Attenzione: questa pagina è una traduzione automatica di questa pagina originariamente in lingua inglese. Si prega di notare in quanto le traduzioni sono generate da macchine, non tutte le traduzioni saranno perfetti. Questo sito web e le sue pagine web sono destinati ad essere letto in inglese. Ogni traduzione del sito e le sue pagine web possono essere imprecise e inesatte, in tutto o in parte. Questa traduzione è fornita per comodità.

Diriga al il thrombectomy basato a catetere ugualmente efficace verso gettare un ponte sul thrombolysis nel colpo ischemico acuto

A thrombectomy basato a catetere Diretto è ugualmente efficace a gettare un ponte sul thrombolysis nel trattamento del colpo ischemico acuto, secondo i risultati dallo studio d'osservazione di registrazione PRAGUE-16 presentato oggi al Congresso 2016 di ESC.

“Se lasciato non trattato, il colpo ischemico acuto causato tramite i risultati di maggiore di un'occlusione dell'arteria nella morte per fino alla metà dei pazienti e un 40% supplementare - 50% sono lasciati permanentemente resi non validi,„ ha detto il Professor Petr Widimsky, testa del ricercatore principale della Terza Facoltà di Medicina, l'Università di Charles, Praga, Repubblica Ceca. “Cioè senza trattamento soltanto che alcuni pazienti con il colpo ischemico principale sopravvivono a senza conseguenze severe.„

Sopravvivenza Dal Punto Di Vista Funzionale indipendente (definita come punteggio modificato di Rankin Scale2 di 0-2) dopo che questi colpi importanti aumenta a circa 20% - 30% con il trattamento del thrombolytic nelle unità specializzate del colpo. Ma la maggior parte dei pazienti ancora muore o rimane permanentemente invalida.

Nel 2015 parecchie prove ripartite con scelta casuale hanno dimostrato che 45% - 50% dei pazienti possono sopravvivere a ed essere dal punto di vista funzionale indipendenti con a thrombectomy meccanico (endovascular) basato a catetere. Se l'intervento è realizzato molto presto (entro tre ore dall'inizio del colpo), i risultati sono ancora migliori - fino a 70% dei pazienti può ritornare a vita quotidiana normale. Quindi, a thrombectomy meccanico basato a catetere ora è raccomandato per tutti i pazienti con il colpo ischemico acuto causato tramite un'occlusione importante dell'arteria.

Tuttavia, molte domande rimangono, di cui due sono stati studiati in questo studio pilota. In Primo Luogo, se (senza thrombolysis) a thrombectomy basato cathether diretto (d-CBT) può raggiungere i risultati comparabili a thrombectomy eseguito dopo (“gettando un ponte„) il thrombolysis endovenoso. Ed in secondo luogo, se a thrombectomy basato a catetere eseguito negli instituti di cardiologia interventional (quando non c'è nessun instituto interventional di neuroradiologia disponibile) può raggiungere i risultati comparabili alle impostazioni di neuroradiologia.

Il Professor Widimsky ha detto: “Lo scopo di studio era di valutare la possibilità e la sicurezza di d-CBT eseguite nella stretta collaborazione fra i cardiologi, i neurologi ed i radiologi - un vero approccio interdisciplinare.„

PRAGUE-164 era uno studio pilota futuro e d'osservazione di registrazione. Ha incluso 103 pazienti che hanno presentato in sei ore dall'inizio del moderato al colpo ischemico acuto severo. I Pazienti non hanno avuti un'arteria cerebrale principale occlusa ma grande ischemia eppure su una scansione (CT) di tomografia computerizzata. Il neurologo di partecipazione ha deciso se i pazienti hanno ricevuto il d-CBT o thrombolysis gettare un ponte più CBT basato sul quadro clinico e sulla scansione di CT. L'intervento è stato realizzato in 60 minuti della scansione di CT.

Circa 73 pazienti hanno ricevuto il d-CBT e 30 hanno avuti gettare un ponte sul thrombolysis più CBT. Il Buon risultato funzionale (definito come punteggio modificato del Disgaggio di Rankin di 0-2 dopo 90 giorni) è stato raggiunto nei pazienti di 41% globalmente con risultati simili fra i due gruppi (tabella 1).

Il Professor Widimsky ha detto: “Nel nostro studio, 41% dei pazienti che hanno ricevuto a thrombectomy basato a catetere diretto ha avuto buon ripristino funzionale. Ciò confronta a 48% dei pazienti dati questo intervento in sette trials5 ripartiti con scelta casuale realizzato nelle unità esperte di neuroradiologia. Tuttavia, i nostri risultati sono significativamente migliori dei pazienti nelle prove che hanno ricevuto la terapia medica (thrombolysis endovenoso) da solo, di cui soltanto 30% ha recuperato.„

Ha concluso: “I Nostri risultati suggeriscono che quello a thrombectomy basato a catetere diretto eseguito tempestivamente possa essere un'alternativa a thrombectomy dopo avere gettato un ponte sul thrombolysis. Ancora, nelle regioni senza (o limitato) i servizi interventional di neuroradiologia, il trattamento moderno del colpo potrebbe essere offerto via i servizi interventional della cardiologia in stretta collaborazione con i neurologi ed i radiologi. Tuttavia, entrambe conclusioni preliminari dovrebbero essere confermate dai più grandi studi multicentrati o dalle grandi registrazioni internazionali.„

Sorgente: Società Europea di Cardiologia