Il nuovo metodo di facile impiego può aiutare la gente a stimare le parti dell'alimento facendo uso delle loro mani

I ricercatori dall'università di istituto del Boden di Sydney dell'obesità, della nutrizione, dell'esercizio & dei disordini alimentari hanno messo a punto un metodo portatile e di facile impiego per aiutare la dimensione della parte di preventivo della gente facendo uso soltanto delle loro mani.

Nello studio mai visto per valutare l'accuratezza ai dei metodi basati a mano per la misurazione delle parti dell'alimento, la larghezza della barretta è stata usata come “rigatrice„ per misurare le dimensioni degli alimenti e dei vetri dei liquidi. Queste misure, combinate con le formule geometriche dei fattori di densità dell'alimento e del volume, hanno provocato un obiettivo e passabilmente un preventivo accurato del peso dell'alimento.

La ricerca, piombo dal candidato di PhD e dal dietista di pratica accreditato Alice Gibson, è stata pubblicata oggi nel giornale di scienza nutrizionale.

I tentativi di sig.ra Gibson di capire le sue proprie abitudini alimentari la hanno motivata per perseguire questa ricerca, come componente della sua tesi di dottorato all'università di centro del Charles Perkins di Sydney nelle prove cliniche di perdita di peso.

“Ho completato un diario dell'alimento per una settimana e quella è quando ho rend contoere quanto sarebbe duro affinchè la gente stimi esattamente la quantità vera di alimento sulle loro lastre grosse, specialmente per gli alimenti della difficile--misura come le lasagne. Direzione me che ho avuto non accessibile o modo affidabile di agire in tal modo,„ ha detto.

“Ho realizzato che c'era uno spazio nel servizio per la gente che prova a mangiare assennatamente quando sono in giro, quando non hanno accesso ad una bilancia.„

Confrontando ha stimato i pesi “dal metodo di larghezza della barretta„ con il peso vero dell'alimento, sig.ra Gibson ed i suoi colleghi egualmente hanno verificato l'uso dei pugni, dei suggerimenti della barretta e dei pollici. Lo studio ha esaminato le risposte di 67 partecipanti che sono stati incaricati con la stima delle dimensioni della parte di 42 alimenti e liquidi prepesati.

Tutti i metodi manuali sono stati paragonati ai metodi della famiglia (tazze e cucchiai) ed alle descrizioni soggettive di dimensione (piccolo, medio, grande).

“Il metodo di larghezza della barretta„ è stato trovato per essere più accurato delle misure della famiglia e delle descrizioni di dimensione per la stima delle parti dell'alimento. Ottanta per cento delle dimensioni dell'alimento valutate con “il metodo di larghezza della barretta„ erano all'interno di 25 per cento del loro peso vero, rispetto a 29 per cento di quelli stimati facendo uso del metodo della famiglia.

“Mentre la più ricerca è necessaria regolare la tecnica, penso che ci sia potenziale reale affinchè questo strumento sia incorporato nelle piattaforme elettroniche quali le applicazioni dello smartphone in modo che i calcoli siano automatizzati e stimare l'ingestione di cibo in movimento sia più accurata,„ abbia detto sig.ra Gibson.

“La migliore accuratezza quando stima l'assunzione della bevanda e dell'alimento permetterà che i dietisti adattino il consiglio di nutrizione e raccomandazioni ancora ulteriori, infine avvantaggiando i clienti,„ ha aggiunto.

Nel riconoscimento iniziale della ricerca, sig.ra Gibson recentemente ha ricevuto ai dietisti l'associazione dell'Award dell'Australia (DAA) di Presidente per innovazione per il suo strumento.

Il premio è in onore della memoria di Josephine (Jo) Rogers, un'università di laureato e di Presidente di Sydney e vicepresidente del Consiglio dietetico australiano (il precursore del DAA) fra 1959 e 1967.

“È fantastico fare questo convalidare strumento, fornendo ad una risorsa di facile impiego e basata a prova che sarà a disposizione di tutti i professionisti dovunque, in qualsiasi momento,„ ha detto Presidente Liz Kellett di DAA.

Source:

University of Sydney