Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli esperti nell'immunologia mirano a sviluppare la prova di punto-de-cura per individuazione tempestiva della malattia di Lyme

Come componente dell'UE “il progetto di identificazione Lyme„, il gruppo di lavoro dell'immunologia di infezione all'istituto per l'igiene e l'immunologia applicata al centro per patofisiologia, a Infectiology ed all'immunologia all'università medica di Vienna sta lavorando allo sviluppo di una prova nuova per individuazione tempestiva della malattia di Lyme (borreliosis). Ciò migliorerà la capacità di individuare più facilmente un'infezione attiva di prima in modo che la gente in buona salute con gli anticorpi della malattia di Lyme nel loro sangue non ricevi il trattamento antibiotico inutile ed in moda da potere iniziare i trattamenti appropriati ad una fase iniziale. Le prove dell'anticorpo che sono attualmente disponibili forniscono soltanto un risultato affidabile 3 - 4 settimane dopo che l'infezione ha accaduto.

“Purtroppo, la prova di laboratorio standard corrente non può spesso diagnosticare la malattia di Lyme ad una fase iniziale dell'infezione,„ spiega Hannes Stockinger, testa dell'istituto per l'igiene e l'immunologia applicata del centro per patofisiologia, di Infectionology e dell'immunologia di MedUni Vienna. “Sopra quella, la prova corrente interpreta spesso una mera reazione dell'anticorpo mentre un'infezione e una gente sono curate inutilmente con gli antibiotici, perché l'infezione è modo nel passato o è già completamente risolta.„

“Non ogni morso della tacca necessariamente provoca un'infezione e non ogni prova positiva della malattia di Lyme significa che l'infezione è presente. Quello è il bit complesso,„ aggiunge Gerold Stanek dall'Institute e dal centro similmente nominati a MedUni Vienna ed uno dei pionieri di ricerca sulla malattia di Lyme in Austria. Per esempio, molti cacciatori, che spendono ovviamente molto tempo in legno ed in prati, sono realmente in buona salute, anche se video gli anticorpi alla malattia di Lyme, cioè essi hanno precedentemente e ripetutamente entr inare contatto con.

La nuova prova permette la diagnosi precoce più accurata e

La prova corrente può soltanto analizzare la parte del sistema immunitario umano, vale a dire i linfociti B ma non le cellule T, che sono necessarie poichè celle di assistente per combattere l'infezione e di cui l'attività indica la presenza di infezione. Gli esperti nell'immunologia di MedUni Vienna quindi stanno contribuendo a sviluppare la prima prova della punto-de-cura del mondo, che potrebbe essere usata per individuare un'infezione attiva in modo che i pazienti abbiano potuto iniziare il trattamento appropriato. La prova, che è conosciuta mentre “il kit del Ixodes„ dovrebbe essere nell'uso clinico in autunno di 2016, ha detto gli scienziati, parlanti in occasione del giorno 2016 dell'immunologia del mondo. Il Ixodes è il nome scientifico per le tacche duro bodied.

Migliore clima (di aprile) per le tacche

La malattia di Lyme è particolarmente comune in Europa centrale e nei paesi scandinavi. Come conseguenza di riscaldamento globale, la sua area della diffusione sta muovendosi continuamente verso il nord. L'attività della tacca sta cominciando più presto e più presto. In Austria stessa, corrente abbiamo il migliore clima per le tacche, come Stanek sottolinea: “Le tacche diventano attive quando gli aumenti di temperatura al suolo sopra 7°C, come è ora il caso in primavera.„

Finora non c'è la vaccinazione disponibile contro la malattia di Lyme, come là è per encefalite da zecche (TBE) che egualmente è sparsa via i morsi della tacca. Ogni anno intorno a 70,000 persone in Austria sviluppa la malattia di Lyme dopo il morso da una tacca di cervi. Circa uno in ogni quattro tacche porta la malattia di Lyme. I cosiddetti migrans del eritema è un segno sicuro dell'infezione con la malattia di Lyme tacca-sopportata. Tuttavia, questo accade soltanto dentro intorno un terzo dei pazienti. Se l'infezione batterica non è individuata in tempo utile può piombo ai problemi gravi quali infiammazione unita e perfino le infezioni molto dolorose delle root di nervo con conseguente perdita di memoria o di paralisi.

Oltre alla malattia di Lyme e a TBE, le tacche egualmente portano altri agenti patogeni come il tularensis della rickettsia, di Babesia, di anaplasma, di Francisella, Bartonella e molti altri. I ricercatori e gli specialisti dall'istituto per l'igiene e l'immunologia applicata al centro per patofisiologia, da Infectiology e dall'immunologia di MedUni Vienna ora stanno conducendo un nuovo progetto di ricerca per identificare l'intera gamma di agenti patogeni nelle tacche e per seguire la diagnosi ed il trattamento dei pazienti commoventi. Mateusz Markowicz, il principale inquirente, sta invitando la gente che vuole partecipare allo studio per venire alla clinica di paziente esterno dell'istituto con le loro tacche. Ulteriori dettagli possono essere trovati a: