Gli adulti più anziani con alto LDL-C vivono più lungamente dei pari con i bassi livelli di stesso colesterolo, dicono gli esperti

Un'università di professore del sud di Florida e un gruppo internazionale degli esperti hanno trovato quella gente più anziana con gli alti livelli di certo tipo di colesterolo, conosciuto come la lipoproteina a bassa densità (LDL-C), in tensione come lungamente e spesso più lungo, che i loro pari con i bassi livelli di questo stesso colesterolo.

I risultati, che sono venuto dopo avere analizzato gli studi passati che fanno partecipare più di 68.000 partecipanti in 60 anni, mettere in dubbio “l'ipotesi del colesterolo,„ che precedentemente ha suggerito che la gente con ricco in colesterolo fosse più a rischio di morire ed avrebbero bisogno delle droghe dello statin di abbassare il loro colesterolo.

Comparendo online questo mese nella versione di accesso aperto di British Medical Journal, l'analisi del gruppo di ricerca rappresenta il primo esame di grande gruppo di studi priori su questa emissione.

“Abbiamo saputo per le decadi che l'alto colesterolo totale si trasforma in in un rischio molto più debole per la malattia cardiovascolare con l'età d'avanzamento,„ abbiamo detto il diamante. “In questa analisi, abbiamo messo a fuoco sul cosiddetto “cattivo colesterolo„ che è stato incolpato del contributo alla malattia di cuore.„

Secondo gli autori, una mancanza di associazione o una relazione inversa fra LDL-C e le morti cardiovascolari era presente in ciascuno degli studi che hanno valutato. Successivamente, il gruppo di ricerca ha richiesto una rivalutazione dell'esigenza delle droghe, quali gli statins, che sono puntati su che diminuiscono LDL-C come punto per impedire le malattie cardiovascolari.

“Abbiamo trovato che parecchi studi hanno riferito non solo una mancanza di associazione fra LDL-C basso, ma la maggior parte della gente in questi studi ha esibito una relazione inversa, in modo da significa che più alto LDL-C fra gli anziani è associato spesso con vita più lunga,„ ha detto il diamante.

Il diamante egualmente precisa la ricerca che suggerisce che quello ricco in colesterolo possa essere protettivo contro le malattie che sono comuni negli anziani. Per esempio, gli alti livelli di colesterolo sono associati con un più a tariffa ridotta dei disordini neurologici, quali la malattia del Parkinson ed il morbo di Alzheimer. Altri studi hanno suggerito che alto LDL-C potesse proteggere da alcune malattie spesso interne, quali cancro e le malattie infettive e che avere LDL-C basso può aumentare la sua predisposizione a queste malattie.

“I nostri risultati pongono parecchie domande pertinenti per futuro,„ ha detto il Dott. Uffe Ravnskov del ricercatore di salubrità della guida e del co-author di studio. “Per esempio, perché è il colesterolo totale un fattore per la malattia cardiovascolare per i giovani e la gente di medio evo, ma non per gli anziani? Perché faccia un numero considerevole di di anziani con alto più lungo in tensione di LDL-C degli anziani con LDL-C basso?„

Il diamante ed i colleghi hanno pubblicato una serie di studi per quanto riguarda l'uso e l'uso improprio possibile degli statins per il trattamento del colesterolo. Quegli studi, compreso il loro documento recente pubblicato nella rassegna esperta del giornale medico di farmacologia clinica, che ha dimostrato che i vantaggi di cattura degli statins sono stati esagerati e sono ingannevoli.

“I nostri risultati forniscono una contraddizione all'ipotesi del colesterolo,„ diamante conclusivo. “Quell'ipotesi predice che la malattia cardiovascolare comincia nel medio evo come conseguenza di alto colesterolo di LDL-C, peggiora con invecchiamento e finalmente piombo alla morte dalla malattia cardiovascolare. Non abbiamo trovato quella tendenza. Se LDL-C sta accumulandosi in arterie sopra una vita per causare la malattia di cuore, quindi perché è quel anziani con il più alto LDL-C vive il più lungo? Poiché la gente sopra l'età di 60 con alto LDL-C vive il più lungo, perché dovremmo abbassarlo?„

Source:

University of South Florida (USF Innovation)