Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

I ricercatori mostrano come la proteina p53 può gestire l'espressione genica ai livelli di trascrizione, traduzione del mRNA

Proteine che legano il DNA o il RNA è messo solitamente nelle categorie differenti, ma ricercatori all'università di Umea in Svezia e Inserm in Francia recentemente indicata come la proteina p53 ha la capacità di legare entrambi e come questa gestisce l'espressione genica ai livelli sia di trascrizione (sintesi del RNA) che di traduzione del mRNA (sintesi delle proteine). La scoperta è stata presentata nell'emissione di luglio dell'oncogene del giornale.

La proteina del soppressore del tumore p53 è più nota affinchè la sua capacità leghi il DNA e di gestire l'espressione genica al livello di trascrizione. Le mutazioni che aboliscono l'attività obbligatoria del DNA sono trovate frequentemente nei cancri umani. Tuttavia, è stato conosciuto che p53 egualmente harbours la capacità obbligatoria del RNA ma questa capacità ed il suo ruolo biologico delle cellule è stata adombrata notevolmente dalla sua attività dell'DNA-associazione.

Insieme ai suoi collaboratori, Robin Fåhraeus, professore dell'ospite al dipartimento delle scienze biologiche mediche all'università ed al direttore di ricerca di Umea a Inserm in Francia, potrebbe indicare che p53 sopprime la sintesi del suo regolatore negativo MDMX via un'interazione diretta fra p53 e il MDMX mRNA. I ricercatori egualmente indicano che il RNA che lega di per sé non è sufficiente per sopprimere la sintesi di MDMX e che un dominio supplementare del trans-soppressore di p53 egualmente è richiesto. Una mutazione classica p53 che impedisce l'associazione del DNA è stata indicata per differenziare l'attività verso la sintesi di MDMX.

“Abbiamo trovato che proteine mutanti p53 che non legano il DNA invece abbia un effetto verso la traduzione del mRNA,„ dice Robin Fåhraeus, che piombo lo studio. “È stato conosciuto che il mutante p53s può promuovere la crescita del tumore ma non è chiaro che cosa si trova dietro questi attività ed offerte obbligatorie del RNA una possibilità.„

Source:

Umea University