La partecipazione religiosa può contribuire a fare diminuire la visualizzazione di pornografia negli adolescenti

Un nuovo studio creato dall'università di ricercatori di Calgary nel giornale di adolescenza esamina le abitudini di visualizzazione di pornografia degli adolescenti ed osserva il modo in cui la partecipazione religiosa tempera significativamente tali atti.

Gli studi, intrapresi fra 2003 e 2008, che esamina gli adolescenti sul loro uso di pornografia nella giovane età adulta (fra le età di 13 - 24) indicano che il ` del consumo di pornografia aumenta marcato con l'età, particolarmente fra i maschi (sebbene ci sia un certo aumento con le femmine ugualmente). Tuttavia, questi a aumenti basati a età nella visualizzazione di pornografia sono decisamente di meno fra coloro che assiste ai servizi religiosi.

“Potevamo determiniamo che c'è un effetto della barriera a gioco in cui il controllo sociale religioso incoraggia gli adolescenti ad osservare col passare del tempo meno pornografia,„ dice Kyler Rasmussen, autore principale dello studio e uno studente di PhD nell'università di dipartimento di Calgary della psicologia. “Questo aumento nel consumo di pornografia come adolescenti ottiene più vecchio non è come drastico fra coloro che assiste ai servizi religiosi. Possiamo vedere che la partecipazione religiosa è un fattore nella modellatura delle traiettorie della visualizzazione di pornografia negli adolescenti.„

Rasmussen aggiunge: “Alcuni potrebbero vederlo come rivendicazione del ruolo della religione, in quanto possono modellare il comportamento di giovani adolescenti in un modo positivo.„

I dati raccolti per questo progetto sono stati ottenuti dallo studio nazionale sulla gioventù e sulla religione, un progetto di ricerca condutto da professori della sociologia all'università di Notre Dame ed all'università di North Carolina a Chapel Hill. Un'indagine nazionalmente rappresentativa del telefono di 3.290 inglesi ed adolescenti di lingua spagnola ed i loro genitori, sono stati destinati per studiare l'influenza della religione e la spiritualità sulla gioventù americana.

Rasmussen ha trovato questi dati a disposizione del pubblico ed è stato ritirato all'una domanda nell'indagine, che, alla sua conoscenza, non era stata esplorata mai correttamente, mettente a fuoco sulle abitudini di visualizzazione di pornografia degli adolescenti. Quando Rasmussen stava catturando un corso sulle statistiche sociali con Alex Bierman, il professore associato nel dipartimento della sociologia e del lui ha chiesto a Bierman per essere il suo co-author sullo studio, applicante la metodologia delle statistiche sociali ai dati disponibili su uso adolescente di pornografia.

Uno studio sul consumo di pornografia fra gli adolescenti è uno di importanza cruciale, dice Bierman, perché questa fascia di età rappresenta un momento critico nel sociale e nello sviluppo sessuale di una persona. Mentre le opinioni istruite possono variare sugli effetti potenzialmente nocivi del consumo di pornografia fra gli adulti, con determinate bandiere rosse degli adolescenti deve essere sollevato.

“In questa fase nella vita, quando le persone stanno imparando circa sessualità ed i rapporti sessuali, li vogliamo che imparano queste cose da una sorgente che è stata conosciuta per rinforzare spesso gli stereotipi nocivi e misogini?„ chiede Bierman. “Che non può essere sano.„

“Di conseguenza, provando a capire le influenze che modellano l'uso di pornografia e la sua traiettoria con l'età è una domanda importante per la nostra società.„

Così che cosa è circa assistere ai servizi religiosi che contribuirebbero a dirigere gli adolescenti a partire da pornografia di visualizzazione? “La gente nelle comunità religiose impara che ci sono schemi di comportamento previsti,„ dice Bierman. “Può essere la nozione di un altra significativo divino che guardi sopra loro e ci può anche essere una componente sociale di sostegno. Quando siete integrato all'interno di una comunità morale in cui la pornografia è usata di meno spesso e, infatti, è scoraggiata, questa può modellare e trattenere l'uso di pornografia. C'è un genere di funzione di controllo sociale a gioco.„

Bierman nota che i dati raccolti per questo studio sono stati riuniti fra 2003 e 2008 e da allora la pornografia è diventato soltanto più prevalente nella nostra società dei media e degli Smart Phone sociali. “C'è libero accesso a pornografia online che mai prima,„ dice. “Probabilmente sottovalutiamo le dimensioni a cui la pornografia è a disposizione degli adolescenti.„

Mentre la ricerca sembrerebbe essere un testamento all'influenza positiva della religione sugli adolescenti, Rasmussen ritiene che le ramificazioni dello studio potrebbero raggiungere più di tanto. “Penso che sia importante da provare e capire che cosa è circa religiosità che dirige questi adolescenti a partire da pornografia,„ dice. “Vediamo se possiamo calcolare quello fuori ed applicarlo fuori di un contesto religioso. Chiaramente c'è la gente che non è religiosa chi ancora non vogliono i loro bambini che guardano la pornografia e che sono influenzati da. Così se possiamo catturare quegli aspetti della religione che stanno funzionando ed applicarli in una regolazione della famiglia o in una regolazione secolare, quello potrebbe essere realmente proficuo.„

Source:

University of Calgary