Il CFS possiede l'impronta chimica obiettivamente identificabile negli uomini e le donne, studio rivela

Dauer è la parola tedesca per la persistenza o longevo. È un tipo di stasi nello sviluppo in alcuni invertebrati che è richiesto dalle condizioni ambientali dure. I risultati sono pubblicati online nell'emissione del 29 agosto di PNAS.

“il CFS è una malattia molto provocatoria,„ ha detto primo l'autore Robert K. Naviaux, il MD, il PhD, professore di medicina, la pediatria e patologia e Direttore del centro mitocondriale e metabolico di malattia alla scuola di medicina di Uc San Diego. “Pregiudica i sistemi multipli dell'organismo. I sintomi variano e sono comuni a molte altre malattie. Non c'è prova di laboratorio diagnostica. I pazienti possono passare decine di migliaia di dollari e di anni che provano ad ottenere una diagnosi corretta.„

Altrettanto come 2,5 milione Americani sono creduti di avere CFS. Affligge il più spesso le donne nel loro 30s a 50s, sebbene entrambi i generi e tutte le età possano essere commoventi. Il sintomo primario è fatica severa che dura almeno sei mesi, con i sintomi di corollario che variano dal dolore e dalle emicranie di muscolo ai problemi di memoria e di sonno.

Naviaux ed i colleghi hanno studiato 84 oggetti: 45 uomini e donne che hanno risposto ai criteri diagnostici per CFS e 39 hanno abbinato i comandi. I ricercatori hanno mirato a 612 metaboliti (sostanze prodotte tramite i trattamenti di metabolismo) da 63 vie biochimiche nel plasma sanguigno. Hanno trovato che le persone con CFS hanno mostrato le anomalie in 20 vie metaboliche. Ottanta per cento dei metaboliti diagnostici misurati sono stati diminuiti, coerente con la sindrome hypometabolic o il metabolismo diminuito. La tariffa di accuratezza diagnostica ha superato 90 per cento.

“Malgrado l'eterogeneità di CFS, la diversità dei fattori che piombo a questa circostanza, i nostri risultati indicano che la risposta metabolica cellulare è la stessa in pazienti,„ hanno detto Naviaux. “Ed interessante, è chimicamente simile allo stato che del dauer vedete in alcuni organismi, che dà dei calci a dentro quando gli stress ambientali avviano un rallentamento nel metabolismo per permettere la sopravvivenza nelle circostanze che potrebbero causare altrimenti la morte delle cellule. Nel CFS, questo rallentamento viene al costo di dolore e dell'inabilità a lungo termine.„

Naviaux ha detto che i risultati indicano che il CFS possiede un'impronta chimica obiettivamente identificabile in entrambi gli uomini e donne e che metabolomics mirato a, che forniscono piccole informazioni dirette della molecola, possono fornire informazioni perseguibili del trattamento. Soltanto 25 per cento delle perturbazioni del metabolita trovate in ogni persona erano necessari per la diagnosi di CFS. Approssimativamente 75 per cento delle anomalie erano unici ad ogni persona, che Naviaux ha detto è utile nella guida del trattamento personale.

“Questo lavoro apre un percorso fresco ad entrambi che capiscono più d'importanza la biologia di CFS e, ai pazienti, un modo robusto e razionale sviluppare irritato la nuova terapeutica per una malattia necessitante loro.„

Gli autori di studio hanno notato la ricerca supplementare facendo uso di più grandi gruppi di partecipanti dalle diverse aree geografiche è necessari convalidare sia l'universalità che la specificità dei risultati.

Source:

University of California San Diego Health Sciences