Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il gabapentin del farmaco dell'Anticonvulsivo efficacemente diminuisce la complicazione comune di PONV

Il farmaco dell'anticonvulsivo gabapentin-already una parte utile delle strategie per gestire dolore dopo che la chirurgia-anche efficacemente diminuisce la complicazione comune della nausea e di vomito postoperatori (PONV), i rapporti uno studio nell'Anestesia & Analgesia.

“I risultati supportano l'inclusione del gabapentin preoperatorio come componente dell'approccio alla prevenzione di PONV,„ scrivono il Dott. Michael C. Grant ed i colleghi Degli Istituti Ospedalieri di Johns Hopkins, Baltimora. Ma evidenziano la necessità per ulteriore ricerca-compreso gli studi di determinare esattamente come il gabapentin funziona per impedire la nausea ed il vomito.

L'Analisi di Dati Riunita Supporta l'Effetto Antiemetico di Gabapentin
I ricercatori analizzati hanno riunito i dati (meta-analisi) dalle prove ripartite con scelta casuale precedenti del gabapentin che hanno fornito informazioni sui risultati di vomito e di nausea. La Maggior Parte dei 44 studio-compreso quasi 3.500 paziente-hanno messo a fuoco sugli effetti dei gabapentin su dolore ed hanno collegato i risultati. In questi studi, la nausea e vomitare sono stati valutati come risultati secondari, con gli effetti secondari.

Il Dott. Grant e colleghi egualmente ha eseguito un'analisi separata dei dati da otto studio-compreso la nausea divalutazione 838 e dal vomito come il risultato principale di interesse. Ciò ha indirizzato una debolezza delle analisi precedenti compreso tutti i dati sulla nausea e di vomito dagli studi di gabapentin.

La Meta-analisi di questi studi primari di risultato indicati ha diminuito le tariffe della nausea e di vomito per i pazienti che ricevono il gabapentin prima della chirurgia. Il rischio globale di nausea e di vomito in 24 ore era circa 60 per cento in basso con il gabapentin, confrontato a placebo inattivo (o ad altri trattamenti). I diversi rischi di nausea e di vomito sono stati diminuiti da circa 66 per cento ciascuno.

Gli effetti erano simili ai risultati della meta-analisi di tutti gli studi, se la nausea e vomitare sono stati valutati come risultato primario o secondario. I vantaggi del gabapentin erano egualmente simili sull'analisi dei sottogruppi differenti, compreso il paziente considerato ad ad alto rischio della nausea e di vomito. Gabapentin egualmente ha diminuito l'esigenza di altre droghe antiemetiche (di anti-nausea).

C'era prova di un effetto secondario possibile del gabapentin, con un aumento di 20 per cento nel rischio di eccessiva sedazione o sonnolenza dopo chirurgia. Era poco chiara se questa piombo ai risultati avversi, quale tempo prolungato nell'unità di cura di postanesthesia (stanza di ripristino) dopo chirurgia.

Malgrado progresso nell'identificazione i fattori di rischio e di efficaci trattamenti, la nausea e vomitare continua ad essere una complicazione comune dell'anestesia e della chirurgia. Originalmente sviluppato come droga di anticonvulsivo, il gabapentin egualmente è stato trovato utile per il trattamento di dolore cronico.

La Ricerca ha indicato che il gabapentin può essere un'efficace parte delle strategie per gestire il dolore dopo chirurgia-particolare nella diminuzione dell'esigenza degli analgesici dell'opioide (stupefacente). Sperimenti indicare che il gabapentin può diminuire la nausea in relazione con la chemioterapia piombo al suo che è studiato per la prevenzione della nausea e di vomito.

L'analisi nuova, compreso il più grande gruppo di studi fin qui, suggerisce che il gabapentin abbia “un ruolo significativo… non solo per l'alleviazione del dolore postoperatorio, ma anche per impedire PONV,„ il Dott. Grant e co-author conclude. Indicano la necessità per ulteriori studi di confrontare il gabapentin alle droghe antiemetiche più tradizionali come pure di capire “il meccanismo reale da cui il gabapentin si appropria della nausea e del vomito.„

Sorgente: Wolters Kluwer