Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Lo sforzo sistematico pregiudica avversamente il cuore delle donne

Mentre il numero degli uomini che muoiono da un attacco di cuore sta diminuendo costantemente durante i venti anni scorsi, il rischio interno specialmente in giovani donne è aumentato significativamente. La medicina di genere già ha dimostrato che le donne esibiscono i sintomi differenti. Una nuova comprensione indica che lo sforzo nella routine quotidiana ha specialmente effetti contrari sui cuori delle donne. Ciò è stata sottolineata da Alexandra Kautzky-Willer, professore per la medicina di genere di MedUni Vienna, in occasione della Giornata internazionale della donna imminente l'8 marzo 2016.

Oggi, da lungo tempo è stato conosciuto che le donne ticchettano medicamente diversamente riguardo agli uomini. Ciò pregiudica ugualmente la diagnosi corretta dei sintomi e delle misure terapeutiche adatte. Così, per esempio, le donne spesso sono state diagnosticate scorrettamente nel caso di un attacco di cuore come, abbastanza spesso, il loro organismo invia i segnali di allarme che sono differenti da quelli degli uomini.

I disordini cardiovascolari in donne in 65 anni e negli uomini in 45 anni sono la causa della morte più frequente in Austria, come specificato dal ministero della sanità. Ogni anno, 47% delle donne e 38% degli uomini muoiono dai disordini cardiovascolari. I fattori di rischio conosciuti, come fumo, hanno aumentato le lipemie, il colesterolo basso di HDL, l'ipertensione, il diabete, tollerano il grasso e la mancanza di esercizio è responsabile del tasso di mortalità aumentato. La maggior parte di quelli hanno un effetto molto più drammatico in donne poi negli uomini. Ciò è esacerbata dai rischi genere-specifici quali i cicli mestruali irregolari, menopausa in anticipo, complicazioni di gravidanza quale il diabete gestazionale o preeclampsia e le terapie di sostituzione di ormone o della pillola. Il diabete è spesso uno stato di fondo per le donne con le malattie cardiovascolari, che aumenta significativamente il rischio di attacco di cuore che nel caso degli uomini. A seguito di menopausa, la pressione sanguigna aumenta generalmente e le lipemie e la distribuzione del grasso corporeo sono tendentially conforme ai cambiamenti avversi, che egualmente aumenta il rischio.

Le donne hanno fattori di rischio differenti confrontati agli uomini

Alexandra Kautzky-Willer spiega: “Nel caso dei disordini cardiovascolari, donne abbia una distribuzione di età differente, altri cluster dei fattori di rischio ed i cambiamenti vascolari nel cuore egualmente differiscono morfologicamente. Ancora, la diagnosi e la terapia sono spesso più difficili: Gli esami quale ECG o ergometry sono meno conclusivi; anche gli indicatori di sangue di attacco di cuore in donne potrebbero essere migliorati con i nuovi, valori limite specifici ed i nuovi biomarcatori genere-specifici potrebbero essere stabiliti. Nel caso della sindrome coronarica acuta, le donne soffrono spesso da un disordine non ostruttivo e funzionale dell'arteria coronaria e, nel caso di errore cardiaco, da una disfunzione della funzione di riempimento del cuore alla prestazione conservata dell'output in confronto agli uomini. I risultati a lungo termine per entrambi i moduli della malattia principalmente leggermente sono migliorato, ma pochi studi e linee guida per il trattamento sono disponibili. Una perizia corrente precisa il rischio speciale di donne e di campi di ricerca futuri importanti nella medicina di genere.

L'impatto dello sforzo psicosociale sulla salubrità dei cuori delle donne è stato sottovalutato nel passato. I fattori di stress multipli dovuto il processo, la famiglia e la cura nazionale dei parenti causano i sintomi di sforzo che possono manifestarsi organicamente nel cuore. Gli studi hanno indicato che specialmente le donne migrante sono esposte ad un ad alto rischio delle malattie cardiovascolari. Kautzky-Willer: “Accanto ad adiposità ed al diabete, egualmente i disordini post - traumatici di sforzo svolgono un considerevole ruolo qui.„

Per sollievo acuto, Kautzky-Willer raccomanda alle donne attivamente di comprendere i periodi di riposo nella routine quotidiana e di assicurare le attività fisiche sufficienti per alleviare lo sforzo. Questi hanno potuto anche comprendere i programmi di offerte di benessere e di riduzione di sforzo, come disponibile nei centri sanitari delle donne. Gli studi hanno rivelato che le donne sono realmente disburdened dai trattamenti quali le terapie di rilassamento, massaggia ecc. e risultati della mostra i migliori che seguono un tal trattamento. Egualmente sarebbe ragionevole stabilire più offerte del paziente esterno nel settore di ripristino. Le donne sono inclinate generalmente per non prendere in considerazione l'utilizzazione dei tempi di ripristino che seguono le operazioni e delle malattie dovuto la preoccupazione circa la negligenza della loro famiglia.

Nuovi giunti di riduzione del colesterolo come opportunità per le donne

Il farmaco ha un maggior effetto in donne che negli uomini. In caso di attacco di cuore imminente, il medico prescrive spesso lo Statin come un giunto di riduzione del colesterolo per impedire la calcificazione vascolare rischiosa. Le donne raggiungono frequentemente i livelli di colesterolo dell'obiettivo LDL di meno e spesso tollerano questo farmaco in misura inferiore che gli uomini. Secondo l'esperto in MedUni Vienna, ad un farmaco basato a anticorpo, classe A che è stata approvata soltanto l'anno scorso in Europa - i cosiddetti inibitori PCSK9 - potrebbe trovare un rimedio. Mentre lo Statin impedisce lo sviluppo del colesterolo di LDL bloccando una proteina necessaria, gli inibitori PCSK9 stimolano le celle di fegato sempre più eliminare LDL dal sangue. Il farmaco deve essere amministrato per via sottocutanea in maniera regolare.