Il composto Antiossidante ha potuto essere efficace combattere il rifiuto immune dopo trapianto dell'isolotto

Un gruppo dei ricercatori ha trovato che le dosi di guida della bilirubina forniscono la soppressione della risposta immunitaria dopo trapianto dell'isolotto nei modelli del mouse. La Bilirubina egualmente ha fatto diminuire significativamente la morte delle cellule dell'isolotto dopo che le celle erano state isolate e la privazione nutriente subita e (sforzo hypoxic dell'ossigeno basso). Se applicati, i risultati dello studio si pensano che migliorino i risultati dopo trapianto delle cellule dell'isolotto del documento non autografo (altro donato) al diabete di tipo 1 dell'ossequio.

Effettuato dai ricercatori alla North Carolina State University, all'Ohio State University ed all'Università di California Irvine, lo studio sarà pubblicato in un'emissione futura di Trapianto delle Cellule ed è corrente liberamente online disponibile come epub inedito e in anticipo a: http://www.ingentaconnect.com/content/cog/ct/pre-prints/content-ct-1616_adin_et_al

“Il trapianto dell'isolotto Pancreatico ha il potenziale di fornire potenzialmente un curativo, trattamento non invadente per il diabete di tipo 1,„ ha detto il Dott. Christopher A. Adin, il professore associato, Istituto Universitario di Medicina Veterinaria, North Carolina State University. “Tuttavia, lo sforzo e la lesione possono causare fino ad una perdita di 70 per cento di celle nelle prime 72 ore dopo trapianto. Abbiamo supposto quella bilirubina, un antiossidante, potremmo essere usati come supplemento per sopprimere la risposta immunitaria a trapianto dell'isolotto del documento non autografo. In questo studio con i mouse, abbiamo amministrato la bilirubina al pancreas prima di acquisizione o la abbiamo aggiunta ad una cultura dopo isolamento dell'isolotto.„

La Bilirubina, un cytoprotectant, è stata indicata per migliorare i risultati nei casi di sepsi e nel trapianto solido dell'organo, ha detto i ricercatori. Lo studio corrente, tuttavia, è il primo per studiare la bilirubina come documento non autografo dell'isolotto protectant dalla risposta immunitaria e dall'altra lesione morte-causante delle cellule.

I ricercatori hanno trovato che il completamento della bilirubina potrebbe sopprimere il danno causato dalla versione “dei reticoli molecolari danno-associati„ (Ammortizza) che hanno compreso i tipi di celle immuni di cella-combattimento non Xeros.

I Loro studi egualmente hanno rivelato che la bilirubina egualmente ha un effetto diretto sul fenotipo - l'aspetto fisico - delle celle che combattono contro l'innesto, particolarmente macrofagi dell'antigene, un tipo di cella che inghiotte e digerisce i detriti cellulari e le sostanze non Xeros.

Catturata insieme, quella bilirubina può sopprimere la versione UMIDA, alterare i profili di citochina e pregiudicare i macrofagi, suggerisce che l'uso di questo antiossidante naturale possa fornire un metodo affinchè presupporre migliori i risultati dopo trapianto del documento non autografo dell'isolotto, conclusivo i ricercatori.

“Con l'età aumentante della popolazione, il diabete aumenterà di prevalenza e la domanda di nuovi paradigmi del trattamento si trasformerà in più stampare,„ ha detto il Dott. Camillo Ricordi, l'Istituto Di Ricerca Del Diabete, l'University Of Miami, Miami, FL. “L'Uso di un composto antiossidante combattere il rifiuto immune ha potuto essere un efficace metodo per superare gli ostacoli all'avanzamento di terapia cellulare per il diabete.„

Sorgente: Centro di Eccellenza di Trapianto delle Cellule per Invecchiare e la Riparazione del Cervello

Source:

Cell Transplantation Center of Excellence for Aging and Brain Repair