I fumatori che passano a vaping possono avere meno infezioni respiratorie, studio rivela

La maggior parte dei fumatori che passano con successo a vaping dicono che hanno meno infezioni respiratorie, secondo uno studio piombo dall'università di Londra di Queen Mary (QMUL).

L'indagine online di 941 dichiarante ha valutato i cambiamenti soggettivi nei sintomi respiratori in fumatori che hanno passato a vaping per almeno due mesi. I risultati, pubblicati nel giornale della ricerca & della terapia di dipendenza, mostrano che 66 per cento dei dichiaranti hanno riferito un miglioramento nei sintomi respiratori, 29 per cento hanno riferito che cambiamento e 5 per cento non ha riferito peggiorare.

Il professor senior Peter Hajek dell'autore da QMUL ha detto: “C'è senza dubbio che le e-sigarette sono molto più sicure delle sigarette convenzionali, ma i fumatori ancora piombo credere che siano pericolosi. Questa informazione sbagliata comprende uno studio misreported sui ratti che hanno sostenuto che vaping può aumentare la vulnerabilità alle infezioni. Questi nuovi risultati dai vapers umani indicano che questo non è il caso.

“Lo studio deve essere interpretato con prudenza perché è basato sui dati auto-riferiti ed ulteriori studi facendo uso delle misure obiettive sono necessari. Tuttavia, i risultati attuali forniscono informazioni sufficienti per suggerire che vaping non aumenti i gradi di infezione e possa in effetti piombo ad una diminuzione nelle infezioni.„

Alcuni studi sugli animali precedenti e del cellula sono stati interpretati poichè suggerire che vaping potesse aumentare la vulnerabilità all'infezione, ma questi studi non ha usato i livelli di esposizione realistici. Le prove umane hanno riferito gli effetti respiratori avversi non significativi connessi con uso della e-sigaretta per fino a 1,5 anni e uno studio di approfondimento di fumatori con asma che ha passato a vaping i miglioramenti significativi trovati.

I ricercatori dicono che non è sorprendente che i dichiaranti di indagine hanno notato i miglioramenti nella loro funzione respiratoria. Ciò è perché fumare aumenta la predisposizione alle infezioni respiratorie e fermare il fumo può essere preveduta per avere un effetto positivo. Oltre a questo, vaping può anche assicurare una certa protezione antimicrobica attraverso il glicol di propilene dell'ingrediente del e-liquido, sebbene ulteriore prova sia necessaria confermare questa.

La limitazione principale dello studio è che i rapporti sono soggettivi. Gli studi futuri dovrebbero valutare i sintomi respiratori obiettivamente e sui campioni non selezionati dei vapers. Malgrado le limitazioni, i ricercatori dicono che lo studio fornisce una riassicurazione ragionevole che vaping non promuove le infezioni respiratorie e può in effetti diminuirli.

Source:

Queen Mary University of London