Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli alti livelli dell'ormone di secretin possono svolgere il ruolo vitale nella gestione delle affezioni epatiche croniche

Gli alti livelli di un ormone digestivo chiamato secretin possono svolgere un ruolo importante nella gestione di determinate affezioni epatiche croniche, secondo la nuova ricerca pubblicata nell'epatologia del giornale. Questi risultati potrebbero provocare i nuovi modi trattare le affezioni epatiche cholestatic, una circostanza che altera il movimento della bile, il liquido prodotto dal fegato per digerire i grassi.

Un gruppo degli scienziati al centro di scienza di salubrità del Texas A&M ha trovato che un ricevitore specifico antagonista-in altre parole, una sostanza di secretin che blocca l'atto di fibrosi del fegato di secretin-diminuzioni connessa con colestasi nei modelli animali. La fibrosi (una capitalizzazione del tessuto della cicatrice) può finalmente assumere la direzione della maggior parte del fegato, con conseguente errore di fegato, finalmente, e della cirrosi o cancro di fegato.

Dal momento che, non c'è il buon trattamento.

“Siamo il primo gruppo per indicare che l'antagonista del ricevitore di secretin inibisce la progressione di fibrosi del fegato,„ abbiamo detto Gianfranco Alpini, Ph.D., professore distinto di medicina interna e della fisiologia medica all'istituto universitario del centro di scienza di salubrità del Texas A&M di medicina ed uno degli autori senior dello studio. Oltre a fibrosi diminuente, l'antagonista può anche “spegnere„ ha collegato i geni, anche in quei geneticamente propensi per avere fibrosi.

“Questo lavoro potrebbe contribuire a gestire i disordini hepatobiliary con l'ostruzione dei dotti biliari extrahepatic e colangite sclerotica primaria,„ ha detto Fanyin Meng, M.D., Ph.D., un assistente universitario all'istituto universitario del Texas A&M di medicina e un autore di studio.

Alcuno del lavoro precedente fatto da Alpini e dal suo gruppo ha indicato che il secretin può indurre i cholangiocytes (celle epiteliali che allineano il dotto biliare) a proliferare e bloccare la secrezione della bile. Dopo che qualcuno senza affezione epatica mangia, la cistifellea scarica la bile nell'intestino tenue per aiutare nella digestione e nell'assorbimento del grasso. Una parte importante di questo trattamento è i cholangiocytes, che sono le sole celle del fegato che producono il secretin.

“Una delle cose che egualmente mostriamo in questo documento è che la via del ricevitore di secretin/secretin è attivata nei campioni di tessuto umani dei pazienti con l'affezione epatica cholestatic, rispetto alla gente in buona salute,„ Alpini ha detto. “Il punto seguente sarebbe studi più di traduzione per esaminare i tipi supplementari di affezioni epatiche cholestatic in esseri umani.„

Gli studi sull'effetto dei secretin su altre aree del organismo-tale come il cervello e cuore-hanno potuto anche rendere le comprensioni in come l'ormone neuroendocrino funziona fuori del tratto gastrointestinale.

Sebbene per lo più il problema sia troppa proliferazione, c'è la gente che ha una perdita di dotti biliari (che portano la bile all'intestino tenue per digestione). Stranamente, queste circostanze possono causare i simili problemi digestivi come fibrosi, perché entrambe inducono la bile a riunirsi nel fegato invece di scorrere dove deve essere. Secretin ha potuto essere usato, teoricamente, per trattare questo problema e per stimolare la crescita biliare.

“È molto emozionante che potevamo identificare la via specifica di segnalazione nei cholangiocytes che potremmo potere mirare a dal punto di vista terapeutico in questa malattia cholestatic,„ abbiamo detto Shannon Town Glaser, Ph.D., un professore associato all'istituto universitario del Texas A&M di medicina e un autore di studio. “Penso se lo catturaste abbastanza presto, voi potrei potere mirare a questa via per alleviare gli inizi di fibrosi e quella impedirà alcuno delle altre celle che sono danneggiati e del problema che precipita a cascata nell'errore di fegato.„

Source:

Texas A&M University