La linea guida aggiornata di AAN su uso della tossina botulinica riguarda quattro disordini neurologici

L'accademia americana della neurologia (AAN) ha aggiornato le sue 2008 linee guida sull'uso della tossina botulinica per spasticità, distonia cervicale, blepharospasm e l'emicrania, in base alla ricerca recente. La linea guida è pubblicata nell'emissione online della neurologia, il giornale medico del 18 aprile 2016 dell'accademia americana della neurologia e sarà presentata alla sessantottesima riunione annuale di AAN a Vancouver, Canada, dal 15 al 21 aprile 2016.

La linea guida aggiornata riguarda quattro disordini neurologici: spasticità in adulti, che è tenuta del muscolo che interferisce con movimento in genere seguente un colpo, un midollo spinale o l'altra lesione neurologica; distonia cervicale, un disordine del cervello che pregiudica controllo di muscolo del collo che causa il movimento capo involontario del collo o di inclinazione; blepharospasm, un disordine di movimento che induce gli occhi a chiudersi incontrollabile; ed emicrania cronica ed episodica. L'emicrania cronica è definita come attacchi che accadono 15 o più giorni al mese, con almeno otto di quegli attacchi che hanno funzionalità di emicrania. Nell'emicrania episodica, gli attacchi accadono spesso di meno.

La tossina botulinica è fatta da certo tipo di batteri. La droga funziona per bloccare la versione delle sostanze alle terminazioni nervose, che, dagli effetti in nervi differenti, piombo alla contrazione diminuita del muscolo ed a meno trasmissione dei segnali di dolore. Quattro preparati della tossina botulinica sono disponibili negli Stati Uniti e non sono intercambiabili. L'aggiornamento della linea guida ha valutato esclusivamente ogni formulazione per ogni circostanza. Per emanare la linea guida, i ricercatori hanno esaminato tutti gli studi scientifici disponibili sull'argomento.

La linea guida ha determinato che la tossina botulinica è generalmente sicura ed efficace per il trattamento della spasticità in adulti, distonia cervicale, blepharospasm ed emicrania cronica, secondo la linea guida l'autore David M. Simpson, MD, con la scuola di medicina di Icahn al monte Sinai in New York, in NY ed in un collega dell'accademia americana della neurologia.

Un cambiamento dalle linee guida più in anticipo è la raccomandazione sull'emicrania cronica. Nel 2008, non abbastanza prova era a disposizione per fare tutta la raccomandazione sull'uso della tossina botulinica per l'emicrania cronica. Ora ci sono studi ben progettati che supportano l'efficacia di onabotulinumtoxinA per diminuire ogni quanto tempo le emicranie accadono. Tuttavia, gli studi hanno indicato che il vantaggio dalla droga era piccolo. Nelle quattro settimane dopo i primi trattamenti, la gente ha avuta circa 15 per cento che meno giorni dell'emicrania hanno paragonato ad un placebo o ad un'iniezione fittizia.

La spasticità ha molte cause, compreso il trauma di sclerosi a placche, del colpo e del midollo spinale capo o. Per spasticità superiore dell'arto, tre delle formulazioni-abobotulinumtoxinA della droga, incobotulinumtoxinA e
il onabotulinumtoxinA- è efficace nella diminuzione del tono di muscolo in eccesso e dovrebbe essere offerto. Una formulazione, rimabotulinumtoxinB, è probabilmente efficace e dovrebbe essere considerata. Per spasticità dell'arto inferiore, il abobotulinumtoxinA e il onabotulinumtoxinA sono efficaci e dovrebbero essere offerti.

Per distonia cervicale, il abobotulinumtoxinA e il rimabotulinumtoxinB sono efficaci e dovrebbero essere offerti. OnabotulinumtoxinA e il incobotulinumtoxinA sono probabilmente efficaci e dovrebbero essere considerati.

Pochi studi ben progettati sono stati fatti su blepharospasm. La linea guida specifica che il onabotulinumtoxinA e il incobotulinumtoxinA sono probabilmente efficaci e dovrebbero essere considerati. AbobotulinumtoxinA è possibilmente efficace e può essere considerato.
Le 2008 linee guida egualmente hanno riguardato altri disordini quali il tremito essenziale, lo spasmo hemifacial ed i disordini della voce. Per quei altri disordini, non c'era nessuna nuova prova disponibile quando l'aggiornamento della linea guida è stato iniziato che avrebbe cambiato le conclusioni, in modo da non sono state incluse in questo aggiornamento.

Source:

American Academy of Neurology (AAN)