Istruzione di WHO/PAHO sul virus di Zika e sui giochi olimpici e paralimpici di Rio 2016

L'organizzazione mondiale della sanità (WHO) e l'organizzazione di salubrità panamericana (PAHO) riconoscono che gli atleti e gli ospiti stanno raccogliendo più informazioni sui rischi di Zika e sui modi impedire l'infezione mentre assistevano ai giochi olimpici e paralimpici di Rio 2016 (dal 5 agosto al 18 settembre 2016).

Il Brasile è uno dei 58 paesi e territori che fin qui riferiscono la trasmissione continua del virus di Zika dalle zanzare. Mentre le zanzare sono i vettori primari, una persona infettata con il virus di Zika può anche trasmettere il virus ad un'altra persona attraverso il sesso non protetto. La malattia di virus di Zika causa solitamente i sintomi delicati (1) e la maggior parte della gente non svilupperà alcuni sintomi. Tuttavia, c'è consenso scientifico che il virus di Zika è una causa di microcefalia (bambini che sono sopportati con le teste insolitamente piccole) ed altri malformazioni e disordini del cervello in bambini nati da disordine neurologico di sindrome di Guillain-Barré e la gravidanza durante il virus di Zika con sono state infettate che delle donne (un raro ma serio che potrebbe piombo alla paralisi ed alla morte).

Gli atleti e gli ospiti a Rio de Janeiro ed altre aree dove il virus di Zika sta circolando, stanno incoraggiandi a;  

  • segua il consiglio di viaggio (2) fornito dai servizi sanitari paesi dei loro e del WHO e consulti un ufficiale sanitario prima del viaggio;
  • ove possibile, durante il giorno, protegga dai morsi di zanzara usando le cose repellenti di insetto ed indossando l'abbigliamento - preferibilmente di colore chiaro - quel coperchi tanto dell'organismo quanto possibile;
  • pratichi il sesso più sicuro (per esempio preservativi di uso correttamente e coerente) o astenga dal sesso durante il loro soggiorno e per almeno quattro settimane dopo che il loro rendimento, specialmente se hanno avuti o stanno avvertendo sintomi del virus di Zika;
  • scelga l'accomodazione ad aria condizionata (finestre e le porte solitamente sono tenute chiuse per impedire l'aria fresca sfuggire e le zanzare non possono entrare nelle stanze);
  • eviti visualizzare le aree impoverite e sovraffollate in città ed in città senza il risanamento convogliato del povero e dell'acqua (focolai ideali delle zanzare) dove il rischio di morso è più alto.  

Le donne incinte continuano a consigliarsi di non viaggiare alle aree con la trasmissione in corso del virus di Zika. Ciò include Rio de Janeiro. I partner di sesso delle donne incinte che ritornano dalle aree con il virus circolante continuano ad essere consigliati praticare il sesso più sicuro o astenersi in tutto la gravidanza (3). I giochi avranno luogo durante l'orario invernale del Brasile in cui ci sono meno zanzare attive ed il rischio di morso è più basso.

WHO/PAHO sta formulando il consiglio di salute pubblica al governo del Brasile e, nell'ambito di un memorandum d'intesa, del comitato olimpico internazionale e, dall'estensione, da Rio 2016 comitati organizzatori locali, sui modi più ulteriormente attenuare il rischio di atleti e di ospiti che contrattano il virus di Zika durante i giochi. Un fuoco importante di consiglio del WHO gira intorno alle misure per diminuire le popolazioni delle zanzare dell'Aedes che trasmettono il chikungunya, la febbre rompiossa e la febbre gialla oltre al virus di Zika.

WHO/PAHO continuerà a riflettere la trasmissione ed i rischi del virus di Zika nel Brasile ed in altre aree commoventi per fornire gli aggiornamenti su come gli scoppi del virus di Zika, i rischi e gli interventi di prevenzione si sviluppano tra oggi e augusto e di là.

(1) i sintomi comprendono la febbre, chiazze cutanee, la congiuntivite, muscolo e dolore unito, malessere ed emicrania.
(2) consiglio di viaggio dal WHO, http://www.who.int/csr/disease/zika/information-for-travelers/en/
(3) prevenzione della trasmissione sessuale, http://www.who.int/csr/resources/publications/zika/sexual-transmission-prevention/en/

Per ulteriori informazioni su Zika e sulle complicazioni, visita http://who.int/emergencies/zika-virus/en/

Source: