Il virus clonato di Zika ha potuto essere usato per lo sviluppo del vaccino attenuato

La fermata della diffusione esplosiva del virus di Zika - che può piombo ai difetti di nascita in bambini sopportati alle madri infettate - dipende dalle comprensioni genetiche spigolate attraverso i nuovi strumenti ed i modelli. I ricercatori agli istituti della sanità nazionali recentemente hanno clonato uno sforzo epidemico del virus, creante un modello che può aiutare i biologi a mettere a punto e sperimentare le strategie a fermare la pandemia.

Nell'ultima emissione del mBio, i ricercatori hanno riferito che il virus clonato ripiegato con successo nelle linee cellulari multiple, compreso placentare e le cellule cerebrali - tessuto particolarmente vulnerabile a danno da Zika. Il clone sarà usato per lo sviluppo di un vaccino in tensione ma attenuato.

“Il nostro scopo è di creare l'immunità a lungo termine dopo un'breve immunizzazione,„ dice la guida di studio ed il biologo molecolare Alexander Pletnev, all'istituto nazionale dell'istituto nazionale della salubrità dell'allergia e delle malattie infettive a Bethesda, Maryland.

Lo scopo del gruppo di Pletnev è di creare un simile vaccino in tensione e attenuato a quei utilizzati in esseri umani contro altri virus nocivi come la polio, una febbre gialla e un'encefalite giapponese. Continuando sulle loro ricerche di laboratorio, Pletnev ed i suoi collaboratori recentemente hanno cominciato gli studi del mouse del virus clonato. Pletnev dice che invita altri ricercatori ad usare il clone dello ZIKV del suo laboratorio per studiare ed infine fermare il danno causato da Zika.

Il virus in primo luogo è stato identificato quasi 70 anni fa nell'Uganda, ma per le decadi ha circolato soltanto in una piccola zona geografica in Africa ed in Asia equatoriali e principalmente fra i primati. L'epidemia corrente ha cominciato all'inizio del 2015 nel Brasile e da allora si è sparsa in tutto sud e l'America Centrale. Nel febbraio 2016, l'organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato la pandemia un'emergenza di salute pubblica. Cinque mesi più successivamente, il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti ha riferito il primo caso dell'infezione trasmessa dalle zanzare negli Stati Uniti in residenti di Florida, in una vicinanza vicino a Miami. (Il virus può anche essere trasmesso attraverso il sesso.)

Il comportamento biologico dei virus è spesso imprevedibile, che lo rende difficile affinchè gli scienziati capisca come fermarli, dice Pletnev. Zika appartiene al gruppo di Flavivirus di virus, che egualmente comprende il Nilo occidentale, la febbre rompiossa e la febbre gialla. I virus in questa famiglia ciascuno hanno un singolo filo di RNA, ma sono notoriamente difficili da manipolare e clonare. Con gli strumenti della genetica inversa, i biologi possono studiare il RNA unico incagliato usando il DNA complementare virale, o il cDNA. Flaviviruses, tuttavia, è spesso tossico ai loro host batterici ed i biologi hanno perseguito vari modi intorno al problema.

Pletnev ed il suo gruppo, compreso i ricercatori dall'università del Texas e dagli Stati Uniti Food and Drug Administration, hanno cominciato con uno sforzo virale raccolto da un paziente infettato e febbrile nel Brasile nel 2015. Per diminuire la tossicità ed aumentare la stabilità del clone del cDNA di ZIKV durante la crescita nei batteri di Escherichia coli, hanno aggiunto gli introni - o sequenze di nucleotide specifiche - al genoma virale completo del cDNA. l'ordinamento di Alto-capacità di lavorazione ha rivelato che il virus derivato dal clone del cDNA ha avuto meno diversità genetica che la sua razza selvaggio tipa del genitore e gli esperimenti successivi hanno indicato che il clone è stato attenuato, confrontato al suo genitore.

I ricercatori hanno fatto alcuni ritocchi più genetici per personalizzare il loro clone per svilupparsi in celle di Vero - una riga ha derivato i reni dei cercopitechi africani, comunemente usati nella lavorazione vaccino umana.

Source:

American Society for Microbiology