Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Il miglioramento della motilità delle cellule epiteliali ha potuto contribuire a promuovere la guarigione della ferita

Le cellule epiteliali spendono tipicamente la loro intera esistenza in un posto sul vostro organismo. Ma i ricercatori di Washington State University hanno veduto come le celle altereranno le proteine che le giudicano sul posto ed il movimento riparare una ferita.

“E camminano,„ ha detto Jonathan Jones, Direttore del banco di WSU delle scienze biologiche molecolari e dell'autore principale di un documento sul fenomeno nel giornale di FASEB.

Con una migliore comprensione del trattamento dietro il movimento delle cellule, gli scienziati potrebbero potere manipolarlo e migliorare in modo dalle ferite guariscono più rapidamente.

“La ferita che guarisce è carente poichè otteniamo vecchi ed anche fra i diabetici,„ ha detto Jones. “Ecco perché i diabetici ottengono le ulcere dell'interfaccia. Se potessimo risolvere un modo migliorare la motilità di queste cellule epiteliali, potremmo promuovere guarire nei pazienti che hanno problemi con la chiusura della ferita e l'ulcerazione dell'interfaccia.„

Le cellule epiteliali normali tipicamente sono giudicate sul posto tramite il contatto con le celle e le proteine circostanti che le legano al tessuto connettivo di fondo. Jones ed i suoi colleghi - socio di ricerca post-dottorato Sho Hiroyasu e dottorando Zachary Colburn - hanno veduto come le celle nell'epidermide dissolveranno la colla che le lega e riutilizzano alcune delle proteine per muoversi per sigillare un sito della ferita. Le celle egualmente coltiveranno più celle per formare la nuova, interfaccia curativa.

Ci sono maschere. La registrazione tramite un microscopio confocale ad alta definizione che ha dato loro lo sguardo più dettagliato al trattamento, i ricercatori potrebbe guardare le diverse celle strisciare - spostandosi da lato a lato per usare le loro barriere esterne come “piedi.„ Un letto delle perle fluorescenti ha lasciato gli scienziati calcolare le forze di spostamento mentre ogni cella si è mossa.

Mentre devono esaminare più ulteriormente il trattamento, i ricercatori ritengono che la cella catturi una proteina usata per giudicarla sul posto e la usi per generare le forze state necessarie per muoversi.

“Sta usando le sue proteine in relazione con il muscolo interne per potere da generare queste forze per permettere che la cella usi i sui piedi e muoversi avanti di modo graduale,„ Jones ha detto.

La ricerca è in accordo con le grandi sfide di WSU, una serie delle iniziative della ricerca tese in questione grandi sociali. È particolarmente pertinente alla sfida di salubrità sostenente ed al suo tema di cambiamento del corso della malattia.

Source:

Washington State University