Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli errori genetici possono diminuire il rischio di attacco di cuore, ritrovamenti di studio

Per diminuire il rischio di attacco di cuore, i vantaggi di uno stile di vita sano sono chiari. Ma la genetica può ancora impilare la piattaforma. I geni qualche gente concedono un vantaggio naturale - o danneggi - nella protezione contro la malattia di cuore, la causa della morte principale universalmente.

Ora, un nuovo studio che i dati genetici inclusi da più di 190,000 persone hanno identificato due geni che, una volta alterato nei modi specifici, promuova o insidi la salubrità cardiovascolare. I risultati possono aiutare gli sforzi della guida per progettare le nuove droghe preventive, simili al modo che gli statins ora sono prescritti per abbassare “il cattivo„ colesterolo per diminuire il rischio di malattia di cuore.

La ricerca, dalla scuola di medicina dell'università di Washington a St. Louis, il vasto istituto a Massachusetts Institute of Technology e Harvard e numeroso altre istituzioni, è pubblicata il 2 marzo online in New England Journal di medicina.

“Abbiamo identificato la variazione genetica in parecchi geni che si sono associati con la protezione dalla coronaropatia,„ abbiamo detto primo l'autore Nathan O. Stitziel, MD, PhD, un cardiologo dell'università di Washington e assistente universitario di medicina e della genetica. “I nostri risultati supportano l'idea che le terapie messe a fuoco sui trigliceridi di regolamentazione di una via importante dovrebbero aiutare ad impedire l'accumulazione di placca nelle arterie coronarie del cuore ed a proteggere dagli attacchi di cuore.„

Per identificare i geni che potrebbero essere pertinenti per la scoperta della droga, i ricercatori hanno scandagliato i dati del DNA dai pazienti con la malattia coronarica e dai comandi sani. Hanno cercato attraverso più di 220.000 varianti genetiche che hanno alterato le proteine per identificare quelle che sono sembrato influenzare il rischio della malattia di cuore. Gli errori in proteine possono avere conseguenze fisiologiche importanti.

Come componente dello studio, del lavoro passato confermato ricercatori che identificano i geni già indicati confer ad un vantaggio o ad una vulnerabilità nella protezione contro il rischio della malattia di cuore e degli loro ha implicato due nuovi - ANGPTL4 e SVEP1. Gli errori rari in ANGPTL4 sono stati associati con il rischio diminuito di coronaropatia. La riduzione ha variato da 14 per cento per un piccolo errore nel gene a tagliare il rischio da circa 50 per cento quando un'intera copia del gene è stata resa non valida. L'altro gene, SVEP1, ha mostrato la correlazione opposta - un rischio aumentato errore raro di coronaropatia da circa 14 per cento.

Mentre ANGPTL4 è stato l'argomento di molto studio, l'altro gene recentemente implicato nella salubrità cardiovascolare è un bit di un mistero. Nel nuovo studio, Stitziel ed i suoi colleghi hanno indicato che l'errore in SVEP1 egualmente è stato collegato ad più alta pressione sanguigna nelle loro popolazioni di studio, ma oltre quello ci sono poche bugne a cui sta facendo.

Al contrario, ANGPTL4 lungamente è stato conosciuto per svolgere un ruolo in trigliceridi di trattamento, un tipo di grasso che circola nella circolazione sanguigna. Cura i livelli della misura di trigliceridi come indicatore del rischio della malattia di cuore, sebbene se gioco di questi grassi un ruolo nel indurre la placca a accumularsi in arterie sia stato storicamente un aspetto del dibattito. Il ruolo di ANGPTL4 in trigliceridi di trattamento fa parte di un sistema chiamato la via della lipasi della lipoproteina (LPL). La didascalia ANGPTL4 realmente apre questa via, permettendo che l'organismo elabori i trigliceridi dalla dieta e li ottenga dalla circolazione sanguigna.

“L'associazione del gene con i trigliceridi più bassi è stata conosciuta per un po',„ ha detto Stitziel, che inoltre vede i pazienti all'ospedale Barnes-Ebreo. “Ma a lungo non era chiaro che gli alti trigliceridi erano una causa della malattia coronarica piuttosto che un indicatore di. Ora sappiamo che gli errori in ANGPTL4 si associano con sia i trigliceridi diminuiti che più a basso rischio della malattia coronarica. Ciò è un altro pezzo del puzzle quei punti ad un ruolo causale per i trigliceridi nella malattia coronarica.„

“Se quello è corretto, le strategie per abbassare i trigliceridi dovrebbero aiutare,„ ha aggiunto. “Il nostro studio indica che quelle strategie potrebbero comprendere la didascalia ANGPTL4 o manipolare altri elementi della via di LPL.„

Nella gente con una copia resa non valida di ANGPTL4, i livelli del trigliceride nel sangue sono diminuiti da circa 35 per cento rispetto alla gente che ha due copie di funzionamento del gene. Stitziel egualmente ha precisato che le variazioni nel gene non sono state associate con i cambiamenti nei livelli “di cattivo„ colesterolo di LDL. Così tutta la droga che urta questa via, nella teoria, nel lavoro indipendentemente dagli statins come pure dagli inibitori PCSK9, in una nuova e terapia d'abbassamento potente che è stata approvata nel 2015 da Food and Drug Administration. Stitziel ha notato che questo la terapeutica recentemente approvata che inibisce PCSK9 è stata sviluppata dopo che i simili studi genetici hanno mostrato un'associazione con i livelli di colesterolo di LDL.

“Il bambino del manifesto per gli studi genetici umani che piombo alle nuove terapie è PCSK9,„ Stitziel ha detto. “Gli errori rari in PCSK9 in primo luogo sono stati trovati per causare l'alto colesterolo di LDL e gli errori differenti più successivamente sono stati associati con il colesterolo basso e la protezione di LDL dalla malattia coronarica. E in 12 anni di quei risultati ci ora sono nuove terapie. La comprensione chiave dagli studi genetici umani è la capacità di identificare le vie biologiche che sono pertinenti alla malattia umana.„

Con terapeutica futura in mente, Stitziel ha precisato che le versioni iniziali degli inibitori che mirano a ANGPTL4 e di altri membri della via di LPL sono in via di sviluppo. Mentre nessuno di questi sono terapie clinicamente approvate, il nuovo studio che collega questi geni alla malattia coronarica diminuita ed ai trigliceridi più bassi suggerisce che la riga di ricerca valga la pena di perseguire, lui abbia aggiunto.

Per quanto riguarda il gene di mistero implicato nel nuovo studio, Stitziel ha detto che lui ed i ricercatori nel suo laboratorio ora stanno lavorando per disfare il ruolo di SVEP1 nel rischio della malattia coronarica.

Source:

Washington University School of Medicine