Non c'era effetto sull'acuità visiva di basso contrasto o sui potenziali evocati visivi, tuttavia.

Il trattamento della Fenitoina era generalmente buono tollerato fra i pazienti che hanno continuato il trattamento per 3 mesi, senza deterioramento acuto della visione o prova del conteggio dei globuli o della disfunzione del fegato. Non c'era egualmente deterioramento di rimbalzo quando la droga è stata fermata.

Sta Riferendo in Neurologia di TheLancet, i ricercatori precisano quello facendo uso del RNFL nel collega occhio inalterato al riferimento per il confronto, “ad errore incline„ e raccomanderebbero di usando i metodi ottici della segmentazione (OCT) di tomografia della coerenza per evitare questa emissione nelle prove future.

Questa raccomandazione è stata sostenuta da Shiv Saidha e da Peter Calabresi, dalla Scuola di Medicina di Johns Hopkins University a Baltimora, Maryland, U.S.A., che dice in un commento relativo che le misure regolari di OTTOBRE fra il riferimento e 6 mesi avrebbero escluso un effetto antinfiammatorio possibile riflettendo per la risoluzione del gonfiamento iniziale di RFNL e dell'infiammazione del nervo ottico.

I commentatori egualmente suggeriscono quello cella di misurazione del ganglio più spessore plexiform interno del livello mentre un preventivo di integrità di un neurone del ganglio può essere una migliore alternativa a spessore di RNFL perché non gonfia durante la neurite ottica acuta.

“Sebbene i risultati di questo studio siano un avanzamento importante ed innegabilmente incoraggianti, gli studi futuri devono comprendere la campionatura più frequente di OTTOBRE come pure la Ottobre-segmentazione più dettagliata ha derivato le misure retiniche„, essi conclude.

Licensed from medwireNews with permission from Springer Healthcare Ltd. ©Springer Healthcare Ltd. All rights reserved. Neither of these parties endorse or recommend any commercial products, services, or equipment.