Nuovo studio per esaminare genomica della terapia della anti-piastrina dopo gli interventi coronari

Quale farmaco antipiastrinico è la cosa migliore dopo uno stent coronario? La Terapia Antipiastrinica Adattata Per Diminuire i Risultati Dopo Che lo Studio Coronario Percutaneo di Intervento (TAILOR-PCI) esamina se il farmaco di prescrizione del cuore basato sul genotipo del CYP2C19 di un paziente contribuirà ad impedire l'attacco di cuore, il colpo, l'angina instabile e la morte cardiovascolare in pazienti che subiscono l'intervento coronario percutaneo (PCI), comunemente chiamati angioplastia.

TAILOR-PCI, che ha cominciato nel 2013 con i gruppi di studio a 15 ospedali negli Stati Uniti, il Canada e la Corea del Sud e le pianificazioni ad iscrivere 5.270 pazienti, ha ricevuto appena i $7 milioni supplementare dal Cuore, dal Polmone e dall'Istituto Nazionali di Sangue (NHLBI) degli Istituti della Sanità Nazionali (NIH), per terminare lo studio. Ventinove centri medici ora stanno partecipando con più da aggiungersi presto. Il confronto ripartito con scelta casuale di Plavix (bisolfato del clopidogrel) e di Brilinta (ticagrelor) è stato lanciato dal Centro della Clinica di Mayo per la Medicina Individualized e dal Dipartimento delle Malattie Cardiovascolari alla Clinica di Mayo in collaborazione con il Centro Cardiaco di Peter Munk, la Rete di Salubrità dell'Università, Toronto e Scienze Biologiche Spartane, Ottawa.

“La concessione di NHLBI è convalida di importanza della domanda che deve essere risposta a: È il pharmacogenomics utile nella prescrizione della terapia individualizzata della anti-piastrina dopo il PCI,„ dice Naveen Pereira, M.D., cardiologo della Clinica di Mayo e ricercatore principale di TAILOR-PCI. “Questo studio ci dirà se questo gene svolge un ruolo importante nella determinazione della risposta alla terapia della anti-piastrina dopo gli interventi coronari.„

Michael Farkouh, M.D., M.Sc., cardiologo, Centro Cardiaco di Peter Munk, la Rete di Salubrità dell'Università e ricercatore principale, descrive questa grande, prova semplice come “una vera collaborazione multinazionale progettata al meglio informa la pratica clinica.„

Yves Rosenberg, M.D., l'ufficiale di programma di NHLBI per lo studio e capo della Filiale della Coronaropatia e di Aterotrombosi, aggiunto, “NHLBI è felice di supportare questo studio importante, che speriamo contribuiremo alla prova stata necessaria per cominciare consegnare la medicina di precisione nelle impostazioni cliniche. Questa prova ha potuto avere impatto globale dalle raccomandazioni potenzialmente cambianti del trattamento per milioni di persone con la coronaropatia che ha bisogno del trattamento antipiastrinico dopo un intervento coronario percutaneo.„

La domanda costosa e potenziale di vita o morte indugia dopo la maggior parte delle 600.000 angioplastie eseguite ogni anno negli STATI UNITI. Il livello di cura corrente dopo che l'angioplastia è di prescrivere il clopidogrel per un anno.

“Oggi, facciamo questo indipendentemente dal genotipo determinato di una persona, anche se abbiamo saputo per parecchi anni che la variazione nel gene CYP2C19 può diminuire il vantaggio dalla droga,„ il Dott. Pereira diciamo. “Che Cosa noi non conosciamo che - e perché là è tale confusione nella comunità cardiovascolare - è se queste differenze genetiche pregiudicano i risultati clinici a lungo termine.„

Il farmaco Antipiastrinico diminuisce il rischio di attacco di cuore, di angina instabile, di colpo e di morte cardiovascolare dopo il collocamento dello stent diminuendo la possibilità dei coaguli di sangue intorno al sito chirurgico.

Clopidogrel, tuttavia, rimane inefficace finché l'enzima CYP2C19 del fegato non metabolizzi la droga nel suo intervento concreto. Alcuni farmaci alternativi, compreso il ticagrelor, non richiedono l'attivazione con la stessa via genetica. Ticagrelor ha sui propri rischi, dice il Dott. Pereira, compreso spurgo serio o pericoloso. Inoltre, il ticagrelor costa circa sei - otto volte tanto e deve essere catturato due volte al giorno, rispetto a clopidogrel.

“Rispondere a questo problema è importante per la cura paziente appropriata e migliore la maggior parte ed egualmente aiuterà i medici e pazienti usare il più responsabile i dollari di sanità,„ dice Chet Rihal, M.D., presidenza dei servizi cardiovascolari per la Clinica di Mayo e presidenza di studio.

Sorgente: Clinica di Mayo