Gli Studi mostrano come il Francese parlante potrebbe diminuire significativamente i sintomi di Blepharospasm Essenziale Benigno

Un nuovo studio affascinante pubblicato nell'ultima edizione dei Disordini di Movimenti (Vol.00 No.00, 2016) presenta due studi finalizzati pazienti che dimostrano come il Francese parlante come secondo linguaggio può diminuire significativamente i sintomi di uno stato di occhio di limitazione, Blepharospasm Essenziale Benigno (BEB). Il documento novello, piombo dal Sig. Daniel Ezra, chirurgo oftalmico dello specialista del consulente all'Ospedale dell'Occhio di Moorfields ed ai suoi colleghi della ricerca all'University College Di Londra esplora per la prima volta questo fenomeno e presenta una serie di ipotesi.

BEB è una distonia focale che causa le contrazioni involontarie del coperchio superiore dell'occhio e della fronte di taglio superiore. È uno stato cronico incurabile, le cause di cui non sono conosciute, che ha un effetto devastante sulla qualità di vita del paziente.

Uno dei pazienti nello studio era Chris Clarke, un 70enne da Hertfordshire, che soffre da severo e da rapida BEB.

Parlare Francese in tutto la sua carriera, Chris ha notato mentre parlando con collega che i suoi sintomi hanno facilitato considerevolmente quando parla in questo secondo linguaggio, piuttosto che il suo Inglese indigeno. Chris stava ottenendo resistente tutta la risposta alla terapia convenzionale per BEB (botox) o i farmaci orali ed ha subito la chirurgia della palpebra. Mentre Chris ha veduto un miglioramento significativo dopo chirurgia e la sua fiducia nella sua capacità di uscire e circa indipendente è stato ripristinato, dovrà continuare il trattamento del botox ogni 3-4 mesi.

Lo studio fornisce una serie di spiegazioni possibili per la modulazione di linguaggio del termine compreso quella che può riferirsi a:

  • Le differenze innate nel modo che i linguaggi istruiti ed acquisiti (del nativo) sono memorizzati nella memoria. La lingua Acquisita è memorizzata generalmente nella memoria procedurale, con le lingue madri - in questo caso Francesi - memorizzate nella memoria e nel trattamento dichiarativi dalle aree separate del cervello. Questa discrepanza neurologica è uno spettacolo precedentemente descritto nei casi di psicosi
  • L'influenza “dei trucchi sensitivi„ che possono moderare i disordini di movimento, con soltanto il linguaggio istruito che fornisce i giusti stimoli per permettere a questo cambiamento in BEB
  • La differenza nel controllo attentional richiesto per parlare un nativo contro un linguaggio istruito, che quando parlare gli ultimi potrebbe provocare le risorse conoscitive “che sono riorientate„ o “ha distratto„ dall'unità distonica anormale, così con conseguente sintomi diminuiti.

Sig. Daniel Ezra, chirurgo oftalmico dello specialista del consulente all'Ospedale dell'Occhio di Moorfields, osservazioni:

Al meglio della nostra conoscenza, questo documento è la prima volta che il modo che il linguaggio può cambiare un disordine di movimento quale blepharospasm essenziale benigno (BEB) è stato osservato. Ciò è chiaramente un piccolo studio, ma uno che è certamente significativo nei sui risultati e nel potenziale che ci offre per capire ed eventualmente trattare meglio la circostanza in futuro. Avendo esperienza di prima mano negli effetti devastatori che i sintomi di BEB possono avere per i pazienti, sono impegnato in ulteriore ricerca in questa area.

Sorgente: http://danielezra.co.uk/