L'astinenza Sessuale, fedeltà coniugale programma non efficace nella diminuzione del rischio del HIV

Il governo degli Stati Uniti ha investito $1,4 miliardo nei programmi di prevenzione del HIV che promuovono l'astinenza sessuale e la fedeltà coniugale, ma non c'è prova che questi programmi sono stati efficaci al cambiamento del comportamento sessuale ed a diminuire il rischio del HIV, secondo un nuovo studio della Scuola di Medicina di Stanford University.

Dal 2004, il Fondo di Emergenza del Presidente degli Stati Uniti per Sollievo dell'AIDS, conosciuto come PEPFAR, ha supportato le iniziative locali che incoraggiano gli uomini e le donne a limitare il loro numero dei partner sessuali ed a ritardare la loro prima esperienza sessuale e, di trattamento, a contribuire a diminuire il numero delle gravidanze teenager. Tuttavia, in uno studio di quasi 500.000 persone in 22 paesi, i ricercatori non potrebbero trovare alcuna prova che queste iniziative hanno avute un impatto sul cambiamento del comportamento determinato.

Sebbene PEPFAR stia diminuendo gradualmente il suo contributo ai programmi di fedeltà e di astinenza, i ricercatori suggeriscono che i $50 milioni rimanenti circa in finanziamento annuale per tali programmi potrebbero avere più notevoli indennità-malattia se speso sugli efficaci metodi di prevenzione del HIV. I Loro risultati sono stati pubblicati il 2 maggio online e nell'emissione di Maggio degli Affari di Salubrità.

“In Generale non potevamo individuare alcun di vantaggio livello della popolazione da questo programma,„ ha detto Nathan Lo, uno studente di Stanford MD/PhD e autore principale dello studio. “Non abbiamo individuato alcun effetto del finanziamento di PEPFAR sul numero dei partner sessuali o sopra l'età di rapporto sessuale. E non abbiamo individuato alcun effetto sulla proporzione di gravidanza teenager.

“Crediamo che il finanziamento dovrebbe essere considerato per i programmi che hanno una base di prova più ben fondata,„ lui abbia aggiunto.
Un costo umano

L'autore Senior Eran Bendavid, MD, ha detto che l'uso inefficace di questi fondi ha un costo umano perché devia la moneta a partire dall'altro valuable, sforzi di rischio-riduzione, quali la circoncisione ed i metodi maschii per impedire la trasmissione le madri ai loro bambini.

“Il Denaro per piccole spese e non avere effetto è una cosa abbastanza costosa perché la moneta potrebbe essere usata altrove per salvare le vite,„ hanno detto Bendavid, un assistente universitario di medicina a Stanford.

PEPFAR è stato lanciato nel 2004 da Presidente George W. Bush con un quinquennale, dall'investimento $15 miliardo nel trattamento globale dell'AIDS e dalla prevenzione in 15 paesi. Il programma ha avuto certo successo dimostrato: Uno studio 2012 da Bendavid ha indicato che aveva diminuito i tassi di mortalità ed aveva salvato 740.000 vite in nove dei paesi mirati a fra 2004 e 2008.

Tuttavia, la condizione iniziale del programma che un terzo dei fondi di prevenzione è dedicato ad astinenza e “è„ programmi fedeli è stata altamente discutibile. I Critici dubitati che questo approccio potrebbe lavorare ed ha sostenuto che mettere a fuoco soltanto su questi metodi priverebbe la gente di informazioni su altre potenzialmente opzioni di salvataggio, quali uso del preservativo, la circoncisione maschio ed i modi impedire la trasmissione del madre--bambino e deviano le risorse questi e da altre misure preventive provate.

L'Astinenza, finanziamento di fedeltà continua

Nel 2008, il requisito di un terzo si è eliminato, ma i fondi degli Stati Uniti hanno continuato a scorrere astinenza e “sia„ programmi fedeli, anche se ai livelli più bassi. Nel 2008, $260 milioni sono stati impegnati in questi programmi, ma da ora al 2013 da quella figura era caduto a $45 milioni.

Sebbene PEPFAR continui a costituire un fondo per i programmi di fedeltà e di astinenza come componente dei sui più vasti ai sforzi basati a comportamento di prevenzione, non c'è valutazione sistematica del successo di questi programmi. “Speriamo che il nostro lavoro sottolini la difficoltà nel cambiamento del comportamento sessuale e la necessità di misurare l'impatto di questi programmi se stanno andando continuare ad essere costituito un fondo per,„ Lo ha detto.

