Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

La droga del mofetil di micofenolato sembra cassaforte, efficace nel trattamento dell'epatite autoimmune

La nuova ricerca indica quel mofetil di micofenolato, una droga che è usata solitamente per impedire il rifiuto dopo il trapianto del rene, del cuore o del fegato, sembra sicura ed efficace nel trattamento dell'epatite autoimmune (AIH), un'affezione epatica cronica seria che pricipalmente pregiudica le donne.

Il trattamento per AIH è basato solitamente sugli steroidi, che possono avere effetti secondari molto seri quando lungo termine catturato da solo o congiuntamente all'azatioprina della droga immunosopressiva. In questo ultimo studio nell'ambiente, quasi 94% dei pazienti ha avuto una risposta completa iniziale al mofetil di micofenolato principalmente entro 3 mesi del trattamento. Complessivamente 78 di 109 pazienti (72%) hanno avuti un su trattamento completo di risposta e 61 di 78 (78%) hanno mantenuto la remissione fuori dagli steroidi. Per di più, il mofetil di micofenolato come trattamento di prima linea per AIH non solo ha compiuto i tassi alti di risposta del su trattamento, ma egualmente ha mostrato le più alte tariffe di mantenimento della remissione completa dopo ritiro di droga completo (75% dei pazienti) pubblicato mai, per una mediana di 2 anni.

“Mentre la ricaduta dopo che il ritiro di droga nei pazienti di AIH è quasi universale con la terapia convenzionale, mofetil di micofenolato sembra un ragionevole, sicuro e trattamento prima linea alternativo importante di AIH che dovrebbe essere considerato seriamente ed urgentemente in futuro,„ ha detto il Dott. George Dalekos, autore senior dello studio alimentare di terapeutica & di farmacologia.

Source:

Wiley