Piccola promessa delle tenute del taxi del peptide per il trasporto delle droghe biologiche in midollo spinale

Un taxi definito piccolo peptide sta vivendo fino al suo nome. Gli studi recenti lo mostrano per essere un efficace veicolo per muovere le proteine avanti e indietro funzionali, quali gli enzimi attivi, nel midollo spinale dopo un'iniezione del muscolo.

I risultati suggeriscono la promessa delle tenute del taxi per il trasporto delle droghe biologiche in questa posizione farmaceuticamente difficile da raggiungere.

I peptidi - brevi catene delle particelle elementari dell'amminoacido - possono essere utili nei processi biologici specifici. Supporti di taxi per il lavoro di questo peptide particolare, inclusione Axonal mirata a.

Catturando un itinerario insolito per consegnare il suo carico, il taxi non confronta la barriera naturale fra il sangue e la spina dorsale ed il cervello. Questa barriera si difende dalle sostanze offensive, ma egualmente chiude fuori i farmaci a chiave utili.

Uno studio ha pubblicato il 16 febbraio negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze ha indicato che, in mouse, un'iniezione del muscolo del taxi potrebbe trasportare una proteina recombinante nei motoneuroni spinali. Queste cellule nervose sono disposte all'interno del midollo spinale, ma estendono le loro fibre per innervare i muscoli e gestire il loro movimento.

“Terapeutica biologica, quali le proteine o gli acidi nucleici, sia notoriamente difficile da entrare nel sistema nervoso centrale,„ ha detto il gioco di parole di Suzie Hwang, il Robert F. Rushmer professore della bioingegneria all'università di Washington ed all'autore senior del lavoro. “Il nostro gruppo ha iniziato questo lavoro per sviluppare i vettori che accedono al midollo spinale imitando l'itinerario alcuni virus e le tossine catturano.„

Altri laboratori stanno tentando di progettare i delivery system con i vettori derivati dai virus umani denaturati, quale il herpes simplex, per attingere la tendenza di quei virus ad entrare nelle cellule nervose della spina dorsale e del cervello. L'approccio del peptide del taxi evita l'uso dei virus costruiti che hanno associato le preoccupazioni della sicurezza, gli alti costi di produzione, le emissioni di controllo di dosaggio e le reazioni immuni.

“Crediamo che il taxi potrebbe essere un avanzamento significativo nei trattamenti di sviluppo per le malattie del motoneurone,„ il gioco di parole celebre. Un esempio di un disordine del motoneurone è Lou Gehrig's Disease, anche conosciuto come la sclerosi laterale amiotrofica. Nel ALS i muscoli possono diventare progressivamente più deboli, fino a respirare ed inghiottendo sia commovente.

Ha ritirato i venditori, l'autore principale e un assistente universitario della ricerca dell'università di Washington della bioingegneria, potenze del transito del taxi scoperto schermando una libreria enorme delle opzioni di sequenza del peptide dai batteriofagi geneticamente modificati - virus che infettano i batteri. I ricercatori stavano provando a superare un ostacolo importante nel trattamento delle malattie neurodegenerative: la mancanza di efficace, come minimo tecnologia dilagante per la consegna delle droghe macromolecolari nel cervello e nel midollo spinale.

I venditori sono diventato hanno interessato la riparazione di danneggiamento del midollo spinale dalla malattia o dalla lesione mentre conducevano la ricerca a ricupero della medicina con Philip Horner, Direttore di medicina neurodegenerative all'istituto di ricerca metodista di Houston e precedentemente del UW. Horner è autore co-senior sullo studio del taxi.

Il taxi aggira il sangue/la barriera midollo spinale transitando dal sito iniezione in un muscolo negli assoni del nervo - le proiezioni lunghe e fingerlike del motoneurone che gestisce quel muscolo. Il sito iniezione nel mouse sarebbe approssimativamente analogo al muscolo del vitello in una persona. Il taxi poi si accumula selettivamente nella sezione lombare del midollo spinale, che è vicino al più lombo-sacrale. Una volta presentato ai campioni umani del midollo spinale in laboratorio, il peptide ha contrassegnato i motoneuroni.

I venditori hanno detto che non ha non invitare il taxi per funzionare bene quanto ha fatto. Ora che ha passato gli esperimenti iniziali del proof of concept, i punti seguenti, disse, sono di delucidare il suo meccanismo di atto, applicarlo nei modelli della malattia del motoneurone e, se le prove supplementari continuano a riuscire, svilupparlo per le applicazioni cliniche.

La ricerca sul taxi sta aprendo la porta a mirare a varie malattie neurodegenerative via le tecniche che sono più delicate sui pazienti dei cateteri nella spina dorsale o in altre procedure dolorose.

“Ora c'è la possibilità che i peptidi possono essere destinati per dirigere le droghe per l'assorbimento verso le aree specifiche della spina dorsale e del cervello,„ Sellers ha detto.

Source:

University of Washington Health Sciences/UW Medicine