Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Riprogrammare ematopoietico può piombo ai prodotti differenziati di sangue per la terapia della cella-sostituzione

L'edilizia sopra il lavoro precedente, ricercatori alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai ha identificato le celle negli embrioni dei mouse che sono precursori alle cellule staminali di sangue o alle celle ematopoietiche progenitore/del gambo (HSPCs). Negli studi precedenti, hanno riprogrammato le cellule epiteliali del mouse in laboratorio per trasformarsi in in HSPCs. Ora, hanno identificato una cella del precursore nella placenta e nell'embrione dei mouse che possono essere maturati in laboratorio per fare HSPCs. Il loro studio, nominato, “riprogrammare ematopoietico in vitro informa in vivo l'identificazione dei precursori di Hemogenic alle cellule staminali ematopoietiche definitive,„ stabilisce che il trattamento riprogrammante possa lavorare avanti e indietro nello sviluppo del globulo. I loro risultati, pubblicati oggi online nella cella inerente allo sviluppo del giornale, hanno potuto finalmente piombo ad un trattamento di sviluppare HSPCs paziente-specifico ed i prodotti differenziati di sangue per la terapia della cella-sostituzione.

L'esigenza delle cellule staminali transplantable è grande per i pazienti che soffrono dalle malattie del sangue quali la leucemia, i linfomi, il mieloma multiplo e l'immunodeficienza. I ricercatori stanno esaminando i modi produrre tantissimo HSPCs in laboratorio ed i metodi di sviluppo per la coltura del HSPCs paziente-specifico. Il trattamento riprogrammante sviluppato dai ricercatori alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai sembra imitare la creazione normale del globulo o l'ematopoiesi inerente allo sviluppo -- andando dalle celle del precursore alle celle che finalmente si trasformano in in HSPCs. Questa tecnologia ha potuto potenzialmente fornire una sorgente differente delle cellule staminali ed attenuare questo problema.

Il gruppo ha analizzato le placente e gli embrioni del mouse per la presenza di celle con lo stesso fenotipo delle celle del precursore ed ha confermato che potrebbero essere maturate a HSPCs in laboratorio.

“Per fare maturare la malattia a lungo termine, dobbiamo potere trapiantare qualcosa che possa continuare produrre i nuovi globuli e non sia rifiutato dall'ente del paziente,„ abbiamo detto l'autore senior dello studio, Kateri Moore, DVM, professore associato di biologia inerente allo sviluppo ed a ricupero alla scuola di medicina di Icahn al monte Sinai. “Siamo eccitati tramite i risultati del nostro studio. Le celle del precursore possono essere maturate nel laboratorio a HSPCs transplantable. Il nostro trattamento riprogrammante può informare l'ematopoiesi inerente allo sviluppo e vice versa.„

Altri membri del gruppo di ricerca hanno incluso Ihor R. Lemischka, il PhD, professore di biologia, di terapeutica dei sistemi e di farmacologia e del membro inerenti allo sviluppo ed a ricupero dell'istituto nero della cellula staminale della famiglia e di primo l'autore Carlos-Filipe Pereira, il PhD, ex collega postdottorale di biologia inerente allo sviluppo ed a ricupero alla scuola di medicina al monte Sinai, corrente un assistente universitario di Icahn all'università di Coimbra, Portogallo, istituto delle cellule.

“Direct che riprogramma gli studi può migliorare le domande di medicina a ricupero,„ ha detto il Dott. Lemischka. “Molti ricercatori hanno tentato di fare che cosa abbiamo potuti fare HSPCs crescente in vitro, ma noi potuti costruire sopra questo trattamento che potrebbe muovere il campo in avanti. Il punto seguente è di verificare questi risultati in esseri umani.„

“Il nostro gruppo ha fatto i grandi tentativi di aprire questo puzzle, lavorante insieme per oltre 20 anni nei campi di biologia di cellula staminale e di ematopoiesi,„ ha detto il Dott. Moore, autore senior dello studio. “Il nostro scopo finale è di coltivare il sangue che forma le celle in laboratorio e di migliorare i risparmi di temi per generare i globuli paziente-specifici. Questo studio ci porta un punto più vicino a raggiungere questo scopo.„

Source:

The Mount Sinai Hospital / Mount Sinai School of Medicine