Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Le figlie infantili possono mostrare i segni in anticipo di PCOS dalle madri

Le figlie infantili delle donne con la sindrome policistica dell'ovaia (PCOS) mostrano un di più alto livello di un enzima che attiva il testoterone e può essere un segno in anticipo di sviluppare la malattia genetica complessa, secondo un nuovo studio nordoccidentale della medicina.

PCOS è una delle cause di piombo della sterilità e del diabete di tipo 2 ormonalmente riferiti in giovani donne. Pregiudica circa 5 milione donne negli Stati Uniti.

Gli scienziati lungamente hanno cercato il driver primario della malattia. Catturandola l'inizio di maggio permette allo sviluppo del trattamento iniziale o della prevenzione migliore. Le figlie delle donne commoventi sono al rischio aumentato per sviluppare PCOS.

Lo studio mostra gli infanti di cui le madri hanno PCOS avere un di più alto livello di un enzima che attiva gli androgeni -- il più noto di quale è il testoterone -- che gli infanti di cui le madri non hanno la malattia. Quello potrebbe significare che le ragazze stanno esponende ai livelli elevati del testoterone in utero e durante l'infanzia, entrambi i momenti critici per lo sviluppo.

“Ha aumentato l'attività di questo enzima, chiamata 5 alfa-riduttasi, piombo ad un'più alta attivazione di e la maggior esposizione al testoterone in queste figlie, in grado di contribuire allo sviluppo di PCOS,„ ha detto il Dott. Laura Torchen, assistente universitario dell'autore principale della pediatria alla scuola di medicina di Feinberg di Northwestern University e ad un endocrinologo pediatrico all'ospedale pediatrico di Robert & di Ann H. Lurie di Chicago.

PCOS, un disordine metabolico serio, ha rischi sanitari a lungo termine durante la durata della vita di una donna, compreso l'obesità, i prediabetes ed il diabete. Le donne commoventi egualmente hanno altri fattori di rischio per la malattia di cuore.

La alfa-riduttasi degli enzimi 5 è il più importante per la conversione del testoterone in androgeno molto più potente, dihydrotestosterone (DHT). I livelli aumentati di testoterone e di DHT causano i sintomi di PCOS compreso gli eccessivi problemi della crescita e di fertilità dei capelli.

“Ci siamo domandati, quando i cambiamenti nella produzione o nel metabolismo dell'ormone cominciano in queste figlie?„ Torchen ha detto. Nell'infanzia iniziale, le ovaie in ragazze infantili sono molto attive e producono le ormoni sessuali, Torchen hanno notato.

Una volta femminili gli animali sono esposti al testoterone presto in via di sviluppo -- in utero o presto nell'infanzia -- sviluppano che cosa assomiglia a PCOS con insulino-resistenza, i livelli elevati del testoterone ed i periodi mestruali irregolari.

“Poiché PCOS non può essere diagnosticato fino a dopo pubertà, stiamo provando a cercare i cambiamenti in anticipo che possono segnalare il suo sviluppo,„ abbiamo detto il Dott. senior Andrea Dunaif, il Charles F. Kettering professore dell'autore dell'endocrinologia e del metabolismo a Feinberg e ad un endocrinologo nordoccidentale della medicina. “Speriamo che possiamo potere sviluppare il trattamento iniziale o la prevenzione migliore, se possiamo catturarlo presto.„

Gli scienziati hanno misurato l'attività della alfa-riduttasi 5 nell'urina degli anni delle ragazze (1 - 3) infantili, 21 cui delle madri hanno avuti PCOS e 36 ragazze di controllo. Lo scopo era di determinare se le figlie delle donne con PCOS hanno alterato il metabolismo dell'androgeno nella prima infanzia. Lo studio ha mostrato che le figlie delle donne con PCOS hanno avute i 30 per cento di più alto livello dell'attività dell'enzima.

Source:

Northwestern University