I ricercatori identificano il nuovo disordine psicologico, maydreaming maladaptive

Un nuovo disordine psicologico è stato identificato in una serie degli studi recentemente pubblicati - Maydreaming Maladaptive (MD). I ricercatori dall'università di Haifa, nell'Israele, Fordham University in New York ed università di Losanna, Svizzera, hanno trovato che la gente con il disordine passa una media di 60% del loro tempo del risveglio in un mondo immaginario che stesse hanno creato, rend contoere che è una fantasia e senza contatto perdente con il mondo reale. “Fantasticare comincia solitamente come piccola fantasia che incita la gente a sentiresi bene, ma il trattamento diventa col passare del tempo inducente al vizio finché non assuma la direzione delle loro vite. In questa fase il disordine è accompagnato dalle sensibilità di vergogna e di un senso di mancanza di adempimento, ma perché finché ora il disordine è stato sconosciuto, quando essi viene a ricevere il trattamento, i terapisti hanno allontanato solitamente i loro reclami,„ spiega il professor Eli Somer dell'università di Haifa, di uno dei ricercatori e del primo per identificare il disordine.

Il vagabondaggio dei pensieri, fantasie e fantastica fa parte del mondo interno di quasi ognuno e sono descritti nella cultura popolare - in letteratura e pellicola, per esempio. Tuttavia, finora la scienza non ha esaminato gli aspetti patologici questa, altrimenti di attività mentale normale. Una serie di nuovi studi ha pubblicato recentemente in parecchie pubblicazioni principali in psicologia e la psichiatria fa luce su un disordine psicologico che non è stato conosciuto finora. La storia comincia nel 2002, quando prof. Somer stava curando gli adulti che sessualmente erano stati abusati come bambini. Somer ha identificato sei superstiti che hanno usato per sfuggire a regolarmente in un mondo dell'immaginazione, dove hanno fantasticato le storie d'autorizzazione compensative in cui hanno goduto dei tratti e delle esperienze di vita che mancavano nelle loro vite reali. Il professor Somer ha nominato il fenomeno “fantasticare maladaptive„ (MD) ma allora non ha continuato la sua indagine sul fenomeno. Questo articolo è stato seguito nel 2011 da uno studio da Jayne Bigelsen e da Cynthia Schupak di 90 persone che si è lamentato di eccessivo fantasticare. Il loro studio che ha indicato che il MD egualmente è sparso fra molte persone che non hanno avute infanzie avverse. Come conseguenza di questi due studi, Somer e Bigelsen hanno cominciato a ricevere le comunicazioni dalle persone innumerevoli intorno al mondo che ha collegato a loro come avevano sofferto esattamente dallo stesso fenomeno che chiedono il loro consigliano ed aiutano.

Insieme a prof. Daniela Jopp dall'università di Losanna, di Svizzera e di Liora Somer dal centro pluridisciplinare per il trattamento delle vittime di abuso sessuale al centro medico di B'nai Zion a Haifa, ha intrapreso due studi qualitativi supplementari ed ha intervistato dozzine di persone che hanno sostenuto soffrire dal fenomeno. In questi studi, hanno scoperto i temi di ricorso. Per esempio, sebbene fantasticare maladaptive in primo luogo iniziato come esperienza positiva che fornisce il piacere ed il rilassamento, si sviluppi rapidamente in un'abitudine inducente al vizio che ha assunto la direzione delle loro vite ed ha alterato il loro funzionamento. “Fantasticare Maladaptive necessita naturalmente l'isolamento da altri e quasi sempre è accompagnato dai moti ripetitivi dell'organismo, come la cadenza o oscillazione. Circa un quarto di queste persone aveva resistito al trauma di infanzia e molti hanno sofferto da ansia sociale„ hanno detto il professor Somer.

Somer e Jopp recentemente si sono uniti da Jayne Bigelsen e da Jonathan Lehrfeld, ricercatori dalla Fordham University in New York, che ha diviso i simili interessi. Hanno pubblicato insieme due estesi studi quantitativi pubblicati molto recentemente nella coscienza e nella cognizione del giornale. Uno studio ha riferito lo sviluppo e la convalida di un disgaggio fantasticante maladaptive (MDS) facendo uso di grande campione di 447 persone. I MDS sono stati indicati per differenziarsi molto bene fra fantasticare normale e maladaptive ed hanno offerto il primo strumento della ricerca e di sistema diagnostico per il disordine recentemente scoperto. Nel secondo studio, 340 partecipanti invecchiati 13-78 da 45 paesi dal mondo sono stati esaminati. I dati hanno indicato che le persone influenzate dal disordine speso circa 60% del loro tempo del risveglio nel fantasticare e più della metà hanno detto che il disordine ha interrotto il loro sonno e che la prima cosa essi è informata di quando svegliano di mattina è il loro stimolo a fantasticare. I dichiaranti hanno riferito avere mondi di fantasia ricchi con le trame complesse. Hanno teso a fantasticare sensibilmente più circa i racconti ed i caratteri romanzati, contrariamente a fantasticare fra il gruppo di controllo che sono stati ancorati solitamente in realtà (per esempio, il desiderio di utile più moneta, di trovare un partner, ecc. attraenti).

“Una donna ci ha detto circa i 35 caratteri “con protagonista„ nei tracciati che immagina nella sua mente. Ha riferito come questi caratteri sono stati con lei dall'infanzia e non richiama un momento in cui la sua mente era chiara di loro e stava vivendo internamente soltanto con se stesso. Un'altra donna ha detto di come per 30 anni ha continuato ad immaginare nella sua mente il tracciato di una serie che vedesse quando aveva 10 anni, ma come il tracciato costantemente sta cambiando ed evolvendosi. Ha riferito che c'erano gli interi giorni in cui tutto il suo tempo era l'immaginazione spesa e come anche ha combattuto fuori il sonno in modo che potesse continuare i suoi imaginings,„ ha detto Bigelsen ed aggiunto, “quasi tutti oggetti hanno sviluppato una relazione odio/di amore con il loro mondo di fantasia e 97% ha riferito i livelli differenti di emergenza di conseguenza.„

“La gente con questo disordine ha sviluppato una capacità straordinaria di essere completamente immersa nel fantasticare, a tal punto che loro fantastica può incitarli a ridere o gridare. Questa capacità di ritenere completamente presente in un tracciato imaginal auto-diretto è non solo una sorgente potente dell'attrazione, ma egualmente lo rende difficile disinnestarsi da, creando una dipendenza mentale„ ha detto il professor Jopp. Il professor Somer conclusivo dicendo quello “quando la gente passa circa 60% del loro tempo del risveglio che fantastica, non è meraviglia che ritengano frustrate che non possano raggiungere i loro scopi nella vita. Il punto seguente nella nostra ricerca dovrebbe mettere a fuoco sullo sviluppare un efficace trattamento per le vittime.„

Source:

University of Haifa