Le Cellule epiteliali derivate dai donatori autistici si sviluppano più velocemente di quelli dagli oggetti di controllo

Le Cellule cerebrali si sviluppano più velocemente in bambini con certi moduli di autismo dovuto i cambiamenti distinti nei reticoli di segnalazione delle cellule di memoria, secondo la ricerca dal laboratorio di Anthony Wynshaw-Boris, MD, PhD, presidenza del dipartimento della genetica e scienze del genoma alla Scuola di Medicina di Case Western Reserve University. La crescita Rapida delle cellule può causare la crescita eccessiva iniziale del cervello, una caratteristica comune in 20-30% dei bambini autistici. Ma, la genetica dei bambini autistici varia renderla difficile segnare i meccanismi con esattezza comuni che sono alla base della malattia.

“L'Autismo è un disordine complesso con i fattori genetici e non genetici multipli,„ Wynshaw-Boris spiegato. “Poiché le cause sono diverse, può contribuire a definire un sottoinsieme dei pazienti che hanno un terreno comunale [sintomo], in questo caso crescita eccessiva iniziale del cervello.„

In uno studio pubblicato nella Psichiatria Molecolare, in Wynshaw-Boris e nei suoi colleghi iniziati con i campioni della cellula epiteliale dai bambini autistici con i cervelli ingrandetti e lavorati indietro. I Ricercatori in laboratorio “hanno riprogrammato„ le cellule epiteliali donate alle celle dei prodotti trovate nel cervello di sviluppo compreso le cellule staminali pluripotent incitate e le celle neurali del progenitore. Le celle del progenitore e del Gambo sono strumenti terapeutici importanti poichè hanno il potenziale di svilupparsi in un gran numero di tipi delle cellule. I ricercatori hanno supposto che anche se i bambini nello studio hanno avuti moduli differenti di autismo, le celle del precursore potrebbero essere usate per trovare i meccanismi molecolari e cellulari comuni.

I ricercatori hanno scoperto che le celle derivate dai donatori autistici si sono sviluppate più velocemente di quelli dagli oggetti di controllo ed hanno attivato i loro geni nei reticoli distinti. I Geni relativi alla crescita delle cellule erano insolitamente attivi, piombo a più celle ma a meno connessioni fra loro. Ciò può causare le reti difettose delle cellule incapaci di trasmettere correttamente i segnali nel cervello e le teste ingrandette durante lo sviluppo iniziale.

I ricercatori hanno identificato i geni anormali nelle celle sviluppate dai donatori autistici come appartenendo alla via di segnalazione di Wnt. I geni di Wnt sono critici per la crescita ed il servire delle cellule come giocatori centrali nelle reti delle cellule, collegando mediante interfaccia alle vie multiple di segnalazione. Wynshaw-Boris precedentemente ha identificato la via di Wnt rispetto ad autismo nei modelli del mouse della malattia. In uno studio separato pubblicato all'inizio di quest'anno in Psichiatria Molecolare, il laboratorio di Wynshaw-Boris ha mostrato i mouse che mancano della visualizzazione dei geni di Wnt sintomi del tipo di autismo compreso ansia sociale e comportamento ripetitivo. I ricercatori potrebbero impedire questi sintomi adulti trattando i mouse con i farmaci che attivano la segnalazione di Wnt nell'utero, durante lo sviluppo.

“La via di Wnt è una delle vie inerenti allo sviluppo di memoria conservate dagli invertebrati agli esseri umani. I Nostri studi solidificano suggerimenti precedenti che questa via ha un ruolo nell'autismo,„ hanno detto Wynshaw-Boris.

Una Volta Che identificassero la via disfunzionale di segnalazione nei loro campioni autistici riprogrammati, i ricercatori (laboratori compresi di Alysson Muotri, PhD all'Università di California San Diego e Fred Gage, PhD all'Istituto di Salk) tentati per correggerlo esponendo le cellule nervose mature sono derivato dai donatori autistici ai composti della droga. Una droga corrente che è provata nei test clinici ad autismo è fattore di crescita dell'insulina 1 (IGF-1). Quando i ricercatori hanno aggiunto IGF-1 alle cellule nervose derivate dai donatori autistici, le reti neurali sono state ristabilite. È poco chiaro se gli effetti positivi di IGF-1 erano sulla via di Wnt ed il meccanismo compensativo esatto richiede l'indagine successiva.

Gli studi di Wynshaw-Boris nei modelli del mouse e della coltura cellulare di autismo confermano la segnalazione impropria di Wnt possono piombo alla crescita della cellula cerebrale ed all'ingrandimento rapidi del cervello nell'embrione, con conseguente comportamento sociale anormale dopo la nascita. Il punto seguente sarà di determinare quali geni più sono urtati dai difetti di segnalazione di Wnt durante lo sviluppo iniziale e come questi cambiamenti provocano il comportamento anormale. “Egualmente vorremmo trovare altre droghe o composti che possono rallentare la crescita delle celle nella cultura del tessuto,„ ha detto Wynshaw-Boris. Insieme, questi risultati possono aiutare i ricercatori a disfare i modi che comuni le cellule cerebrali possono essere alterate durante lo sviluppo iniziale nei sottoinsiemi dei pazienti con attenzione scelti e contribuire ai sintomi attraverso lo spettro di autismo.

I risultati pubblicati della ricerca egualmente sono stati descritti nello Spettro, una fonte di notizie online dalle Fondamenta di Simons per Iniziativa della Ricerca di Autismo.

Sorgente: Scuola di Medicina di Case Western Reserve University

Source:

Case Western Reserve University School of Medicine