La nuova droga fornisce il considerevole vantaggio aggiunto nella cura degli adulti con il cancro renale avanzato delle cellule

Nivolumab è stato approvato dall'aprile 2016 come inibitore del controllo per il trattamento degli adulti con il cancro renale avanzato delle cellule che già hanno subito la terapia priore. In una valutazione iniziale del vantaggio, l'istituto tedesco per qualità ed il risparmio di temi nella sanità (IQWiG) ora ha esaminato se in questi pazienti questo anticorpo monoclonale offre i vantaggi sopra la terapia appropriata del comparatore.

Secondo i risultati, per i pazienti con un alto punteggio commemorativo del centro del Cancro (MSKCC) di Sloan-Kettering, cioè, una prognosi sfavorevole, i dati forniscono un'indicazione di un vantaggio aggiunto importante. In pazienti con una prognosi favorevole o intermedia, il vantaggio aggiunto è considerevole.

Lo studio di approvazione ha fermato iniziale dovuto vantaggio di sopravvivenza

In base alla terapia priore, il comitato misto federale (G-BA) distinto fra due casi: In pazienti che non erano stati curati con il temsirolimus, il everolimus era di essere la terapia appropriata del comparatore. Se il temsirolimus fosse stato la terapia priore, il nivolumab doveva essere paragonato a sunitinib. Il produttore non ha presentato i dati su questo secondo problema della ricerca, di modo che un vantaggio aggiunto di nivolumab non è provato qui.

Per la prima domanda della ricerca, il produttore ha citato lo studio CA209-025 di approvazione, che pazienti inclusi con il cancro renale avanzato o metastatico delle cellule che precedentemente aveva ricevuto una o due terapia antiangiogenic o fino a tre terapie sistematiche. Dopo che un'analisi provvisoria lo studio è stata interrotta presto, mentre un chiaro vantaggio di nivolumab per la sopravvivenza globale è diventato evidente.

Vantaggi anche per morbosità ed effetti secondari

L'effetto sul risultato “sopravvivenza globale„ è modificato dal punteggio di MSKCC, che conta i fattori di rischio per deterioramento della malattia: In pazienti con una prognosi sfavorevole, i dati forniscono un'indicazione di un vantaggio aggiunto di nivolumab per la sopravvivenza globale; al contrario, nessun'indicazione o suggerimento di un vantaggio aggiunto è indicata per questo risultato in pazienti con un punteggio favorevole o intermedio.

La nuova droga egualmente mostra i vantaggi sopra la terapia del comparatore per due risultati della morbosità (sintomi e stato di salute) come pure per parecchi risultati della categoria “effetti secondari„ (sospensione dovuto gli eventi avversi, gli eventi avversi severi e gli eventi avversi specifici).

In generale, in pazienti con un punteggio favorevole o intermedio di MSKCC, i dati forniscono un'indicazione di considerevole vantaggio aggiunto di nivolumab sopra il everolimus; in pazienti con una prognosi sfavorevole i dati anche forniscono un'indicazione di un vantaggio aggiunto importante qui. Un vantaggio aggiunto non è provato in pazienti con la terapia priore di temsirolimus.

Source:

Institute for Quality and Efficiency in Health Care