Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati che cercano le donazioni di sangue dalla gente hanno esposto agli arbovirus per febbre rompiossa, la ricerca del vaccino di Zika

I ricercatori all'università di scuola di medicina di North Carolina stanno intraprendendo gli studi che utilizzano le donazioni di sangue dalle persone cui sono stati diagnosticati con o potenzialmente sono stati esposti ai virus trasmessi dalle zanzare come componente di febbre rompiossa e la ricerca e sviluppo del vaccino in corso di Zika.

Aravinda de Silva, PhD, professore di microbiologia e dell'immunologia e Matt Collins, MD, PhD, malattie infettive collega, è fra più di 10 gruppi che studiano e che ricercano Zika ad UNC.

Il laboratorio di De Silva ha ricevuto il finanziamento supplementare su due concessioni esistenti dagli istituti della sanità nazionali (NIH) per studiare Zika ed ora sta cercando le donazioni di sangue dalla gente cui sono stati diagnosticati con o potenzialmente sono stati esposti agli arbovirus quali febbre rompiossa, il chikungunya e Zika. Specificamente, de Silva sta cercando la partecipazione dalla gente che ha viaggiato alle aree tropicali quali Sud-est asiatico, l'India, Centro e Sudamerica e l'Africa.

“Gli studi della ricerca delle celle immuni e degli anticorpi dei partecipanti possono aiutarci a sviluppare i vaccini e migliori prove cliniche per diagnosticare queste infezioni virali,„ de Silva ha detto.

Mentre molta gente non realizza che sono - 85 per cento della gente creduta di avere Zika sono asintomatici - sintomi comuni infettati di questi virus comprendono la febbre, l'eruzione, vernice unita, il muscolo fa male ed emicranie. Le donne incinte sono particolarmente vulnerabili all'infezione di Zika a causa dei difetti di nascita potenziali. Il difetto di nascita principale connesso con Zika è microcefalia, uno stato neurologico raro in cui un infante nasce con un capo- molto più piccolo un effetto dello sviluppo anormale del cervello.

L'organizzazione mondiale della sanità (WHO) riferisce che 65 paesi e territori hanno riferito i casi del virus di Zika.

I ricercatori di UNC corrente stanno lavorando con i funzionari della sanità federali e di stato, compreso il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e NIH. Il NIH ha completato le concessioni correnti in modo dai ricercatori possono estendere la portata del loro lavoro per accelerare la ricerca e la risposta a Zika, de Silva ha detto.

La scuola di medicina di UNC ha una cronologia di decenni di studio degli arbovirus.

“C'è competenza reale qui,„ de Silva ha detto. “Il mio gruppo ed altri, stiamo studiando per molti anni i virus di febbre rompiossa. La febbre rompiossa è molto strettamente connessa a Zika, ma distinta. Ed abbiamo un programma che comprende l'epidemiologia, l'immunologia umana e la patogenesi e questo lavoro comprende molto lavoro internazionale in Asia del Sud come pure in Americhe.„

Un vaccino per Zika potrebbe essere sviluppato in base a lavoro precedente per sviluppare con successo la febbre gialla, l'encefalite giapponese ed i vaccini di febbre rompiossa, de Silva hanno detto. Corrente, ci sono tre test clinici di fase-tre per un vaccino di febbre rompiossa e UNC sta collaborando con i rivelatori vaccino per capire i dati da queste prove.

Secondo il WHO, 390 milione di persone stimato sono infettati ogni anno con febbre rompiossa mondiale.

“C'è una somma enorme di lavoro che accende ora sui vaccini di febbre rompiossa,„ de Silva ha detto. “Il nostro gruppo ad UNC sta lavorando molto da vicino con tutti i rivelatori vaccino principali.„

Source:

University of North Carolina Health Care System