Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Gli scienziati sviluppano la piattaforma multifunzionale novella per integrare la rappresentazione e dalla la terapia indotta da foto del cancro

I fisici dall'università del Texas a Arlington piombo un progetto pluridisciplinare con il centro medico sudoccidentale dell'università del Texas a Dallas ed il centro del Cancro di Anderson di MD dell'università del Texas a Houston per sviluppare una nuova piattaforma multifunzionale che può integrare la rappresentazione e dalla la terapia indotta da foto del cancro in un singolo, dispositivo portatile.

Il trattamento di distruggere le cellule tumorali utilizzando i prodotti chimici o il calore generati dalle nanoparticelle indotte tramite i trattamenti diretti luminosi vicini all'infrarosso compreso la terapia fotodinamica e la terapia photothermal - ha indicato la grande promessa come opzione del trattamento, con chirurgia, la radioterapia e la chemioterapia. da terapie indotte da foto sono come minimo dilaganti e la distruzione delle cellule si presenta soltanto localmente ai siti del tumore.

Gli scienziati ritengono che un tempo reale, l'unità tumore-guida di terapia, che può realizzare simultaneamente la rappresentazione e la terapia, più ulteriormente migliori il risultato dalle delle terapie indotte da foto per i pazienti. Gli studi recenti hanno indicato che è possibile incorporare alcuni reporter della rappresentazione alle nanoparticelle utilizzate dalle nelle terapie indotte da foto.

“Attualmente, la rappresentazione del cancro ed il trattamento simultanei di queste nanoparticelle non è possibile dovuto la mancanza di unità multifunzionale,„ ha detto Mingwu Jin, assistente universitario di UTA di fisica. “La nostra idea è di catturare un'immagine del tumore e poi di usare quell'immagine per guidare il medico dove mettere a fuoco il laser per consegnare la terapia, mentre minimizzando il danneggiamento del tessuto circostante.„

Gli istituti della sanità nazionali hanno assegnato una concessione $415.336 a Jin per un progetto triennale nominato “terapie indotte da foto d'amplificazione del cancro con orientamento in tempo reale di immagine.„ Jin si unisce dai professor Jaehoon Yu e Wei Chen e Liping Tang, professore di fisica di UTA della bioingegneria.

Li Liu, assistente universitario, Sun di Xiankai, professore associato, entrambi in radiologia a UT sudoccidentale e Chun Li, professore di radiodiagnostica al centro del Cancro di Anderson di MD, egualmente sta collaborando sul progetto per fornire la competenza su biologia di cellula tumorale, sulla rappresentazione nucleare preclinica e sulla radio-chimica.

Precedentemente, le sonde portatili della rappresentazione che utilizzano i raggi gamma e le particelle beta sono state usate, ma ciascuno di questi viene con le transenne tecniche, che non hanno tenuto conto l'integrazione della rappresentazione simultanea e la terapia in un singolo, dispositivo portatile.

Jin ed i suoi colleghi pianificazione usare al il rivelatore posizione sensibile di moltiplicatore di elettrone del gas disponibile nel laboratorio di fisica delle alte energie del UTA e nel trattamento spazio-temporale avanzato di immagine per permettere dalle alle terapie indotte da foto guida immagine in tempo reale. Lo scopo finale è di sviluppare un'unità multifunzionale che chiamano l'unità terapeutica indotta dalla luce guida beta immagine o BIGLITE.

“Il moltiplicatore di elettrone del gas o ad unità basate a gemma presenta molti vantaggi,„ Jin ha detto. “In supplementare alla sua prestazione eccellente di rilevazione, la flessibilità della GEMMA può essere utilizzata per un'unità miniatura con l'integrazione facile di una fibra di vicino infrarosso per gli scopi terapeutici. Sebbene la tecnologia della GEMMA sia mutevole rapido ed ampiamente usata negli esperimenti di fisica delle alte energie, direttamente individuare le particelle beta in un'impostazione miniatura richiede la ricerca significativa e le progettazioni innovarici che saranno effettuate come componente del nostro progetto.„

Jin ha aggiunto che il gruppo applicherà la strategia di trattamento spazio-temporale per BIGLITE con l'aiuto della rappresentazione ottica di indicatore luminoso visibile. Una macchina fotografica digitale miniatura sarà integrata e sincronizzata con la beta rappresentazione per tenere la carreggiata la posizione ed il moto di BIGLITE relativo al centro di interesse. I beta fotogrammi di immagine possono essere migliorati con trattamento spazio-temporale moto-compensativo per raggiungere un alto frame per secondo per permettere alla consegna leggera vicina all'infrarosso guida immagine in tempo reale.

I ricercatori ritengono che la loro unità proposta di BIGLITE possa migliorare significativamente l'efficacia e la sicurezza dalle delle terapie indotte da foto ed accorciare il tempo del trattamento per i pazienti in vari modi.

“In primo luogo, la consegna vicina all'infrarosso immagine-guida del laser può uccidere precisamente le cellule tumorali mentre risparmia quei sani,„ Jin ha detto. “In secondo luogo, dovuto questa consegna precisa del laser, la potenza del laser può essere aumentata significativamente in moda da potere convertire più energia del fotone in energia chimica o termica in un tempo di unità per una distruzione più veloce del tumore. In terzo luogo, questa potenza aumentata del laser può essere utilizzata per abbassare la dose del trattamento di nanoparticella per la meno tossicità.„

La capacità di BIGLITE e sta aumentando pazienti anziani della percentuale ed in una fase precedente stanno individuandi sempre più i tumori poichè di permettere “alla strategia dell'ossequio e di ricerca„ diventerà sempre più importante per dalle le terapie indotte da foto come come minimo un dilagante ed efficace opzione di trattamento per una vasta gamma di cancri, Jin ha detto.

Morteza Khaledi, decano dell'istituto universitario di scienza, ha detto che il progetto è un esempio tipico della ricerca di collaborazione importante che è fatta al UTA e riflette l'enfasi dell'università su salubrità e sullo stato umano, una delle quattro colonne principali della pianificazione strategica 2020 del UTA: Soluzioni stampate in neretto | Impatto globale.

“Questo progetto ha potenziale tremendo di presentare un più sicuro, più velocemente, metodo più efficiente di fornitura del trattamento per i malati di cancro,„ Khaledi ha detto. “La ricerca che è fatta dal Dott. Jin ed i suoi colleghi dimostra ancora che siamo commessi a trovare le soluzioni a stampare le emissioni mediche che pregiudicano la salubrità di tanta gente.„

Il ruolo di Chen nel progetto è di fornire le nanoparticelle del solfuro di rame per utilizzare in prova con l'unità di BIGLITE. Nel 2010, Chen piombo un gruppo che in primo luogo ha sviluppato le nanoparticelle del solfuro di rame per uso nella terapia photothermal eliminare le cellule tumorali. dovuto i loro beni ottici unici, costo di produzione di piccola dimensione e basso e bassa tossicità alle celle, a Chen ed ai suoi colleghi ha trovato le nanoparticelle del solfuro di rame promettere i nanomaterials per uso nella terapia photothermal.

Yu fornirà l'assistenza sullo sviluppo del hardware facendo uso della GEMMA e Tang aiuterà gli studi di progettazione per verificare l'efficacia della terapia di BIGLITE.

Source:

University of Texas at Arlington