Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

NYUCD ha assegnato la concessione di $1.6M per esplorare gli effetti biologici e fisiologici di uso di e-cig su salubrità orale

L'istituto nazionale della ricerca dentaria e Craniofacial (NIDCR), una divisione degli istituti della sanità nazionali (NIH), ha assegnato l'istituto universitario di NYU dei professor Deepak Saxena, ms, PhD e Xin Li, il PhD, una concessione quadriennale dell'odontoiatria (NYUCD) di $1.6M NIDCR per studiare gli effetti biologici e fisiologici delle miscele elettroniche dell'aerosol della sigaretta su salubrità orale.

Colloquialmente riferito a come “i e-cigs„ e “vapes,„ le sigarette ed i vaporizzatori elettronici hanno veduto negli ultimi anni le quote di mercato dell'innovazione. Eppure malgrado la loro popolarità, la sicurezza delle miscele dell'aerosol emesse da queste unità rimane sconosciuta. Secondo i dati dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), gli studenti di tre milione High Schooi medie ed attivamente ha usato le sigarette elettroniche nel 2015.

Per aumentare la sua autorità competente sopra queste unità, Food and Drug Administration (FDA) richiede i dati sui composti trovati nel vapore acqueo che emettono, vale a dire la formaldeide (che è conosciuta per causare il cancro), piombo, nitrosammine e glicol della sicurezza di propilene. La concessione ricevuta da Saxena e da Li era una di sette tali concessioni ricevuti dal NIDCR per promuovere e migliorare la comprensione di come le miscele dell'aerosol emesse dalle e-sigarette urtano la cavità orale. L'interazione iniziale ospite delle miscele dell'aerosol prodotte dai e-cigs si presenta in gran parte nella cavità orale, in cui l'esposizione a nicotina aerosolizzato e ad altre componenti è più alta.

“Ha basato sui dati coercitivi dalla nostra ricerca preliminare, noi suppongono che le miscele dell'aerosol di e-cig interrompessero il microenvironment della cavità orale, vulnerabilità aumentante alla malattia peridentale,„ ha detto Saxena.

“Fumare è un fattore di rischio importante per le malattie peridentali, immunosoppressione e danno della funzione delle cellule di osso e del tessuto molle,„ ha detto Li. “Lo studio prospettivo che abbiamo proposto al NIDCR comporta l'iscrizione di 120 oggetti che consistono di 40 non-fumatori, 40 oggetti che fumano regolarmente le sigarette ma non usa i e-cigs e 40 oggetti che esclusivamente usino i e-cigs e studino l'effetto dell'aerosol di e-cig su salubrità peridentale.„

I ricercatori recluteranno e stratificheranno i membri del gruppo di e-cig dal tipo di e-cig a perdere e dalla quantità di cartuccia che consumano alla settimana. La saliva del riferimento ed i campioni subgingival della placca saranno raccolti da tutti e 120 gli oggetti ed ancora una volta in sei mesi. Dopo la seconda raccolta, un confronto ai campioni del riferimento sarà fatto per determinare se qualunque dysbiosis nel microbiome orale ha accaduto. Gli esami orali saranno fatti durante le entrambe le visite.

“Per determinare il meccanismo da cui l'aerosol di e-cig effettua la salubrità che orale progetteremo un modello epigingival del tessuto del romanzo 3D per imitare il microenvironment orale,„ ha detto Li.

“Questo studio sarà il primo per determinare gli effetti sulla salute avversi di uso di e-cig su salubrità orale. I risultati aiuteranno il NIH-NIDCR nella valutazione del rischio sanitario orale ed il regolamento dei e-cigs,„ ha detto Saxena.

Source:

New York University