Mentre molti in comunità medica erano critici della componente di astinenza-fedeltà, nessuno aveva analizzato mai il suo impatto nell'ambiente, Lo ha detto. Quando ha presentato i risultati dello studio a febbraio alla Conferenza sui Retroviruses e sull'Infezione Opportunistica, ha ricevuto l'applauso suscitante dagli scienziati nel pubblico, alcuno di chi è venuto al microfono a congratularselo sul lavoro.

Per misurare l'efficacia del programma, Lo ed i suoi colleghi hanno usato i dati dal Demografico e le Indagini di Salubrità, un database dettagliato con la persona e le statistiche della famiglia si sono riferiti a popolazione, a salubrità, al HIV ed alla nutrizione. Gli scienziati hanno esaminato le registrazioni di quasi 500.000 uomini e donne in 14 dei paesi PEPFAR-mirati a in Africa Subsahariana che ha ricevuto i fondi per i programmi di astinenza-fedeltà ed otto nazioni non-PEPFAR nella regione. Hanno confrontato i cambiamenti nei comportamenti di rischio fra le persone che stavano vivendo nei paesi con i programmi Finanziati Dagli USA e coloro che non era.

I dati inclusi scienziati dal 1998 al 2013 così potrebbero misurare i cambiamenti prima e dopo il programma ha cominciato. Egualmente hanno gestito per le differenze del paese, compreso il prodotto interno lordo, la prevalenza del HIV e la prevalenza dell'anticoncezionale e per le età delle persone, la formazione, se hanno vissuto in un ambiente urbano o rurale e la ricchezza. Tutte persone nello studio erano più giovani di 30.

Numero dei partner sessuali

In una misura, gli scienziati hanno esaminato il numero dei partner sessuali riferiti dalle persone durante l'anno prima. Fra le 345.000 donne studiate, non hanno trovato essenzialmente differenza nel numero dei partner sessuali fra quelli che vivono nei paesi PEPFAR-di supporto rispetto a quelli che vivono nelle aree non raggiunte dai programmi di PEPFAR. Lo stesso era vero per i più di 132.000 uomini nello studio.

I ricercatori egualmente hanno guardato all'età di primo rapporto sessuale fra 178.000 donne e più di 71.000 uomini. Fra le donne, hanno trovato un'età leggermente successiva di richieste fra le donne che vivono nei paesi di PEPFAR contro quelli in paesi non-PEPFAR, ma la differenza era non statisticamente leggera - più poco di quattro mesi - e significativo. Di Nuovo, nessuna differenza è stata trovata fra gli uomini.

Per Concludere, hanno esaminato le tariffe di gravidanza adolescenti fra complessivamente 27.000 donne sia in paesi fondati PEPFAR che nonfunded e non hanno trovato differenza nelle tariffe fra i due.

Bendavid ha notato che, in qualunque impostazione, è difficile da cambiare il comportamento sessuale. Per esempio, 2012 Centri federali per l'analisi del Controllo di Malattie dei programmi Basati Negli Stati Uniti di astinenza hanno trovato che hanno avuti poco impatto nell'alterazione delle pratiche sessuali ad alto rischio in questo paese.

“Il comportamento sessuale Cambiante non è una cosa facile,„ Bendavid ha detto. “Queste sono decisioni molto personali. Quando le persone prendono le decisioni circa il sesso, non stanno pensando tipicamente al tabellone per le affissioni che possono vedere o il tipo che ha ottenuto il villaggio e le ha dette dovrebbe aspettare fino al matrimonio. Il cambiamento Comportamentistico è molto più complicato di quello.„

Livello di istruzione

L'un fattore che i ricercatori trovati per essere collegato chiaramente con comportamento sessuale, specialmente in donne, erano livello di formazione. Le Donne con almeno un'istruzione scolastica di scuola primaria hanno avute tariffe molto più basse di comportamento sessuale ad alto rischio che quelle senza educazione scolastica, essi hanno trovato.

“Si prevederebbe che le donne che sono istruite avessero più agenzia ed i mezzi conoscere che comportamenti sono ad alto rischio,„ Bendavid ha detto. “Abbiamo trovato un'associazione abbastanza forte.„

I ricercatori hanno concluso che “lo studio contribuisce all'organismo crescente di prova che le campagne di fedeltà e di astinenza non possono diminuire i comportamenti sessuali ad alto rischio e supporta l'importanza di investimento nei programmi basati a prova alternativi per la prevenzione del HIV nei paesi in via di sviluppo.„

Sorgente: Scuola di Medicina di Stanford University