la respirazione Sonno-Disordinata promuove la progressione di NAFLD pediatrico a NASH

Gli Studi hanno indicato quell'apnea nel sonno ostruttiva e l'ossigeno basso di notte, che provocano lo sforzo ossidativo, è associato con la progressione dell'affezione epatica grassa analcolica (NAFLD) in adulti. I Ricercatori ora hanno stabilito che questi fattori potessero anche essere grilletti importanti nella progressione di NAFLD pediatrico allo steatohepatitis analcolico (NASH), secondo un nuovo rapporto nel Giornale dell'Epatologia.

L'affezione epatica grassa Analcolica (NAFLD) è la capitalizzazione extra di grasso in celle di fegato nella gente che beve poco o nessun alcool. È una malattia delle proporzioni epidemiche che sta aumentando universalmente sia di adulti che di bambini. È stimato per pregiudicare fino a 30% della popolazione in genere in Paesi occidentali e fino a 9,6% di tutti i bambini e 38% dei bambini obesi attraverso uno spettro della malattia, compreso steatosi epatica isolata, lo steatohepatitis analcolico (NASH, definito come steatosi, ballooning dell'epatocita ed infiammazione) e la cirrosi. Ciò parallelizza l'incidenza crescente dell'obesità e del diabete di tipo 2 ed ora è considerata come la componente epatica della sindrome metabolica. Sebbene la steatosi epatica isolata sia considerata un modulo meno aggressivo di NAFLD, i pazienti con NASH possono finalmente diventare fibrosi e la cirrosi severe, con lo sviluppo di carcinoma epatocellulare in adulti.

“C'è prova emergente che l'apnea nel sonno ostruttiva in relazione con l'obesità (OSA) e l'ipossia notturna intermittente sono associate con la progressione di NAFLD,„ principale inquirente spiegato Shikha Sundaram, il MD, MSCI, dell'Ospedale Pediatrico Colorado, Università di Scuola di Medicina di Colorado. “Secondo i rapporti recenti, i pazienti pediatrici di NAFLD con OSA/hypoxia hanno avanzato l'affezione epatica e la fibrosi, supportanti un ruolo per OSA/hypoxia nello sviluppo di NASH. Tuttavia, i meccanismi che sono alla base di questa relazione ancora non sono stati spiegati.„

I Ricercatori hanno studiato 36 adolescenti con NAFLD, con 14 comandi magri, per valutare se indotto da stress ossidativo da apnea nel sonno ostruttiva e dall'ossigeno basso di notte promuovesse la progressione di NAFLD pediatrico. I Bambini preoccupati per nel Centro Pediatrico del Fegato di Colorado dell'Ospedale Pediatrico fra Giugno 2009 e Gennaio 2014 erano ammissibili per questo studio se avessero sospettato NAFLD e sono stati preveduti per subire una biopsia clinicamente indicata del fegato. I pazienti di NAFLD avevano sollevato significativamente le amminotransferasi (un indicatore della lesione epatocellulare), gli indicatori infiammatori e la prova della sindrome metabolica, confrontata ai comandi magri.

I Pazienti hanno subito uno studio multicanale standard di sonno (polysomnogram), che è stato segnato da un tecnico formato la ricerca ed è stato interpretato da un singolo medico della medicina di sonno, entrambi i quali sono stati accecati ai risultati di biopsia del fegato.

I Ricercatori hanno trovato che i pazienti con il NAFLD più severo hanno sperimentato la respirazione sonno-disordinata più severa ed i punteggi significativamente più alti di indice analitico hypopnea/dell'apnea rispetto a quelle a NAFLD meno severo. I Pazienti con OSA/hypoxia egualmente hanno avuti tessuto più severo della cicatrice o di fibrosi in loro fegati che quelli senza OSA/hypoxia. Egualmente hanno trovato sistematicamente una chiara correlazione fra la severità degli indici analitici dello sforzo ossidativo sia che nel fegato e nella severità degli indici analitici usati per valutare OSA. Le due popolazioni degli adolescenti obesi di NAFLD non hanno differito per altri indici analitici del fegato del siero e punteggi pertinenti dell'istologia del fegato.

“Questi dati indicano che la respirazione sonno-disordinata è un grilletto importante dello sforzo ossidativo che promuove la progressione di NAFLD pediatrico a NASH,„ il Dott. commentato Sundaram. “Abbiamo indicato che adolescenti obesi con NAFLD che hanno OSA ed ossigeno basso di notte avere tessuto significativo della cicatrice in loro fegati e che i pazienti di NAFLD influenzati da OSA e dall'ossigeno basso di notte hanno un maggior squilibrio fra la produzione dei radicali liberi e la capacità del loro organismo neutralizzare i loro effetti nocivi che gli oggetti senza OSA ed ossigeno basso.„

“Ulteriore prova di questa ipotesi richiederà le indagini supplementari di dimostrare la prevenzione o l'inversione di NASH che segue l'efficace terapia di OSA e l'ossigeno basso di notte in pazienti obesi. La terapia Positiva Continua Notturna di Pressione (CPAP) della Galleria Di Ventilazione può essere un trattamento potenziale diminuendo dallo lo sforzo ossidativo indotto da ipossia notturno intermittente.„

In un editoriale, Maurizio Parola, PhD accompagnanti, del Dipartimento delle Scienze Cliniche e Biologiche, Unità di Medicina Sperimentale e di Patologia Clinica, Università di Torino, l'Italia e Pietro Vajro, MD, del Dipartimento di Medicina e di Chirurgia, l'Unità della Pediatria, Università di Salerno, Italia, ha commentato che “lo studio da Sundaram e dai colleghi ha merito e descrive una serie di ulteriori emissioni e prospettive pertinenti. I ricercatori hanno riferito le relazioni significative fra la fase dell'ematocrito di sangue (Hct) e di fibrosi di NAFLD ed i valori antiossidanti di sangue e fra NAFLD ed i parametri di perossidazione del lipido. La Loro valutazione combinata dovrebbe aiutare nella decisione se la valutazione istologica e polysomnographic è necessaria per riconoscere più presto i pazienti adolescenti con NAFLD più severo e/o OSA più severo ed ipossia.„

“Definitivamente abbiamo bisogno delle prove destinate per studiare se il trattamento di CPAP può pregiudicare significativamente la progressione di NAFLD in questo intervallo di età. La sola prova controllata ripartita con scelta casuale aveva luogo relativamente di breve durata, ha eseguito sui pazienti adulti con OSA/hypoxia delicato e le transaminasi normali del riferimento ed apparentemente non ha dimostrato alcun impatto su steatosi, NASH o fibrosi del fegato,„ hanno osservato.

Sorgente: Scienze di Salubrità di Elsevier

Source:

Elsevier Health Sciences