Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La nuova tecnica biologica può svolgere la migliore, funzione unita più duratura

Secondo l'agenzia per la ricerca e la qualità di sanità, più di 300.000 sostituzioni totali del cinorrodo sono eseguite ogni anno negli Stati Uniti. La procedura diminuisce il dolore e ripara la mobilità. Tuttavia, per i più giovani, pazienti più attivi, un cinorrodo artificiale ha una vita limitata e solitamente richiede l'attività limitata. Ora, i ricercatori all'università di scuola di medicina del Missouri hanno verificato una nuova tecnica biologica che può svolgere la migliore e funzione unita più duratura.

“Rifare la superficie di una giunzione con il tessuto donato della cartilagine e dell'osso è spesso una migliore opzione per i giovani pazienti con gli stili di vita attivi,„ ha detto Brett Crist, M.D., un professore associato di ortopedia alla scuola di medicina della MU e autore principale dello studio. “Le riparazioni tradizionali facendo uso di metallo e le componenti di plastica cominciano a durare immediatamente, in modo dai pazienti devono limitare l'attività per diminuire il danneggiamento delle loro nuove giunzioni. Sebbene un approccio biologico possa essere una migliore soluzione, non c'è metodo standard per impianto. Il nostro gruppo ha paragonato una tecnica comune ad un metodo messo a punto all'istituto ortopedico del Missouri per determinare se potessimo più ulteriormente migliorare la funzione unita.„

Un metodo comune di impianto del tessuto erogatore nella parte del femore dell'articolazione dell'anca è di utilizzare le piccole, spine a forma di cilindro dell'osso e cartilagine multiple per riempire un'area nociva. Il gruppo di Crist ha studiato un più nuovo metodo facendo uso di più grandi, innesti dimensione-abbinati per riguardare l'area necessitante la riparazione. I più grandi innesti egualmente hanno smussato le barriere per fornire una misura più precisa.

I ricercatori hanno utilizzato i femori del cane per confrontare i piccoli innesti catturati dall'area del ginocchio del cane ai piccoli e grandi innesti catturati dai cani erogatori. Dopo chirurgia, ai cani si è stata conceduta l'attività senza restrizione e sono stati camminati su un guinzaglio per 15 minuti, cinque volte un la settimana.

I ricercatori hanno trovato che i cani impiantati con i piccoli innesti tradizionali hanno mostrato la perdita significativa nell'intervallo di moto e di integrità della giunzione dopo soltanto otto settimane. Al contrario, i cani impiantati con i più grandi, innesti a forma di quartabuono hanno mantenuto l'attuabilità unita e l'integrità strutturale durante il periodo di sei mesi di studio.

“Usando un grande innesto, abbiamo diminuito il numero degli strati per una giunzione di funzionamento più regolare,„ Crist ha detto. “Smussare le barriere egualmente ha creato una migliore riparazione adatta che era a morte meno incline delle cellule durante l'impianto.„

Più studi sono necessari verificare la dimensione e la tecnica ottimali per l'impianto degli innesti erogatori nel cinorrodo. Tuttavia, lo studio fornisce la prova clinica iniziale che i più grandi, innesti dimensione-abbinati hanno il potenziale di migliorare i risultati quando rifa la superficie dei difetti della cartilagine della testa femorale nell'articolazione dell'anca.

Source:

University of Missouri-Columbia